• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Manchester United, van Gaal ha il suo Mata...dor!

I CRAQUE DEL MOMENTO - Manchester United, van Gaal ha il suo Mata...dor!

Il fantasista è diventato uno dei punti fermi dello scacchiere tattico del tecnico olandese


Juan Mata ©Getty Images
Jonathan Terreni

13/04/2015 12:45

I CRAQUE DEL MOMENTO MANCHESTER UNITED MATA / MANCHESTER (Inghilterra) - Della serie 'belle scoperte'. In pochi avrebbero scommesso ad inizio anno che Juan Mata e Louis van Gaal avrebbero instaurato un rapporto professionale così proficuo. Il fantasista spagnolo è diventato uno degli uomini di fiducia del tecnico olandese, preziosissimo in quel 3-5-2 dinamico, visionario e polifunzionale. La doppietta della scorsa settimana ad 'Anfield' contro il Liverpool vale come sigillo su una stagione personale di altissimo livello, caratterizzata da otto reti in Premier, ultima quella nel derby di ieri contro il Manchester City. Adesso Mata, dopo essersi ripreso da protagonista anche la Nazionale spagnola vuole affermarsi con i 'Red Devils' anche il prossimo anno in Europa perché quasi certamente sarà fuori da voci di calciomercato a meno che non arrivi un'offerta indecente. Il tutto però dovrà passare dal placet di van Gaal e al momento le idee sembrano essere ben chiare.


Juan Manuel Mata García nasce a Burgos, in Spagna, il 28 aprile 1988. Cresciuto nelle giovanili del Real Oviedo passa al Real Madrid nel 2003 ma fino al 2007 gioca solo nella squadra riserve. Poi il passaggio al Valencia dove conosce la sua consacrazione affermandosi come uno dei migliori talenti del calcio spagnolo, collezionando 174 partite e 46 gol. 27 milioni è la somma che il Chelsea sborsa per portarlo in Inghilterra nel 2011, affidandogli la maglia numero 10. La vittoria della Champions League 2011/2012 è il suo più grande successo continentale a livello club e con 19 reti viene eletto nella 'top 11' dell'anno della Premier, stagione in cui conquista anche l'Europa League con Benitez. Un rapporto non entusiasmante con Mourinho lo porterà lontano da Londra. E' il Manchester United che piazza il colpo nel gennaio 2014 per 45 milioni di euro. 43 le presenze con i 'Red Devils' e 14 reti fino ad ora. Con la Nazionale spagnola immense soddisfazioni: oltre 30 presenze, il Mondiale sudafricano del 2010 e l'Europeo 2012 dopo quelli conquistati con l'Under 19 e 21.




Commenta con Facebook