• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, con o senza Europa: ecco come cambia la campagna acquisti

Calciomercato Milan, con o senza Europa: ecco come cambia la campagna acquisti

Il club lavora per il futuro: molto dipenderà anche dall'ingresso o meno di nuovi soci nel club


Adriano Galliani ©Getty Images
Maurizio Fedeli (Twitter: @maurilio85)

13/04/2015 15:37

CALCIOMERCATO MILAN EUROPA ALLENATORE / MILANO - Galliani è a lavoro per costruire il Milan che verrà, in attesa di sapere se i rossoneri riusciranno ad approdare in Europa o meno. Molto del prossimo calciomercato Milan infatti, dipenderà dalla presenza, o meno, nelle coppe europee, come ammesso dallo stesso dirigente rossonero ieri sera prima della gara contro la Sampdoria. Per quanto riguarda il calciomercato, i prossimi mesi saranno decisivi anche per i giocatori in scadenza di contratto.

MILAN IN EUROPA, CAMBIA L’ALLENATORE  E ANCHE GLI INTERPRETI

Oltre al piazzamento europeo, nel prossimo mercato inciderà molto la presenza o meno di nuovi investitori nel club. Sembrano essere in corso infatti le due diligence (cioè la verifica dei conti finalizzata alla formalizzazione di un'offerta) da parte di Bee Taechaubol e Zong Quinghou: entro fine mese dovrebbero essere più chiari gli scenari futuri della dirigenza del club. In caso di ingresso da parte di nuovi investitori e con un eventuale piazzamento europeo acquisito, potrebbero esserci ulteriori soldi da investire sul mercato. Difficile la permanenza in panchina di Inzaghi, anche se il club potrebbe tornare sui propri passi qualora il tecnico centrasse la qualificazione europea. Rimane in piedi la candidatura di Mihajlovic (nonostante la smentita da parte di Ferrero), ma per arrivare al tecnico serbo ci sarà da battere la concorrenza del Napoli. Difficile l'ingaggio di Montella: il tecnico dovrebbe rimanere un'altra stagione sulla panchina della Fiorentina, mentre perde quota la candidatura di Sarri. Il piano B di Galliani ha il nome di Antonio Conte: il commissario tecnico potrebbe rifondare la squadra a partire dal 2016, dopo l'Europeo, proprio come fatto con la Juventus quattro anni fa. Con l'Europa ci sarà bisogno di una rosa ampia, ecco allora che potrebbero rinnovare il contratto in scadenza i vari de Jong, Mexes e Abate. Berlusconi ha espresso il suo parere favorevole in merito al prossimo Milan, che dovrà avere più giocatori italiani possibili. Si continua a seguire Valdifiori dell'Empoli, anche in questo caso ci sarà da battere la concorrenza del Napoli. Nei giorni scorsi apertura importante da parte dell’agente di Cavani: in caso di ingresso di nuovi investitori infatti, l'attaccante uruguaiano potrebbe tornare in Serie A per vestire la maglia rossonera. Il nome che scalda il popolo rossonero è, però, quello di Zlatan Ibrahimovic: Galliani ha pensato ad un possibile ritorno del bomber svedese, ma nel frattempo il giocatore ha già avviato le pratiche per il visto per gli Stati Uniti. Per lui dopo il Psg, probabile un futuro nella Mls.

MILAN SENZA EUROPA, INZAGHI E DESTRO AI SALUTI

Se il Milan non dovesse centrare l’obiettivo Europa League, il prossimo mercato potrebbe essere al ribasso anche in caso di arrivo di nuovi investitori. In questo caso infatti sarebbe praticamente certo l'addio di Inzaghi, visto il fallimento del progetto tecnico. Quasi sicuro anche l'addio da parte di Mattia Destro: l’attaccante prelevato in prestito dalla Roma non sta convincendo in termini di gol e prestazioni e probabilmente farà ritorno a Trigoria a fine stagione. Per il centrocampo oltre a Valdifiori, Obiang e Soriano, il nome che circola nella stanze di Via Aldo Rossi è quello di Mario Rui dell'Empoli. Senza Europa difficile la permanenza di Mexes visto l'elevato iingaggio del difensore del francese, stesso discorso per Nigel de Jong. I soldi della campagna acquisti potrebbero arrivare dalla cessione di El Shaarawy: l'esterno d'attacco, complici i numerosi infortuni, non ha convinto la dirigenza. Il 'Faraone' potrebbe lasciare il Milan qualora dovesse arrivare un'offerta importante dall'estero: sull'ex Genoa è vivo l’interesse da parte dell'Arsenal. In attacco quasi certo il ritorno di Niang: l'attaccante sta facendo bene al Genoa e per lui si prospetta una seconda occasione con la maglia rossonera.

 



Commenta con Facebook