• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > LA MOVIOLA DI CM.IT: Gol fantasma di Higuain, Moretti-De Rossi non c'è fallo

LA MOVIOLA DI CM.IT: Gol fantasma di Higuain, Moretti-De Rossi non c'è fallo

Il tiro dell'argentino supera la linea ma Damato non vede. Irrati ingannato dalla caduta del centrocampista giallorosso


Antonio Damato (Getty Images)
Emiliano Forte

13/04/2015 07:32

MOVIOLA 30A GIORNATA HIGUAIN DE ROSSI / MILANO - L'episodio clou della 30esima giornata di campionato è senza dubbio il gol fantasma messo a segno da Gonzalo Higuain in Napoli-Fiorentina. Una gran tiro quello del numero 9 azzurro che per l'arbitro Damato ed il suo addizionale Di Bello non ha oltrepassato la linea di porta. Un errore evidenziato in seguito dalle immagini televisive. Episodi contestati anche in Torino-Roma dove Irrati concede un rigore dubbio ai giallorossi e convalida il pareggio dei granata nonostante i dubbi sulla posizione del pallone al momento del cross decisivo di Bruno Peres. Da analizzare in Parma-Juventus un intervento di Santacroce che in piena area di rigore trattiene Fernando Llorente.

PARMA-JUVENTUS 1-0, arbitro Gervasoni 5 - Gli ospiti chiedono due rigori nell'arco della gara per in contatti Feddal-Sturaro e Santacroce-Llorente. Nel primo caso il centrocampista bianconero finisce a terra senza subire fallo dunque Gervasoni fa bene a lasciar correre, nel secondo caso Santacroce perde l'equilibrio e cadendo si aggrappa al numero 14 bianconero ostacolandone la giocata: la trattenuta è evidente e poteva essere sanzionata con un tiro dal dischetto. Nei minuti finali svista di Gervasoni che mostra il giallo ad Ogbonna per un fallo inesistente.

GENOA-CAGLIARI 2-0, arbitro Russo 6,5 - Nelle fasi iniziali le due formazioni si confrontano ricorrendo anche alle maniere forti ma Russo non si lascia intimidire mostrando due gialli nei primi 10 minuti. Da lì in poi la gara prosegue senza colpi proibiti da segnalare. Dal 46' arbitro Guida 5,5 - Russo in seguito a problemi fisici è costretto a cedere il fischietto all'addizionale Guida che nella ripresa convalida la rete di Niang, anche se la posizione dell'attaccante di proprietà del Milan rimane dubbia. Poco dopo Dessena già ammonito rischia seriamente di lasciare i suoi in 10 ma Guida lo grazia.

VERONA-INTER 0-3, arbitro Tagliavento 5,5 - Da rivedere il contatto Vidic-Greco che ha indotto il fischietto di Terni a concedere il rigore poi fallito da Luca Toni. Il difensore ex Manchester United tocca leggermente l'avversario che si lascia cadere inducendo l'arbitro all'errore: il penalty non c'era così come il giallo per l'interista.

CESENA-CHIEVO 0-1, arbitro Valeri 6,5 - Il direttore di gara lascia correre molto sorvolando anche su contatti piuttosto duri ma non cattivi. Una scelta che ci può stare visto il match combattuto ma tutto sommato corretto andato in scena al Manuzzi.

UDINESE-PALERMO 1-3, arbitro Tommasi 6 - Gara priva di complicazioni per il fischietto di Bassano del Grappa che dirige in perfetta sintonia con i collaboratori.

TORINO-ROMA 1-1, arbitro Irrati 5 - Entrambi i gol messi a segno nella sfida dell'Olimpico di Torino hanno generato discussioni dentro e fuori dal campo. Il momentaneo vantaggio giallorosso arriva in seguito ad un rigore concesso da Irrati per il contatto Moretti-De Rossi: un azione che, rivista al rallenty, mostra come in realtà sia il centrocampista della Roma a cercare il contatto con la gamba del difensore granata per poi cadere a terra. Irrati mal supportato dall'addizionale Mazzoleni fischia il rigore nonostante le vivaci proteste di Moretti. Dubbi anche nell'azione che porta al pari granata di Maxi Lopez, rete che nasce da un cross da destra di Bruno Peres con la palla che potrebbe aver superato la linea di fondo: dal fermo immagine sembra che il pallone non sia uscito del tutto, in tal caso il gol è regolare.

ATALANTA-SASSUOLO 2-1, arbitro Doveri 6,5 - Giuste le scelte di Doveri in occasione delle espulsioni di Missiroli e Biava, entrambe per somma di ammonizioni. Vede bene l'arbitro anche sul contatto Brighi-Moralez sanzionato con un tiro dal dischetto per l'Atalanta.

LAZIO-EMPOLI 4-0, arbitro Peruzzo 5,5 - Con il risultato praticamente mai in bilico Peruzzo controlla il match agevolmente anche se va rivisto il secondo giallo che porta all'espulsione di Novaretti. Il giocatore della Lazio non commette fallo su Mario Rui che cade con troppa facilità: il fallo dunque non c'era e tantomeno l'ammonizione.

NAPOLI-FIORENTINA 3-0, arbitro Damato 4,5 - A pesare sul giudizio complessivo del direttore di gara il gol fantasma di Higuain sul risultato di 1-0 che né Damato e né l'addizionale Di Bello hanno visto. Un gran tiro quello dell'argentino del Napoli che colpisce la traversa e rimbalza a terra ben oltre la linea di porta. Si spera che l'utilizzo della tecnologia in futuro possa interrompere definitivamente la serie dei gol fantasma nel calcio.

MILAN-SAMPDORIA 1-1, arbitro Rocchi 6 - Nella ripresa Rocchi è molto tollerante con Obiang che, già ammonito, rischia seriamente di terminare la gara anzitempo. Da rivedere nel finale una caduta in area di Menez, che entra in contatto con lo stesso Obiang: il tocco è lieve ma i dubbi rimangono.




Commenta con Facebook