• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-INTER

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-INTER

Un buon Tachtsidis non basta a fermare un grande Palacio. Handanovic super, male Toni e Vidic


Rodrigo Palacio (Getty images)
Marco Di Nardo

11/04/2015 22:40

ECCO LE PAGELLE DI VERONA-INTER:

 

VERONA

Rafael  5,5– Incolpevole sui gol nerazzurri. Bravo nelle uscite basse.

Sala 6  – Accompagna l’azione offensiva del Verona quando può effettuando dei cross dalla trequarti campo per Toni che mettono in apprensione la difesa dell’Inter.

Guillermo Rodríguez 5 – Sia nell’azione del gol di Icardi così come quello di Palacio, consente agli avversari di attaccarlo alle spalle, andando così a segno senza problemi. Sbagli molti palloni in fase d’impostazione.

Moras 5,5 – Bravo nel gioco aereo. Nonostante sia più lento degli attaccanti dell’Inter si sa districare bene nell’uno contro uno. Devia sul finale di gara un pallone che termina nella propria porta.

Pisano 6 – Come Sala anche Pisano partecipa alle azioni d’attacco della squadra di Mandorlini ma i suoi cross non sono sempre così precisi.

Obbadi 6 – Dà una maggiore quantità al centrocampo del Verona. Appena gli è possibile prova ad inserirsi nello spazio lasciato libero da Toni ma sbaglia sempre i tempi.  Dall’80’ Valoti – s.v.

Tachtsidis 6,5 – Cerca di fungere da schermo davanti la difesa e di smistare il pallone al compagno più libero. Si perde troppo spesso l’uomo sulle palle inattive a favore dell’Inter. Cerca la via del gol senza soluzioni di continuità ma Handanovic gli nega la gioia del gol.

Hallfredsson 6 - Insieme al greco prova ad imbastire manovre offensive degne di nota. Con i suoi cambi di gioco prova ad allargare gli spazi. Dal 73’ Greco 6 – Nonostante i minuti a disposizione siano pochi, cerca di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per dare una mano alla squadra. Conquista un calcio di rigore sciupato però da Toni.

Juanito Gómez 5 – Rispetto a Jankovic gioca un brutto primo tempo. Nel secondo tempo pensa solo alla fase offensiva ripiegando poco in difesa.  Dal 75’ Saviola 6 – Alla sua undicesima partita in Serie A dispensa assist preziosi per i centrocampisti e gli attaccanti del Verona, mettendo in crisi la retroguardia neroazzurra.  

Toni 5 –  A differenza delle ultime gare, l’ariete del Verona non trova la via del gol. Sbaglia anche un calcio di rigore ed un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Tachtsidis.

Jankovic  6 – Gioca una discreta gara offrendo un contributo importante sia in fase di possesso palla che non.

All. Mandorlini 6 – La sua squadra commette qualche errore sia in fase difensiva che in quella offensiva ma gioca però una buonissima gara non mollando mai.

 

INTER

Handanovic 7,5 – Bravo sia nelle uscite alte che in quelle basse. Salva in due occasioni la porta, prima su un tiro di Obbadi e poi su uno ravvicinato di Moras. Neutralizza il rigore tirato da Toni senza grossi problemi, salvando l’Inter per l’ennesima volta.

D'Ambrosio 6,5 – Soffre quando il Verona effettua delle sovrapposizioni. Leggermente impreciso nei cross. La sua spinta offensiva, però, è costante fino al termine della gara.

Ranocchia 6 – Bravo nelle chiusure ma commette molti errori in fase d’impostazione regalando spesso palla agli avversari.

Vidic 5,5 – Bravo nel gioco aereo. Chiude, anche se con qualche difficoltà Jankovic. Commette il fallo da rigore per il contatto con Greco.

Juan Jesus 6,5 – Nonostante il terzino sinistro non sia proprio il suo ruolo, disputa una gara attenta e con poche sbavature.

Brozovic 6 – Cerca la via del gol in due occasioni ma la mancanza di precisione non gli consente di festeggiare. Rispetto alle ultime gara dimostra di essere più reattivo.

Medel  6,5 – Il solito cane da guardia. Protegge la difesa con il suo senso della posizione e si affida a giocate semplici per far ripartire l’azione. Dal 79’ Gnoukouri s.v.

Guarín 6 – Effettua un grande movimento e cerca sempre il compagno più libero per far ripartire la squadra.

Hernanes 6,5 – Rispetto alle precedenti prestazioni il brasiliano dimostra maggiore brillantezza. Fa un grande movimento senza palla che gli consente di giocare tanti palloni per i compagni. Dall’88 Felipe s.v.

Icardi  7 – Nonostante tocchi pochi pallone, segna un gol importante su assist di Palacio. Con il suo movimento,l’Inter riesce ad allungarsi e a trovare quegli spazi in area di rigore che i centrocampisti non sfruttano però a dovere.

Palacio 7,5 – Non è il Palacio di inizio stagione e questo è merito di Mancini. Si muove molto non dando punti di riferimento alla difesa del Verona. Da un suo assist Icardi segna il gol dell’uno a zero. Da un assist invece di Icardi realizza un gol da vero attaccante d’area di rigore. Aiuta la squadra anche in fase difensiva quando gli attacchi del Verona diventano maggiori. Inesauribile. Dal 79’ Kovacic s.v.

All. Mancini 6,5 – Rispetto alla gara con il Parma la sua Inter sembra molto più cattiva e vogliosa. Da rivedere l'atteggiamento della squadra sul 2-0, alla fine però i suoi ragazzi reggono il ritorno dei padroni di casa e portano a casa tre punti fondamentali soprattutto in ottica derby, dove però non ci saranno per squalifica Guarin e Brozovic.

Arbitro: Tagliavento 5,5 – Discreta direzione di gara dell’arbitro della sezione di Terzi. Qualche dubbio sul rigore per il Verona per il fallo di Vidic su Greco: il contatto c'è, ma non tale da giustificare la caduta del centrocampista gialloblu.  

 

TABELLINO

VERONA-INTER 0-3

Verona (4-3-3): Rafael, Sala, Guillermo Rodríguez, Moras, Pisano, Obbadi (80’ Valoti), Tachtsidis, Hallfredsson (73’ Greco), Juanito Gómez (75’ Saviola), Toni, Jankovic. A disposizione: Benussi, Agostini, Christodoulopoulos, Nico López, Martic, Márquez, Campanharo, Fernandinho, Rafael Marques. All. Mandorlini

Inter (4-3-1-2): Handanovic, D'Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Brozovic, Medel (79’ Gnoukouri), Guarín, Hernanes (88’ Felipe), Icardi, Palacio (79’ Kovacic). A disposizione: Carrizo, Berni, Andreolli, Nagatomo, Bonazzoli, Obi, Podolski, Shaqiri, Puscas. All. Mancini

Marcatori: 11’ Icardi (I), 48’ Palacio (I), 92’ Moras (aut.) (V)

Arbitro: Paolo Tagliavento (Sez. di Terni)

Ammoniti: 17’ Juan Jesus (I), 36’ Moras (V), 37’ Brozovic (I), 39’ Guarin (I), 56' Obbadi (V), 76’ Vidic

Espulsi: -




Commenta con Facebook