• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID–EIBAR

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID–EIBAR

Ronaldo sempre più pichichi, Chicharito Hernandez al primo gol al Bernabeu, Jesè ritorna al gol.


Chicharito Hernandez (Getty Images)
Davide Ritacco

11/04/2015 17:59

ECCO LE PAGELLE DI REAL MADRID-EIBAR

 

 

REAL MADRID

Navas s.v. – Nonostante venga schierato titolare non cambia il suo ruolo: spettatore in panchina, spettatore in campo. L’Eibar non lo impensierisce mai.

Arbeloa 6,5 – Suo il bellissimo assist per la rete di Hernandez. Bella discesa con cross calibrato in corsa. Una buona prestazione contro un avversario modesto.  

Varane 6,5 – Nel primo tempo è stato trai i più pericolosi, specialmente tu calcio d’angolo. In fase difensiva giornata di relax.

Sergio Ramos 6,5 – Con l’attacco avversario che non dà molti grattacapi, si può pungere in avanti con una delle sue armi migliori: l’inserimento su calcio piazzato; da uno di quest colpisce la traversa. Dal 64’ Pepe 6 – Ritrova il campo dopo il piccolo infortunio e Ancelotti gli concede qualche minuto buono per affinare la condizione in vista della sfida di Champions, brivido quando resta a terra per uno scontro con Piovaccari.

Marcelo 6 – Primo tempo contratto ma nella ripresa con il risultato al sicuro, fa salire i giri del suo motore con le solite scorribande.  Dal 65’ Nacho 6 – Passerella anche per lui per far rifiatare Marcelo. Diligente e positivo.

Modric 6,5 – Ancelotti dopo un’ora di gioca lo richiama in panchina per farlo rifiatare in vista del derby europeo contro l’Atletico. La sua classe e le sue geometrie sono troppo preziose per il tecnico italiano.   

Illarramendi 6 – Il sostituto dello squalificato Kross torna a giocare da titolare dopo un mese ma ovviamente le sue caratteristiche più difensive, in una gara con la media del 70% di possesso palla, non servono molto.     

Isco 6,5 – Il doppio palo colpito nel primo tempo è un evento raro sui campi di calcio. E’ tra i centrocampisti a disposizione di Ancelotti più in forma.

Jesé 7 – Il giovane canterano sta recuperando sempre più dopo il terribile infortunio di un anno fa. Sta riacquistando fiducia in se stesso (quella di Ancelotti non è mai stata in discussione) e potenza in campo. Al rientro da titolare ritrova il gol liberazione.

Hernandez 7 – Dopo quasi sei mesi ritrova il gol in campionato, il primo al Bernabeu. Ancelotti lo utilizza col contagocce ma lui non fa una piega e si fa trovare sempre pronto. Sfiora la doppietta in diverse occasioni.  

Ronaldo 7 – Non segnava su punizione da un anno. L’ aggiornamento statistico arriva contro l’Eibar: il suo gol è il 38° nella Liga, il 49° gol stagionale, medie mostruose! C’è poco da aggiungere per il pallone in carica sempre con una fame di vittorie.  

All. Ancelotti 6,5 – Vince una gara facile contro l’Eibar e mette pressione al Barcellona ma adesso arriva il periodo più caldo. Saggiamente ha tenuto a riposo diversi giocatori, il Real versione 2015 deve dimostrare di essere ancora al top.

 

EIBAR

Irureta 5 – Si fa sorprendere dalla punizione di Ronaldo, trafitto da un pallone centrale. Esce per la prima volta dal Bernabeu con tre gol sul groppone.    

Lillo 5,5 – Se ti trovi di fronte Ronaldo o Marcelo di certo sai che la tua giornata sarà in salita, ma alla fine poteva andargli peggio.  

Añibarro  4,5 – Poco incisivo contro la verve atletica del Chicharito che lo brucia sempre. Si fa superare facilmente anche da Jesé.    

Raul Navas 5,5 – Niente da fare contro una corazzata come il Real Madrid. Il suo atteggiamento è di resa e per questo si risparmia figuracce intervenendo solo dove può.  

Didac Vilà 5,5 – L’ex meteore di Milanello prova a farsi vedere sulla sua corsia di competenza ma non incide. E’ però il meno peggio del pacchetto arretrato di Garitano.  

Borja Fernandez 5,5 – E’ l’ex di turno, le 23 presenze con la ‘camiçeta blanca’ tra il 2005-06 fanno di lui il giocatore con più esperienza in questo stadio di tutta la rosa della sua squadra. Richiamato in Spagna a gennaio dal campionato indiano, il centrocampista grazie alla sua esperienza non affonda del tutto.

D. Garcia 5 – Prova ad opporsi ai palleggiatori di casa ma non riesce nel suo intendo. Esce senza gloria dopo più di un’ora di passeggiata al Bernabeu. Dal 77’ Boateng s.v.  

Capa 5 – Il muscoloso esterno dell’Eibar resta passivo e statico sulla sua corsia. Mai un cambio di passo, mai una giocata valida.

Saul 4,5 – Impalpabile prova. Come attenuante c’è che gioca per la prima volta al Bernabeu contro un Real Madrid affamato ma resta comunque una prova insufficiente. Dal 46’ Arruabarena 5,5 – Appena entrato si prende un giallo per una fallo che si poteva evitare su Jesé. La sua frustrazione, forse per non aver giocato dal primo minuto, continua per tutta la partita ma salva un gol su Hernandez.  

Javi Lara 4,5 – In 90’ e più non si hanno notizie dell’attaccante. Mai raggiunto dai compagni deve fare da spettatore ed assistere al tracollo dei suoi.   

Del Moral 5 – Stesso discorso per la punta scelta da Garitano. Giocare al Bernabeu è difficile, farlo senza aiuto è impossibile. Dal 66’ Piovaccari 5 – l’unico momento in cui l’attaccante italiano si mette in mostra è quando rischia di far male a Pepe e Navas in un colpo solo. Poi niente altro.  

All. Gaizka Garitano 4,5 – Alla sua prima panchina al Bernabeu finisce male. Paga anche lui la legge del Real Madrid che in casa viaggia a medie gol pazzesche. Imposta una gara suicida con difesa alta ma con poca aggressione sui portatori.

Arbitro: Hernández 6,5 – Poco da eccepire alla sua direzione di gara. Partita facile senza grandi casi su cui intervenire. Unica pecca un evidente errore per un calcio d’angolo non concesso al Real Madrid con chiarissima deviazione di un giocatore dell’Eibar.  

 

TABELLINO

 

REAL MADRID–EIBAR 3-0

 

Real Madrid (4-3-3): Navas; Arbeloa, Varane, Sergio Ramos (dal 64’ Pepe), Marcelo (dal 65’ Nacho); Modric (dal 60’ Lucas Silva), Illarramendi, Isco; Jesé, Hernandez, Ronaldo. A disp: Casillas, Carvajal, Munoz, Benzema. All: Ancelotti

Eibar (4-2-3-1): Irureta; Lillo, Añibarro, Raul Navas, Didac Vilà; Borja Fernandez, D. Garcia (dal 77’ Boateng); Capa, Saul (Dal 46’ Arruabarrena), Javi Lara; Del Moral (dal 66’ Piovaccari). A disp: Jaime, Abraham, Ekiza, Errasti, Lekic. All: Gaizka Garitano

Arbitro: Alejandro José Hernández Hernández

Marcatori: 21’ Ronaldo, 31’ Hernandez, 83’ Jesé (R)

Ammoniti: 41’ Didac Vilà, 49’ Arruabarena, 79’ Boateng (E)

Espulsi: 




Commenta con Facebook