• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MARSIGLIA-PSG

PAGELLE E TABELLINO DI MARSIGLIA-PSG

Gignac ce la mette tutta, ma Matuidi e Marquinhos non ci stanno. Blanc batte Bielsa


Gignac ringrazia il pubblico del Velodrome (getty images)
Andrea Della Sala

05/04/2015 22:59

ECCO LE PAGELLE DI MARSIGLIA-PSG:

 

MARSIGLIA

Mandanda 6,5 – Tre gol subiti, ma poche colpe. Matuidi trova un gran gol, Marquinhos lo trafigge da pochi passi e poi ci pensa Morel a buttarla nella sua porta. Salva bene su Matuidi. Nel finale si oppone alla grande due volte su Ibrahimovic.

Romao 5,5 – La sua gara è fatta di alti e bassi. Da un suo pressing efficace su Pastore, nasce il vantaggio di Gignac. Fa bene quando deve dare fastidio in pressing, ma dietro contribuisce anche lui ai buchi difensivi del Marsiglia. Sulla rete di Marquinhos non è reattivo e si fa anticipare.

Fanni 5 – Troppa fatica nel contenere le avanzate del Psg. Nella linea difensiva dell’OM si creano delle voragini nelle quali gli avversari si buttano. Sbagliata la sua postura in occasione del 2-2 del Psg, si fa trovare di spalle facendosi carambolare il pallone addosso.

Morel 4,5 – Serataccia per il difensore del Marsiglia. Si perde spesso, non riesce a contenere la sua aggressività e spesso esagera in pressione. Sfortunato in occasione dell’autorete, voleva anticipare Ibrahimovic. Troppo impulsivo.

Dja Djedje 5 – Gli esterni di Bielsa sono quelli che fanno la differenza in negativo in questo match. Rimane troppo largo e alto lasciando scoperta la sua corsia. Saltato secco da Matuidi sul primo gol del Psg.

Lemina 5,5 – Fa quello che può piazzandosi davanti alla difesa, ma chiudere tutte le falle che si aprono nella difesa dell’OM è un’impresa impossibile per chiunque.

Mendy 5 – Non trova la giusta posizione, rimanendo troppo staccato dalla linea dei difensori e mettendo in difficoltà i compagni. Fortunato che Cavani non viva una grande giornata.

Thauvin 5 – Parte largo a destra ma non riesce ad accendersi. Rimane isolato e i compagni non lo trovano mai. Dal 63’ Ocampos 6 – Crea quella confusione là davanti che Thauvin non è mai riuscito a creare fino a quando è rimasto in campo.

Payet 6 – E’ il solito ispiratore. Il problema è che le sue intuizioni vengono sfruttate solo da Gignac. Sforna un altro assist e prova ad accendere la luce nella sua squadra, ma non sono in molti a seguirlo.

Ayew 5 – Nervoso e inconcludente. Fa falli inutili e si mette sempre a discutere con il direttore di gara. Non incide mai, e non crea alcun pericolo. Espulso per le proteste al fischio finale. Dal 71’ Alessandrini s.v.

Gignac 7 – Lui il suo dovere lo fa alla grande. Tocca tre palloni, coi primi due fa due gol, al terzo tentativo va vicino alla tripletta. Bielsa si fida del suo carisma e lui lo ripaga con una prestazione importante, da grande attaccante. Dal 71’ Batshuayi 5- Si sbatte, ma questa volta il suo ingresso non porta nulla di buono.

All. Bielsa 5 – Fatica a spiegare ai suoi giocatori cosa vorrebbe da loro. Il Marsiglia parte a tre, poi passa a quattro per poi ritornare alla difesa a tre. Il risultato è che sulle fasce e in difesa si creano buchi enormi dove la squadra di Blanc si butta e vince la partita. Non basta solo la grinta, paga la confusione a livello tattico.

 

PSG

Sirigu 6 – Non può fare nulla per opporsi a Gignac. Si fa trovare pronto quando chiamato in causa. 

Marquinhos 6,5 – Parte a destra, dove fa bene la fase offensiva proponendosi bene sulla fascia e arrivando spesso sul fondo. In fase difensiva si fa sovrastare da Gignac in occasione del vantaggio del Marsiglia. Si sposta centrale e, a inizio secondo tempo, è reattivo in area del Marsilgia e butta dentro il pallone che porta in vantaggio il Psg. Meglio sicuramente in mezzo alla difesa.

Thiago Silva 6,5 – Solita prestazione di grandissima solidità. Gignac segna sì due gol, ma deve girare al largo dal brasiliano per avere le sue occasioni. Concede poco e gioca con grande autorità.

