• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Monaco, Allegri: "Pogba out anche al ritorno. Pirlo e Barzagli difficilmente insieme"

Juventus-Monaco, Allegri: "Pogba out anche al ritorno. Pirlo e Barzagli difficilmente insieme"

Calciomercato.it ha seguito in diretta per voi le dichiarazioni bianconere


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Torre (@torrelocchetta)

13/04/2015 18:30

JUVENTUS MONACO ALLEGRI CHIELLINI CONFERENZA / TORINO - Dopo Jardim e Raggi arriva il momento di Massimiliano Allegri e Giorgio Chiellini in conferenza stampa allo 'Stadium'. Domani si giocherà Juventus-Monaco, andata dei quarti di finale di Champions League, e l'allenatore bianconero prepara una delle gare più importanti della sua carriera. Calciomercato.it ha seguito in diretta per voi le sue dichiarazioni.

"Pirlo e Barzagli? Sono in buone condizioni, così come sono stati recuperati in pieno Tevez e Buffon. Pirlo non gioca da 40-45 giorni, Barzagli si è fermato negli ultimi giorni per un affaticamento muscolare: dovrò decidere su entrambi nell'ultimo allenamento di domattina".

POGBA - Le domande continuano a vertere inevitabilmente sulla questione infortunati, con le ultime news Juve che riguardano l'apprensione per i tempi di recupero di Pogba. Allegri dissipa ogni dubbio: "Le possibilità che giochi la partita di ritorno sono pari a zero. Fortunatamente ho centrocampisti in grado di sostituirlo, non con le stesse caratteristiche ma sicuramente a metà campo possiamo giocare bene lo stesso".

MONACO - "E' stata una sorpresa, ma ha eliminato Benfica e Zenit nel girone, subendo un gol in sei partite. Ha dei valori, è la miglior difesa di Francia. Sono numeri non casuali, la squadra è molto organizzata e l'allenatore è molto bravo e furbo. Per passare il turno dovremo fare due belle partite. La qualificazione si gioca come col Borussia Dortmund. Bisognerà essere molto pazienti domani sera, giocare bene e sapere che molto probabilmente la qualificazione non si risolverà domani sera. Tutti lo vorremmo ma è molto difficile. Non avremo poi tempo per rifarci, dovremo sbagliare il meno possibile".

JUVE FAVORITA - "In un quarto di finale puoi essere solo un po' più favorito dell'avversario. Senza la stessa intensità tecnica e mentale vista col Dortmund sarà difficile. Vedo queste due partite coi monegaschi molto più complicate delle precedenti perché una squadra che prende pochi gol rende le gare più difficili: ti viene la voglia di buttarti avanti e concedere più spazi, cosa che non dobbiamo fare. Il BVB era più offensivo, il Monaco è l'opposto. Dovremo avere l'umiltà di saperli affrontare con enorme intelligenza".

EVRA - "I primi mesi ha avuto un periodo di adattamento. E' un giocatore importante, di grande personalità, ed è cresciuto molto. E' stato tanti anni in un calcio completamente diverso ma è molto intelligente e si è subito calato nella realtà della Serie A. Sta facendo bene in questo momento".

GOL SUBITI - "Non subire reti in casa è molto importante. Il nostro obiettivo è passare il turno, che sia con 0-0 o con 1-1 va bene lo stesso. Non so se sarà una partita noiosa, poi il calcio è imprevedibile perché può diventare spettacolare se dovesse arrivare un gol dopo 2', ma il nostro obiettivo è arrivare in semifinale".

CONDIZIONE FISICA - "La squadra sembra avere la condizione fisica che volevo, poi vedremo domani sera cosa saremo in grado di fare. E' una gara di tale fascino e con un obiettivo talmente grande che troveremo gli stimoli e la forza. La squadra fisicamente sta bene, scherzi a parte".

MODULO - "E' ovvio che con Barzagli giocheremmo a tre e senza di lui giocheremmo a quattro. Difficilmente lui e Pirlo giocheranno insieme".

VIDAL - "E' in un momento buono perché ha trovato la condizione dopo tanto tempo. Tornava dal Mondiale non in buone condizioni, si è fatto male, ora sta bene e lo dimostra in campo. Di qui a fine anno potrà solo migliorare".

TEVEZ - "Sta facendo una stagione straordinaria ma non abbiamo ancora ottenuto niente, deve andare avanti così fino all'ultima partita. Ora vogliamo fare bene col Monaco nella gara di domani e ributtarci subito in campionato".




Commenta con Facebook