• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CAGLIARI

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CAGLIARI

Perotti e Niang che spettacolo. Nel Cagliari si salva solo M'Poku


il_primo_gol_del_Genoa_siglato_da_Niang.jpg
@DavideSperati1

11/04/2015 20:03

ECCO LE PAGELLE DI GENOA-CAGLIARI:

 

GENOA

Lamanna 6,5 – Con Perin infortunato è lui il portiere titolare. Tentenna al 7' sul doppio palo colpito dai giocatori del Cagliari. Nella ripresa è bravo ad opporsi alle due conclusioni di Joao Pedro e anche alle altre iniziative degli avversari.

Roncaglia 6,5 - Sempre attento, chiude per ben due volte su Sau lanciato a rete. Impegnato più nel primo tempo, quando il Cagliari preme. Nella ripresa, a fronte del doppio vantaggio, è meno impegnato e gestisce la situazione con calma. 

Burdisso 6 - Difensore dalla grande affidabilità, gioca bene senza particolari annotazioni da annotare sul taccuino.     

De Maio 6,5 - Il transalpino la spunta su Izzo, in ballottaggio con lui fino all'ultimo minuto. Col suo fisico domina su Sau e Farias per tutto l'arco dell'incontro.

Edenilson 5,5 - Il peggiore. Soffre la marcatura di Ekdal sin dai primi minuti di gioco. Poco nel vivo della manovra. Esce dopo un quarto della ripresa. Dal 60' Kucka 6 - Chiamato a dare maggior consistenza al centrocampo rossoblu, è autore di una prova di sostanza. 

Rincon 6 - Il motorino del centrocampo rossoblu, non riesce a contrastare le veloci ripartenze avversarie, soprattutto durante la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Genoa entra con un altro passo e la prestazione migliora. 

Bertolacci 5,5 - Oggi il bravo centrocampista italiano non riesce mai a liberarsi dalla marcatura dei sardi. Poco in mostra, non è la sua gara migliore. 

Marchese 6 - Preferito a Bergdich, disputa una buona gara e al 30', pur coordinandosi perfettamente, indirizza da buona posizione, la palla sopra la traversa.  Gara ordinata e attenta.

Iago 7,5 - Il migliore. Cerca la via del gol sin dai primi minuti di gioco. Prima di testa e poi ancora col destro ma senza mai bucare la rete. Realizza la rete che chiude il match con un preciso diagonale che non lascia scampo a Brkic. Al 67' il portiere del Cagliari gli nega la gioia della doppietta. Velocissimo, è sempre difficile da marcare. Dal 84' Laxalt s.v.

Niang 6,5 - Quarto gol con la maglia del grifone per il talentino di Gasperini che viene preferito a Borriello. Già pericoloso nel primo tempo, con un colpo di testa che però termina alto, nella ripresa realizza la rete che apre le danze. Sfiora la doppietta al 77', ma la sua sventola prende il palo pieno.

Perotti 7 –Nel primo tempo il talento argentino è molto veloce ma è pur vero che Balzano è bravissimo nella marcatura e contenere le sue giocate. Nella ripresa invece non lo contiene più nessuno e la sua tecnica fa male alla difesa del Cagliari. Dal 80' Lestienne s.v.

All. Gasperini 6,5 – Un primo tempo giocato un po' troppo guardingo. Nella ripresa invece, vuoi per il gol di Niang, vuoi per l'approccio diverso con cui la sua compagine entra in campo, la squadra esprime un buon calcio grazie anche ai due bravissimi esterni d'attacco. Una vittoria che mancava da cinque giornate. (15 febbraio).

 

CAGLIARI 

Brkic 6,5 - Ottimo l'intervento col piede al 31'. La conclusione di Iago Falque era difficile, ma ciò nonostante, lui la blocca salvando il risultato. Nella ripresa non può far nulla sui due gol subiti, anzi, evita anche il capitombolo.

Balzano 5 - Il peggiore. Sulla destra se la deve vedere contro Perotti con cui instaura veramente un bel duello. Buona prestazione sull'out di destra nel primo tempo. Nella ripresa sbaglia la diagonale sul gol di Niang e da lì in poi naufraga clamorosamente.

Ceppitelli 6 - Nei primi minuti del match, coglie un palo da distanza ravvicinata e poi verso la mezz'ora salva miracolosamente su Iago Falque. Nella ripresa soffre come il resto dei compagni.

