• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Verona-Inter, Mancini: "Kovacic ora deve fare di più. Futuro? Sono in un grande club"

Verona-Inter, Mancini: "Kovacic ora deve fare di più. Futuro? Sono in un grande club"

Il tecnico nerazzurro presenta la sfida di domani sera contro i veneti e parla anche di mercato


Roberto Mancini (Getty Images)
Jonathan Terreni

10/04/2015 13:28

DIRETTA VERONA INTER CONFERENZA MANCINI / MILANO - Roberto Mancini parla dalla sala stampa dalla Pinetina, presentando la sfida di domani sera sul campo del Verona. Calciomercato.it, ha seguito la conferenza in tempo reale: "Mi aspetto che la squadra non faccia quello che ha fatto col Parma, bisognava affrontarla con altro spirito. Serve caparbietà e voglia di vincere. Poi fatto questo, le partite si possono anche perdere ma se l'atteggiamento è quello si può raccogliere qualcosa di buono. Si può vincere con qualsiasi modulo se la squadra ha l'attitudine a giocare, il sistema non conta. E' vero, c'è discontinuità che fa parte di questo percorso ma l'importante è che la squadra si impegni. Loro avvertono le difficoltà e sanno che devono dare di più. Rivoluzioni? Spesso fanno bene, non solo nel calcio ma noi non abbiamo bisogno di cambiare 25 giocatori. Gioco e risultati in queste ultime partite sarebbero una buona base da cui ripartire".

FUTURO NERAZZURRO - "Io sono in un grande club. Sono tornato perché credo che si possa tornare a essere competitivi. Star fuori un anno dalla Champions non sarebbe un grande danno se si può costruire una grande squadra. Vorrà dire che saranno 300 giorni senza le Coppe, pazienza, lavoreremo per fare una squadra più forte".

TOURE E CO. - Poi parla di mercato Inter: "Dybala, Tourè o Pedro? Pensiamo alle partite che sono importanti, non solo ad altre cose che possono essere belle per i tifosi. I top player possono scelgiere l'Inter perché è un grande club con storia alle spalle, al di là del momento negativo. Venire a giocare in Italia è sempre bello".

FUOCO THOHIR - "Thohir è sempre molto positivo ma come tutti ci sta l'arrabbiatura se perdi una partita così, è normale. Pensa sempre a vincere. E' buono questo per un presidente. Non abbiamo parlato di mercato, vedremo. Società allo sbando? Togliamoci queste idee, sono cose non vere. Noi stiamo lavorando tutti insieme anche se il presidente è lontano, vediamo le squadra inglesi; i risultati arriveranno ma purtroppo ci vuole tempo e sofferenza".

RICORDO MORATTI - "Quando era presidente ha portato giocatori di livello mondiale e i risultati sono stati straordinari. E' difficile però muovere oggi gente come Ronaldo e Messi".

C'E' D'AMBROSIO - "Si, potrebbe rientrare domani. Abbiamo tre centrocampista diffidati. Qualcuno potrebbe partire dalla panchina".

KOVACIC AVVERTITO - "Lo decido io in che posizione deve giocare. Ha rinnovato un paio di mesi fa e questo vuol dire che l'Inter punterà su di lui anche per il futuro. Ci sono dei momenti però in cui un giocatore di talento, anche se giovane, deve tirar fuori quello che ha, altrimenti è inutile. Camara? Abbiamo tanti bravi giocatori nella nostra Primavera".

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook