• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-LAZIO

Nel Cagliari bene M'Poku, male Crisetig. Nella Lazio Keita eccelle, Mauricio così e così.


Klose porta in vantaggio la Lazio
Davide Sperati

04/04/2015 17:10

ECCO LE PAGELLE DI CAGLIARI-LAZIO:

 

CAGLIARI

Brkic 6 – Ottima la parata d'istinto sul colpo di testa ravvicinato di Mauri nei primi minuti di gioco. Non può far nulla sui tre gol subiti, anzi più di una volta è autore di buoni interventi.

Balzano 6 – Il suo inizio non è dei migliori, perdendosi la marcatura di Mauri al 9'. Poco propositivo in avanti, al 75' ha però il merito di salvare sulla linea un tiro di Keita che quantomeno tiene ancora a galla i rossoblu.

Rossettini 6 – Ritorna titolare al posto dello squalificato Ceppitelli, disputando una discreta gara. Diventa capitano quando esce Dessena, il modulo di Zeman gli rema contro.

Diakitè 4,5 - L'ex Lazio buca l'intervento di testa al 9', ma per fortuna sua, Mauri non realizza in rete. Al 19' rischia anche di far il gol dell'ex non arrivando però sul pallone per un soffio. Nella ripresa viene espulso per un contatto con Keita lanciato a rete.

Avelar 6 – Sulla sinistra soffre le giocate di Candreva e Anderson, soprattutto nella prima parte di gara. Meglio nella ripresa a supporto delle iniziative di Joao Pedro e M'Poku.

Dessena 5,5 – Capitano contro la Lazio, il mediano rossoblu ha il demerito di non seguire Klose nell'azione del gol degli ospiti. Dal 57' Ekdal 6 – Entra e lotta a centrocampo, dando filo da torcere agli avversari. Forse doveva essere schierato titolare.

Crisetig 4,5 – Il giovane under 21 è praticamente il peggiore del centrocampo schierato da Zeman. Gioca pochi palloni e non riesce mai ad entrare nel vivo del gioco. Infine il fallo di rigore su Keita è la ciliegina sulla torta di una prestazione da dimenticare in fretta.

Joao Pedro 6 – Il brasiliano schierato a sinistra nel centrocampo a tre al posto dell'infortunio di Donsah, gioca con buona intensità e crea qualche grattacapo alla difesa laziale. Calo fisiologico nel finale.

Farias 5,5 – Un suo guizzo, nel finale del primo tempo, poteva dare il pareggio al Cagliari. Peccato che manchi il controllo decisivo all'ultimo secondo, con Marchetti in uscita. Dal 71' Capuano 6 – Venti minuti per provare a colmare l'assenza di Diakitè, espulso.

Sau 6,5 - Il piccolo attaccante (solo 169 cm), nel primo tempo crea qualche scompiglio alla retroguardia laziale, andando a cercare palla anche a centrocampo. Nella ripresa sigla il gol del pareggio che riaccende gli animi del pubblico pagante. Il primo dopo il rientro dal suo lungo infortunio. Dal 78' Cop s.v.

M'Poku 6,5 – Il migliore. Soprattutto nel primo tempo, si mette in mostra sulla sua zona di competenza, conquistando diversi palloni e facendo anche qualche azione pericolosa. Bellissima la punizione a giro al 41', che solo un grande intervento di Marchetti poteva evitare. Bene anche nella ripresa.

All. Zeman 5,5 – Doveva vincere per sfatare il tabù S.Elia, ma privo di Donsah e lasciando in panchina Ekdal - che secondo noi andava inserito dal primo minuto - il suo Cagliari non riesce nell'impresa di battere la Lazio. Comunque la sua squadra lotta fino all'ultimo minuto.


LAZIO

Marchetti 7 – Appena tornato nel giro della Nazionale, al 41' compie un intervento miracoloso deviando sul palo una grande punizione di M'poku. Sfortunato sul gol subito: la deviazione di Mauricio sembra, infatti, pregiudicargli l'intervento.

Basta 6 – Marcatura sempre attenta e puntuale. Instaura un bel duello contro M'Poku. Ammonito nel secondo tempo, salterà la prossima sfida contro l'Empoli.

de Vrij 7 – Dopo gli ottimi risultati raggiunti con la sua nazionale, il talento olandese continua a murare la retroguardia biancoceleste. Ottima la chiusura in scivolata su Sau al 15'. Per il resto, solita grande prestazione.

Mauricio 6 – Il peggiore. Un brivido in apertura - quando non aggancia di testa un cross cagliaritano. Al 18' ci mette il piede, sventando una buona ripartenza del Cagliari ma tutto sommato, per tutto l'arco del match, va diverse volte in difficoltà, soffrendo l'agilità degli attaccanti avversari. Ammonito, rischia in più di un'occasione anche il secondo giallo.

Braafheid 6 – Promosso titolare al posto dell'infortunato Radu, non disputava una gara dalla trasferta di Parma. Anche oggi come allora, si fa apprezzare per senso tattico e capacità difensiva. Buon rientro.

Biglia 7 – Uno dei migliori in campo. Il gol dal dischetto riporta in vantaggio i suoi e lui non esita un attimo, indovinando l'angolo e spiazzando Brkic. Al secondo penalty calcia sopra la traversa, ma alla fine il biondo centrocampista argentino va' ben oltre la sufficienza.

Parolo 6,5 - Dopo la buona prestazione nell'amichevole contro l'Inghilterra, anche in Sardegna è autore di una prova convincente. Sigla anche la rete che chiude definitivamente il match.

Candreva 6 – Pioli lo schiera a destra ma dandogli la possibilità di alternarsi la fascia con Felipe Anderson. La sua partita è dedicata, come spesso accade, anche a curare la fase di non possesso. Ottimo lo spiovente per Mauri nel primo tempo che però non viene finalizzato in rete. Dal 57' Keita 7,5 – Bravissimo. Entra e si procura il primo rigore poi realizzato da Biglia. Non pago, si procura anche il secondo, stavolta però non trasformato dal compagno. Sfiora ancora una volta il gol: miracoloso il salvataggio di Balzano sulla linea di porta. Impatto devastante sulla gara.

Mauri 6 – La sosta delle nazionali gli ha ridato lucidità ed imprevidibilità sulla trequarti. Al 9' va vicinissimo al gol ma Brkic salva il Cagliari. Intelligente l'assist per il primo gol. Dal 57' Cataldi 6 – Non entra benissimo in partita, ma poi pian piano prende confidenza con il pallone e tutta la manovra ne risente. Rischia il fallo di rigore al 72'. Episodio da rivedere.

Felipe Anderson 6,5 – Il campione brasiliano si fa vivo al 27' con un rasoterra che però non impensierisce il portiere. É il preludio della giocata che compie dopo appena tre minuti, quando semina il panico sulla sinistra cagliaritana, dando il via al gol biancoceleste.

Klose 7 – Non si risparmia mai e continua a segnare come un vero bomber. La sosta per le nazionali gli ha giovato e “Il riposo del guerriero” è stato fondamentale per ritrovare un Klose in grande spolvero che, anche nella trasferta di Cagliari ha messo a segno la nona realizzazione di questo campionato. Dal 80' Lulic s.v.

All. Pioli 7 – La sua Lazio è impietosa anche a Cagliari e colleziona la settima vittoria consecutiva. La sua squadra soffre e subisce anche un gol, una notizia di questi tempi, ma riesce a portare a casa altri tre punti per la corsa all'Europa, dimostrando, seppur con qualche affanno di troppo, di essere forte e quadrata al punto giusto.

 

Arbitro: Rocchi 6,5 – Al 38' episodio dubbio: Sau scatta ma viene fermato dall'assistente per una posizione di fuorigioco. Episodio da rivedere con calma. Comunque flebili le proteste dei sardi. Poteva starci il secondo giallo a Mauricio al 40' per un fallo da dietro su Sau. Giusto assegnare i rigori alla Lazio prima al 59' e poi al 68'. Giusto non convalidare il gol di Keita, in quanto Balzano salva sulla linea di porta. Avrebbe potuto espellere anche Rossettini nel finale per un fallo su Cataldi.

 

TABELLINO

CAGLIARI-LAZIO 1-3

Cagliari (4-3-3): Brkic; Balzano, Rossettini, Diakitè, Avelar; Dessena (dal 57' Ekdal), Crisetig, Joao Pedro; Farias (dal 71' Capuano), Sau (dal 78' Cop), M'Poku. A disp: Colombi, Cragno, Murru, Pisano, Gonzalez, Conti, Husbauer, Cossu, Longo. All. Zeman.

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, de Vrij, Mauricio, Braafheid; Biglia, Parolo; Candreva (dal 57' Keita), Mauri (dal 57' Cataldi), Felipe Anderson; Klose (dal 80' Lulic). A disp: Berisha, Strakosha, Novaretti, Cana, Cavanda, Pereirinha, Ledesma, Onazi, Perea. All. Pioli.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze

Marcatori: 30' Klose (L), 48' Sau (C), 60' Biglia (L), 91' Parolo (L)

Ammoniti: 14' Parolo (L), 20' Mauricio (L), 53' Basta (L), 59' Crisiteg (C), 62' Rossettini (C), 77' M'Poku (C), 84' Keita (L), 90' Balzano (C)

Espulsi: 67' Diakitè (C)




Commenta con Facebook