David Luiz 6 – Nella prima parte della gara è il Psg ad attaccare e il Marsiglia si fa vedere poco dalle sue parti. In occasioni dello svantaggio prova a intercettare il traversone di Payet ma non può arrivarci. Esce per un infortunio muscolare. Dal 34’ Van der Wiel 5,5 – Non riesce a entrare in partita, concede troppo spazio sulla fascia ed è spesso troppo irruento, ricorrendo a falli pericolosi.

Maxwell 6 – La sua non è una partita brillante, non riesce a spingere come sa fare, ma dalle sue parti il Marsiglia non riesce mai ad affondare.

Verratti 7 – Ormai la sua lucidità e tranquillità nel gestire il pallone non fa più notizia. Si abbassa sempre a prendere il pallone dai difensori per costruire il gioco del Psg. Gioca con grande personalità.

Thiago Motta 6 – Dà equilibrio in mezzo al campo. E’ il giusto filtro lì nella zona mediana della formazione di Blanc. Serve a Matuidi il pallone che il compagno trasforma in rete con un grande gol. Chiude prima a causa di uno stiramento.

Matuidi 7,5 – Giocatore di grandissima quantità, non si ferma mai, ringhia su tutti i palloni tra i piedi degli avversari. E’ lui a guidare la riscossa, siglando un gol strepitoso di destro da fuori area. Grinta, cuore, corsa e anche qualità.

Cavani 5 – Continua il suo momento no. Non segna da gennaio, e questa sera, oltre a non trovare la rete, non riesce a rendersi mai pericoloso. Si muove male e rimane fuori dal gioco. Dal 59’ Lavezzi 6 – Fa certamente meglio di Cavani. Ha nei piedi una buona occasione, Mandanda gli nega la gioia del gol.

Ibrahimovic 5,5 – Stranamente sottotono. Di solito vive per queste partite e invece non riesce a mettere il suo marchio nel match contro il Marsiglia. Causa l’autorete di Morel e, nel finale, impegna due volte Mandanda ma da lui ci si aspetta sicuramente di più.

Pastore 6,5 – Da un suo errore in disimpegno nasce il vantaggio del Marsiglia con Romao che gli ruba palla. E' l'unico suo errore in una partita dove crea tante occasioni per i compagni. Va vicino al gol nel primo tempo, mandato in porta da Verratti, ed è lui a servire Ibrahimovic, anticipato poi da Morel, per il 2-3 del Psg. Dall’82’ Rabiot 6 – Si mette subito al servizio della squadra e manda in porta Ibrahimovic con un ottimo filtrante.

All. Blanc 7 – Vince un’altra sfida decisiva. Va sotto immeritatamente e ha la pazienza e la calma necessarie per ribaltare il match. A tratti questo Psg gioca quasi a memoria e ritrova il primo posto, nonostante la serata non troppo positiva dei suoi attaccanti.

 

Arbitro: Buquet 6,5 – Gara non facile da gestire sia per lo scontro tra due grandi rivali che si giocano il campionato, sia per il clima infuocato al 'Velodrome'. Dirige con grande personalità, confermandosi il miglior fischietto francese. Giudica bene i due episodi nelle aree di rigore: il contatto tra Ibrahimovic e Morel e il tocco di mano di Marquinhos.

 

TABELLINO

MARSIGLIA-PSG 2-3

MARSIGLIA (3-3-3-1): Mandanda; Romao, Fanni, Morel; Dja DjedjePayet, Lemina, Mendy; Thauvin (dal 63’ Ocampos), Payet, Ayew (dal 71’ Alessandrini); Gignac (dal 71’ Batshuayi). A disp. Samba, Aloè, Nkoulou, Tuiloma. All.: Bielsa

PSG (4-3-3): Sirigu; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz (dal 34’ Van der Wiel), Maxwell; Verratti, Thiago Motta, Matuidi; Cavani (dal 59’ Lavezzi), Ibrahimovic, Pastore (dall’82’ Rabiot). A disp. Douchez, Digne, Cabaye, Bahebeck,. All.: Blanc

Marcatori: 30’ Gignac (M), 35’ Matuidi (P), 43’ Gignac (M), 49’ Marquinhos (P), 52’ aut. Morel (P)

Arbitro: Ruddy Buquet

Ammoniti: 9’ Romao (M), 23’ Fanni (M), 45’ Pastore (P), 54’ Ayew (M), 65’ Verratti (P)

Espulsi: Ayew (M)




Commenta con Facebook