• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Roma, Mavuba: un fedelissimo di Garcia a centrocampo

TATTICA DEL MERCATO - Roma, Mavuba: un fedelissimo di Garcia a centrocampo

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul mediano del Lille


Rio Mavuba (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

01/04/2015 17:15

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO ROMA MAVUBA GARCIA LILLE SABATINI / ROMA - Momento difficile per la Roma e per Walter Sabatini, direttore sportivo giallorosso messo pesantemente sotto accusa per alcune operazioni non andate a buon fine. Il calciomercato Roma, dunque, è già bollente con il dirigente umbro che sta lavorando per riconquistare la piazza a partire dalla sessione estiva. In casa giallorossa sta tornando di moda il nome di Rio Antonio Mavuba, mediano francese del Lille in scadenza di contratto che tanto piace a Rudi Garcia e che è un obiettivo concreto per la Roma. Mavuba era stato vicino alla Roma nel mercato di gennaio , come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.

 

BIOGRAFIA DI RIO MAVUBA, OBIETTIVO DELLA ROMA PER IL CENTROCAMPO 

Rio Antonio Zoba Mavuba nasce l'8 marzo 1984 in acque internazionali, su un battello partito dall'Angola con destinazione Francia. Sbarcato nell' 'Esagono', cresce nel settore giovanile del Bordeaux, con cui debutta in Ligue 1 nel 2003/2004 a soli 19 anni. L'allenatore Michel Pavon dimostra subito di credere in lui e Mavuba diventa presto un giocatore fondamentale per i 'girondini' con cui vince la Coppa di Lega nel 2007. In quell'estate si trasferisce al Villarreal dove però non trova spazio con Manuel Pellegrini in panchina. Nel gennaio 2008 torna in Francia, al Lille. Con l'arrivo di Rudi Garcia come guida tecnica, Mavuba trova la propria consacrazione come perno del centrocampo ed è grande protagonista nel double del 2011: campionato e coppa di Francia. L'arrivo di René Girard non cambia le cose, con Mavuba che diventa capitano e leader della squadra del nord della Francia.

Il padre di Mavuba giocò i Mondiali del 1974 con la maglia dello Zaire mentre la mamma era angolana. E' stato a lungo corteggia dalla Repubblica Democratica del Congo ma ha preso la cittadinanza francese e ha scelto di difendere i colori dei 'Bleus' con cui ha esordito nell'agosto del 2004 sotto la gestione di Raymond Domenech. Può vantare 13 presenze e la partecipazione al Mondiale brasiliano del 2014.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI MAVUBA

Alto 1,72 per 74 kg, fisico brevilineo e compatto, destro naturale. Mavuba è un mediano incontrista classico, perno del centrocampo e schermo alla difesa con il compito di recuperare palloni e spezzare l'azione avversaria. Può giocare in qualsiasi tipo di mediana ma la sua collocazione ideale è in una linea a tre. Fortissimo fisicamente, dotato di grande resistenza e aggressività: recupera un'infinità di palloni e sa gestirli nel primo passaggio, non avendo però particolari doti di impostazione. Intelligente e disciplinato dal punto di vista tattico, ha esperienza da vendere e un grande carisma. Non è un giocatore che ruba l'occhio ma è molto utile ed in carriera è stato apprezzato da quasi tutti gli allenatori che ha incrociato.

MAVUBA E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA ROMA?

Essendo in scadenza di contratto, Mavuba rappresenta un'occasione interessante per la Roma. Rudi Garcia, infatti, lo conosce benissimo e saprebbe come esaltarlo da vertice basso del proprio 4-3-3. Al di là del rapporto tra giocatore ed allenatore, però, non si tratta di un elemento capace di spostare gli equilibri. La Roma in quel ruolo ha già Daniele De Rossi e Seydou Keita, che sta dimostrando di essere un vero leader e di avere ancora molta benzina da spendere. Mavuba, dunque, rischierebbe di intasare una zona già ben coperto anche se, in caso di emergenza, permetterebbe a Keita o allo stesso De Rossi di giostrare come mezz'ala. Potrebbe essere una buona aggiunta per lavorare su un organico ampio e con esperienza internazionale ma non si tratterebbe di un acquisto capace di fare la differenza.




Commenta con Facebook