• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-UDINESE

Per il Parma nessuna insufficienza, ma il migliore in campo è Donadoni. Udinese svogliata, bene Karnezis e Danilo


Nocerino e Guilherme in azione (getty images)
Lorenzo Bettoni @lorebetto

08/04/2015 20:41

ECCO LE PAGELLE DI PARMA-UDINESE:

 

PARMA

Mirante 6 - Un paio di uscite così così nel primo tempo rischiano di compromettere gli sforzi della squadra per passare in vantaggio. Nella ripresa fa un intervento da libero per anticipare Thereau e si riprende sulle uscite.

Santacroce 6,5 - Preciso. Dalla sua parte l’Udinese spinge poco. Lui ha vita facile nel contenere Pasquale, che sale con il contagocce e Bruno Fernandes che invece si accentra spesso.

Costa 6,5 - Si trova un po’ casualmente sulla conclusione di Aguirre che a porta vuota lo centra in pieno, per il resto della partita gioca una partita attenta finché non esce per infortunio poco dopo l’inizio della ripresa. Dal 49’ Pedro Mendes 6,5 - Costretto ad entrare in fretta e furia per l’infortunio di Costa, si cala subito nel match e salva un gol già fatto gettandosi in anticipo su Di Natale, che sta per spingere in rete il cross di Widmer.

Fedal 6 - Nei primi 45 minuti fa buona guardia su Widmer ed aiuta Costa a tenere buono Di Natale. Soffre di più nella ripresa, quando concede più spazio a Widmer.

Cassani 6 - Corre molto e cerca di supportare come può la manovra offensiva, anche se i bianconeri non gli concedono mai il cross pulito.

Mauri 6 – Nel primo tempo è leggermente impreciso in fase di appoggio. Avrebbe anche un’occasione per andare in porta, ma si fa recuperare dalla difesa friulana. Meglio nel secondo tempo, quando invece calano i suoi colleghi di reparto. Dal 75’ Gobbi 6 – Partita da soldatino, sbaglia poco.

Lodi 6,5 - Trasforma la rabbia che ha mostrato in settimana in una buona prestazione sul campo. Sbaglia pochi passaggi e nei primi 45 minuti si fa notare anche per una buona fase di interdizione. Nella ripresa cerca la rete con la specialità della casa, il calcio di punizione, ma Karnezis gli chiude la porta in faccia.

Nocerino 6,5 - Solito lottatore, è sempre nel vivo dell’azione, anche quando il Parma deve iniziare l’azione ed i suoi piedi non sono proprio quelli del regista puro.

Varela 6,5 - Ci ha messo un po’ per capire il ruolo di esterno nel centrocampo a cinque, ma alla fine ci è entrato dentro. Regala a Donadoni tanta corsa, senza togliere nulla alla qualità. Salta spesso l’uomo anche se è fortunato in occasione del gol, che in realtà sarebbe un cross. Perde mezzo voto per la simulazione che Cervellera punisce con un giallo giusto.

Ghezzal 6 - Non si dimostra in grande sintonia con Coda. I due si cercano, ma si trovano poco. Va meglio con Belfodil, che entra per una mezz’oretta e gli offre più appoggio. Niente di trascendentale, per carità, ma si è visto di peggio.

Coda 5,5 – Le occasioni nel primo tempo le ha lui. Prima Karnezis è miracoloso nel deviare in corner il suo mancino, poi trova il tempo giusto di testa, ma la palla finisce alta. Cala tanto nella ripresa, quando non calcia mai in porta e dimostra poco feeling con Ghezzal che agisce vicino a lui. Dal 66’ Belfodil 6 – Non segna da quaranta e passa partite e la striscia si allunga anche dopo il match con l’Udinese. La prestazione però è buona: tiene su la squadra e si dimostra in buona forma.

All. Donadoni 7 – La squadra, in questa stagione, deve ancora vedere un euro ed è praticamente già retrocessa. Lui la mette in campo a sua immagina e somiglianza, magari al Parma mancherà un po’ di fantasia, ma è una squadra che si applica e che fa le cose che gli dice il suo mister, che la guida passo dopo passo. “Portaci in Europa” gli cantano i suoi tifosi. Non ce la farà, ovviamente, ma col suo lavoro ha dato dignità alla sua squadra e a tutto il campionato. E mica è poco.

 

UDINESE

Karnezis 6,5 - Un grande intervento per tempo. Nei primi 45 minuti va giù benissimo sul mancino di Coda, nella ripresa vola sul calcio di punizione di Lodi. Tutti quelli che si chiedevano perché Scuffet ha fatto panchina tutto l’anno, adesso non se lo chiedono più.

