• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SIVIGLIA-BARCELLONA

PAGELLE E TABELLINO DI SIVIGLIA-BARCELLONA

Nel Barça Suarez in crisi, ottimo Neymar ma Luis Enrique lo sostituisce. Per gli andalusi grande Aleix Vidal, male Vitolo


Messi e Banega (Getty Images)
Lorenzo Bettoni

11/04/2015 22:15

ECCO LE PAGELLE DI SIVIGLIA-BARCELLONA: 

 

SIVIGLIA

Rico 6 - Nel primo tempo Messi e Neymar mettono il mirino sotto l’incrocio dei pali alla sua destra e lui può solo guardare le conclusioni dei due fenomeni del Barça entrare in porta.

Coke 6,5 - Inizialmente in affanno, come tutti quelli del Siviglia, spettatori compresi. Piano piano cresce e dà spessore alla sua prestazione, sia in fase difensiva che in quella di spunta.

Pareja 7 - Partita molto attenta. Nel primo tempo è spesso in affanno, ma c’è da capirlo, infatti cerca di fermare Messi & co. anche con le cattive. Poi cresce ed il Barça nel secondo tempo non tira quasi mai in porta.

Carriço 7 – Come Pareja gioca un secondo tempo sontuoso in cui il Barcellona, che aveva rullato gli andalusi nel primo tempo, non calcia mai in porta.

Tremoulinas 6,5 - Coraggioso. Partendo dal presupposto che difendere bene contro l’attacco del Barcellona è praticamente impossibile, lui ci prova e non disdegna neanche le discese in avanti.

Krychowiak 6,5 - Maltratta Messi ogni volta che l’argentino si aggira dalle sue parti, stecca Suarez dal limite al 29’, per il calcio di punizione che viene trasformato da Neymar. Il brasiliano a fine primo tempo gli fa pure un tunnel clamoroso. Cresce nella ripresa e si riavvicina ai suoi standard.

Banega 6,5 - Quando il Barcellona sembra in totale controllo della partita, il suo missile da oltre 25 metri sorprende Bravo e riapre le danze del Sanchez Pizjuan. Dopo un inizio di stagione in salita, si dimostra sempre più il leader degli andalusi.

Iborra 5,5 - E’ lui il primo a calciare in porta per il Siviglia, ma il minuto è il numero 35 e il Barcellona è già sopra 2-0. Per il resto della partita si accorge poco di essere un trequartista, perché deve solo arginare gli indiavolati di Luis Enrique, anche se nella ripresa fa qualcosa di più in fase offensiva. Dal 70’ M’Bia 6 - Mette subito nel mirino Messi a cui rifila due calcioni prima di prendersi il cartellino giallo. Non ha compiti di costruzione e si vede.

Aleix Vidal 7,5 – Partita di grande sacrificio nel primo tempo, si scatena nella ripresa quando quelli del Barcellona non lo prendono mai. Si fa vedere a destra, a sinistra ed al centro. Alla fine ha ancora fiato per andare sul fondo e servire a Gameiro l’assist del meritato 2-2.

Vitolo 5 - Mai incisivo, anche se nel primo tempo non lo è praticamente nessuno dei suoi, se si escludono gli ultimi dieci minuti. Nella ripresa ci sono più spazi per il Siviglia, ma lui non ne approfitta comunque. Dal 70’ Reyes 6,5 – Dà dinamismo e recupera a centrocampo il pallone che porta il Siviglia al pari.

Bacca 5,5 - Non ha mai segnato al Barcellona ed anche stavolta il suo nome non appare nel tabellino dei marcatori. Dovrebbe essere più punta, invece di cercare troppi scambi con i suoi compagni; insomma, qualche conclusione in più potrebbe provarla. Generoso, ma spuntato. Dal 75’ Gameiro 6,5 – La palla di Aleix Vidal non si può sbagliare, ma lui si fa trovare pronto all’appuntamento con il gol.

All. Emery 7 – Nella prima mezz’ora i suoi sono travolti e possono soltanto cercare di contenere il Barcellona, che in realtà si contiene parecchio male. E’ fortunato a rientrare in partita anche grazie ad una mezza papera di Bravo, ma azzecca tutti i cambi e concede solo un tiro alla ripresa del Barcellona.

 

BARCELLONA

Bravo 5 - Non spinge sul tiro da lontano di Banega, cioè l’unica volta che viene seriamente chiamato in causa dal Siviglia. Il suo “infortunio” costa al Barça un secondo tempo di estremo sacrificio, che nessuno si sarebbe aspettato dopo la prima mezz’ora travolgente dei catalani, che alla fine si beccano il 2-2.

Dani Alves 5,5 - Ennesima partita da ex a Siviglia, da dove arrivò oltre 300 partite fa. La prima mezz’ora del brasiliano, come quella di tutto il Barcellona è sontuosa, poi cala e si dedica solo al contenimento, che non è il suo forte e si vede.

Piqué 6 - Tiene a galla la difesa anche quando il Barcellona subisce l’impeto del Siviglia, soprattutto alla fine del primo tempo. Sbaglia solo un passaggio, ma è quello che manda il Siviglia in porta per il gol del pari.

Matieu 5 - A volte appare in affanno, visto che lascia qualche buco qua e là, in più non azzecca neanche un appoggio.

Jordi Alba 5,5 – Non convince molto neanche quando il Barcellona domina, perché spinge ma senza qualità. In più ha delle lacune in fase difensiva.

Rakitic 5 – La prima partita da ex a Siviglia è totalmente da dimenticare. Si limita al compitino e non dà un minimo di dinamismo alla manovra del Barça, che sarebbe l’unico motivo per cui Xavi sta in panca e lui gioca.

Busquets 6 – Lotta tanto in mezzo al campo e non è da buttare via in fase di appoggio. C’è chi ha fatto di peggio.

Iniesta 6 – Partita nella norma del fantasmino. Non è la sua stagione migliore ma Iniesta nel primo tempo è il motore del Barcellona. Non termina la partita perché Luis Enrique vuole rimettere le tre punte nel tentativo di prendere i tre punti. Dall’ 86’ Pedro s.v.

Messi 6 - Poco meno di 15 minuti ed il suo mancino a girare porta già in vantaggio in Barça. Un gol del genere sembra facile visto fare da lui, sarebbe un super gol se lo fatto dalla maggior parte dei calciatori. Gran primo tempo dell’argentino, che nei primi 45 minuti gioca a tutto campo. Nella ripresa si normalizza, anche troppo.

Suarez 4,5 – Totalmente fuori partita. Anche nella prima mezz’ora, quando gli altri blaugrana fanno i fenomeni, lui non ne azzecca una, pur avendo anche un paio di occasioncine. Nel secondo tempo, invece, l’occasione importante arriva, ma lui la spreca calciando la palla alta a porta vuota. Dovrebbe uscire lui, invece di Neymar.  

Neymar 7 - Attiva Messi in occasione del gol e piazza un calcio di punizione chirurgico che sembra chiudere il match con un’ora di anticipo. Gioca un buon primo tempo, sia scambiando con i compagni che con azioni personali. Nella ripresa invece non è incisivo come nei primi 45 minuti, ma sembra comunque il più in forma dei tre davanti. Infatti si arrabbia non poco quando Luis Enrique lo richiama in panchina. Dal  73’ Xavi 5,5 – Dovrebbe nasconde la palla al Siviglia che invece trova il gol del pari con lui in campo.

All. Luis Enrique 5 - Nella prima mezz’ora il suo Barcellona si confonde con quello di Guardiola, poi arriva l’errore di Bravo e tutto cambia. Nel secondo tempo la gestione dei cambi è pessima: toglie il migliore in campo (Neymar), subisce gol e rimette le tre punte togliendo Iniesta. Non il miglior avvicinamento possibile al PSG e nel frattempo il Real gli rosicchia due punti in Liga…

Arbitro: Juan Martinez Monuera 6 - Molto contestato dai tifosi andalusi in avvio, gestisce bene i cartellini gialli e non ha episodi da moviola clamorosi da gestire.

TABELLINO

SIVIGLIA-BARCELLONA 2-2

Siviglia (4-3-2-1): Rico; Coke, Pareja, Carriço, Tremoulinas; Krychowiak, Banega,Iborra (dal 70’ M’Bia); Aleix Vidal, Vitolo (dal 70’ Reyes); Bacca. A disp. Soria, Navarro, Diogo, Gameiro, Denis Suarez. All. Emery.

Barcellona (4-3-3): Bravo; Dani Alves, Piqué, Matieu, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta (dall’ 86’ Pedro); Messi, Suarez, Neymar (dal 73’ Xavi). A disp. Ter Stegen, Rafinha, Mascherano, Bartra, Adriano. All. Luis Enrique.

Arbitro: Martinez Monuera (Comunitat Valenciana)

Marcatori: 14’ Messi (B), 30’ Neymar (B), 37’ Banega (S), 83’ Gameiro (S)

Ammoniti: 29’ Krychowiak (S), 46’ Iborra, 57’ Banega (S), 61’ Busquets (B), Piqué (B), 77’ Reyes (S), 81’ M’Bia (S)

Espulsi:




Commenta con Facebook