• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > L'ALTRO CALCIO - Sogno americano per Peressini. Marche: presidente diventa allenatore

L'ALTRO CALCIO - Sogno americano per Peressini. Marche: presidente diventa allenatore

La rubrica di Calciomercato.it che approfondisce la passione del calcio dilettantistico


Peressini (Facebook Tacoma Fc)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

01/04/2015 16:08

L'ALTRO CALCIO PERESSINI CYNTHIA FC TACOMA CINGOLANA APIRO BERTINI PRESIDENTE ALLENATORE / ROMA - Il calcio è passione, a qualsiasi livello. Il mondo del pallone non è costituito solamente dalla ricca cornice degli scenari professionistici. La sublimazione di questo sport, la si trova anche dalla Serie D in giù, dove di soldi ne girano pochi ma di storie interessanti ce ne sono a volontà.

Nuovo appuntamento per la rubrica di Calciomercato.it alla scoperta di quello che abbiamo rinominato 'L'Altro Calcio', per dar visibilità anche a chi, mediaticamente, ne ha molta meno. Questa settimana spazio a Gianmarco Peressini che dal Cynthia vola negli Stati Uniti per giocare nel Tacoma Fc e a Giordano Bertini, presidente/allenatore della Cingolana Apiro.

 

PERESSINI, SOGNO AMERICANO: DA LATINA A TACOMA

'Sogno americano' è un termine divenuto ormai retorico e che può aver perso di significato. Non ditelo a Gianmarco Peressini, però, che da questo sogno non si vuole svegliare. Esterno offensivo classe '94, prodotto del vivaio del Latina e da questa stagione in forza al Cynthia in Serie D. La nuova avventura però è decisamente lontana dal Lazio. Dove? Tacoma, città dello stato di Washington distante una cinquantina di km da Seattle. Il prodotto del vivaio pontino infatti entrerà a far parte del Tacoma Fc, squadra della National Premier Soccer League, la quarta serie americana. La franchigia è molto giovane ed ha fatto il proprio ingresso nella Npsl solo lo scorso novembre. Fortissima l' impronta italiana: il proprietario è Giuseppe Pezzano. Importantissima la partnership con la Fiorentina e un occhio di riguardo ai calciatori della Penisola: già tesserati Oussama Essabr (ex primavera Juventus) e Stefano Layeni, cresciuto nel Montichiari. Peressini è entusiasta, come si evince dalle parole rilasciate al sito ufficiale del club: "La volonta di cercare nuove prospettive mi ha spinto a trovare questa opportunità. Questo da quando ho notato che gli americani stanno investendo molto sui calciatori europei e la vedo come un'opportunità che potrà farmi crescere come giocatore e come persona. Spero che dopo questa esperienza positiva si possano aprire nuovi orizzonti in club importanti degli Stati Uniti o dell'Europa". La vetrina del Tacoma sarà senza dubbio importante, con la franchigia dello stato di Washington che potrà giocarsi un posto nella Us Open Cup dei 'grandi'.

 

CINGOLANA APIRO: BERTINI, DALLA SCRIVANIA ALLA PANCHINA

Quando le cose vanno male per una squadra di calcio, si sa, la colpa ricade quasi sempre sull'allenatore. Ma spesso i tifosi non risparmiano le critiche ai dirigenti e al presidente. Il caso della Cingolana Apiro (prima categoria marchigiana) rappreseta una novità assoluta in tal senso. La compagine di Apiro, in provincia di Macerata, sta vivendo una stagione travagliata: penultimo posto ed una striscia senza successi di 9 turni che aveva portato alla separazione con l'allenatore Lorenzo Ciattaglia. Il numero uno Giordano Bertini non ci ha pensato due volte e nella partita contro la Moglianese si è seduto in panchina per dirigere la squadra e provare a dare la scossa. Risultato ottenuto, visto che la Cingolana Apiro è tornata al successo vincendo 2-0 contro una delle principali rivali per la lotta salvezza. Per Bertini, ormai di fatto presidente-allenatore, però il difficile arriva ora. Al termine della stagione regolare mancano ancora due gare che saranno decisive. Se il Camerino (ultima giornata) è di fatto già retrocesso lo stesso non si può dire del Porto Potenza che ha una lunghezza in più rispetto alla compagine apirese. La salvezza è nel mirino ma bisognerà passare dai play-out. L'entusiasmo portato da Bertini, però, potrebbe fare la differenza.




Commenta con Facebook