Wague 6 - Si becca subito un’ammonizione nel primo tempo, ma questo non gli toglie forza ed aggressività. Gioca una partita attenta e senza grosse sbavature, anche se il Parma dalla sua parte fa pochino.

Danilo 6,5 – Il migliore, insieme a Karnezis. Gli attaccanti del Parma girano sempre a largo dal centro della difesa friulana, infatti il gol arriva con un tiro cross dalla sinistra, sui cui né lui né il suo portiere possono fare molto.

Bubnjic 6 – Primo tempo di personalità del difensore croato, che difende in maniera ordinata. Sfiora il gol nel primo tempo, ma non rientra dal tunnel degli spogliatoi dopo l’intervallo. Dal 46’ Allan 6 - Strama lo butta dentro ad inizio ripresa per dare più sostanza al centrocampo, che nel primo tempo subisce il dinamismo ducale. Lui fa il suo compito e rende ossigeno ai bianconeri.

Widmer 6 - Primo tempo in sordina, nella ripresa si sveglia e spinge sull’acceleratore. Al 55’ mette dentro una palla solo da spingere dentro per Di Natale, che però è anticipato sulla linea di porta da Pedro Mendes.

Guilherme 6 - Bruno Fernandes gli serve un Pallone d’oro nel secondo tempo su cui lui potrebbe fare di più, invece di sparare un piattone lontanissimo dalla porta di Mirante. Per il resto della partita però è ordinato, anche se non molto dinamico.

Badu 5,5 - Inizialmente subisce un po’ il centrocampo ducale, che però cala col passare del tempo dandogli la possibilità di venire fuori alla distanza. Aiuta molto dietro, ma con i piedi ne azzecca poche.

Pasquale 6 - Partita piuttosto anonima, non arriva mai sul fondo e poche volte mette in difficoltà la difesa del Parma. Dalla sua parte, però, i padroni di casa non passano mai.

Aguirre 5,5 – Si accende a fasi alterne. Non ha grossi spunti palla al piede e spesso non è neanche aiutato dai compagni. Ha un’occasione nel primo tempo, ma centra in pieno Costa con Mirante fuori causa. Dal 46’ Thereau 5,5 – Entra per dare più peso all’attacco dell’Udinese, che nel primo tempo latita soprattutto dentro i sedici metri. Il francese trascina i suoi dentro l'area del Parma per buona parte del secondo tempo, ma non tira mai in porta.

Bruno Fernandes 5 – Si fa ricordare solo per una “trivela” che dalla trequarti campo manda in porta Guilherme. Nel primo tempo non si vede mai, nella ripresa fa qualcosina di più, ma sempre poco. Dal 77’ Geijo s.v.

Di Natale 5,5 – Si muove poco e si arrabbia con i suoi se non riceve la palla sui piedi. Quando è in possesso della sfera però anche gli altri bianconeri si muovono poco e per quanto lui sbagli pochissimi passaggi, non riesce a far saltare il banco.

All. Stramaccioni 6 – L’Udinese è già salva ed allo stesso tempo fuori dall’Europa. Che una trasferta infrasettimanale a Parma sia una cosa che i suoi giocatori eviterebbero volentieri, si vede fin da subito. Lui però ci crede e già ad inizio ripresa butta dentro Thereau ed Allan per dare più peso ad attacco e centrocampo. I suoi però non lo seguono, al contrario dei giocatori del Parma con Donadoni.

Arbitro: Angelo Cervellera 6 – Partita facile facile da gestire. Giustissimo e tempestivo il giallo per simulazione a Varela.

 

TABELLINO

PARMA-UDINESE 1-0

Parma (3-5-1-1): Mirante; Santacroce, Costa (dal 49’ Pedro Mendes), Feddal; Cassani, Mauri (dal 75’ Gobbi), Lodi, Nocerino, Varela; Ghezzal; Coda (dal 66’ Belfodil). A disp. Bajza, Iacobucci, Prestia, Palladino, Taider, Haraslin, Broh, Esposito, Jorquera. All. Donadoni 

Udinese (3-4-2-1): Karnezis; Wague, Danilo, Bubnjic (dal 46’ Allan); Widmer, Guilherme, Badu, Pasquale; Aguirre (dal 46’ Thereau), Bruno Fernandes (dal 77’  Geijo); Di Natale. A disp. Scuffet, Meret, Marques, Perica, Hallberg, Antunes, Coppolaro. All. Stramaccioni.

Arbitro: Cervellera di Taranto

Marcatori: 70’ Varela (P)

Ammoniti: 11’ Wague (U), 22’ Mauri (P), 54’ Varela (P)

Espulsi:




Commenta con Facebook