Rossettini 6 - Pericoloso al 7', quando sugli sviluppi di un corner, con un colpo di testa, colpisce il palo alla destra del portiere. Al 37' chiude bene su Niang. Dopo un buon primo tempo soffre le giocate di Perrotti & Co. 

Avelar 5 - Già nel primo tempo Iago Falque lo puntava spesso, non riuscendo però mai a creare occasioni nitide da gol. Nella ripresa non regge il confronto contro le folate offensive dell'avverario.

Ekdal 6 -  Torna tra i titolari, dopo la parentesi scorsa contro la Lazio. Subito pericoloso al 2' ma il suo tiro debole, si perde tra le braccia di Lamanna. Provvidenziale al 23' quando chiude in extremis una ripartenza del Genoa. Dal 62' Joao Pedro 6 - Entra e per ben due volte, non realizza il gol che poteva riparire la gara. 

Crisetig 5 - Dopo la prova incolore contro la Lazio, il centrocampista continua a ricevere la fiducia del tecnico boemo. Nonostante ciò continua a proporre prestazioni un po' anonime. Ammonito, salterà la prossima sfida di campionato.

Dessena 6 - Preferito a Joao Pedro, viene ammonito già dopo otto minuti. Nonostante ciò nel primo tempo gioca bene contenendo Bertolacci e Rincon. Nella ripresa, dopo il gol di Niang anche lui allenta la presa.

Farias 5,5 - Qualche passaggio sbagliato di troppo e anche un po' troppo falloso. Non chiude bene un'azione sul finire della prima frazione che poteva essere sfruttata meglio. Dal 62' Longo 5,5 - Entra per cercare di smuovere qualcosa lì davanti, anche se la retroguardia rossoblu è sempre molto attenta e lui non riesce mai a trovare il varco giusto. 

Sau 5 – Il bomber sardo non si rende mai pericoloso e soprattutto non è buona l'intesa coi compagni di reparto. In questo finale di stagione serviranno come il pane i suoi gol e il suo talento.  

M’Poku 6,5 – Il migliore. Al 21' colpisce una spettacolare traversa: parte da sinistra, si accentra e calcia di collo pieno. Sfrotunato. Conferma il suo buon momento di forma anche nella ripresa e, nonostante quasi tutti i suoi compagni di squadra rallentano il ritmo, lui come e s'impegna fino all'ultimo minuto di gioco.

All. Zeman 5,5 – Pochi dubbi prima di un match di fondamentale importanza. A centrocampo Dessena viene preferito a Joao Pedro, Bertolacci è bloccato e il Cagliari gioca meglio dell'avversario. Tre legni colpiti nei primi 45 minuti, sono un indizio della buona prova da parte dei suoi uomini. Nella ripresa il centrocampo sardo diventa un colabrodo e le responsabilità sono anche le sue. 

Arbitro: Russo 6,5 - Nei primi dieci minuti del match, estrae 2 cartellini gialli. La partita lascia presagire un proseguio diverso ma invece, col passare del tempo, le squadre giocano a viso aperto ma in modo molto corretto. Dal 46' Guida 5,5 - Era il primo addizionale e sostituisce l'arbtiro Russo, uscito per qualche problema fisico. Da valutare se Niang, in occasione del gol, è in posizione di offside. Al 53' grazia Dessena che poteva prendere il doppio giallo per un fallo su Rincon.

 

TABELLINO

GENOA-CAGLIARI 2-0

Genoa (3-4-3): Lamanna; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson (dal 60' Kucka), Rincon, Bertolacci, Marchese; Iago (dal 84' Laxalt), Niang, Perotti (dal 80' Lestienne). A disp: Sommariva, Izzo, Tambè, Mandragora, Bergdich, Borriello, Pavoletti. All: Gasperini 

Cagliari (4-3-3): Brkic; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Ekdal (dal 62' Joao Pedro), Crisetig, Dessena; Farias (dal 62' Longo), Sau, M’Poku. A disp: Colombi, Cragno, Gonzalez, Murru, Capuano, Conti, Husbauer, F. Pisano, Cossu, Cop. All: Zeman 

Arbitro: Carmine Russo della sezione di Nola / Marco Guida della sezione di Torre Annunziata.

Marcatori: 52' Niang (G), 57' Iago Falque (G),  

Ammoniti: 8' Dessena (C), 9' Edenilson (G), 45' Ceppitelli (C),  

Espulsi:




Commenta con Facebook