• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Dunga: "Felipe Anderson non va pompato, Neto ha fatto la scelta sbagliata"

Serie A, Dunga: "Felipe Anderson non va pompato, Neto ha fatto la scelta sbagliata"

Il ct del Brasile su Eder: "Anche se lo avessi chiamato non gli avrei promesso nulla"


Carlos Dunga (Getty Images)

30/03/2015 08:44

CALCIOMERCATO BRASILE SERIE A DUNGA NETO ANDERSON / ROMA - Carlos Dunga sta riuscendo nella difficile impresa di risollevare la Nazionale brasiliana dopo il tracollo del Mondiale sfumato in casa. Nella sua Seleçao non ci sono però "italiani", segno evidente della crisi della nostra Serie A. "Il calcio italiano sta vivendo un momento di passaggio. Ma tornerà protagonista. - le sue parole a 'La Gazzetta dello Sport' - Eder era nella lista degli elementi da seguire in Europa. Ho visto alcune immagini televisive di una sua partita con la Sampdoria, ha buoni colpi. Da brasiliano. Gli azzurri hanno fatto un buon colpo. E comunque anche se lo avessi chiamato non gli avrei promesso nulla. Le uniche promesse le ho fatte a mia moglie...".

FELIPE ANDERSON - "Giù a pomparlo. Procuratori, dirigenti, tifosi. Ma siamo sicuri che così si fa il bene del ragazzo? Felipe Anderson non ha la personalità di Romario o di Baggio, che sapevano vivere con tante pressioni sulle spalle. Deve crescere nella Lazio e stare tranquillo: lo seguiamo con attenzione".

NETO - "Seguo con grande affetto la Fiorentina. Neto ha dimostrato grande personalità tornando in squadra da protagonista dopo le polemiche per il contratto. Quelli bravi reagiscono così. Ma piuttosto è vero che andrà alla Juventus? Un portiere giovane che va a sfidare Buffon: non mi sembra una buona idea. Non riesco a immaginare Gigi in panchina e Neto al suo posto. Buffon ha ancora fame. E un giovane talento deve giocare, non aspettare".




Commenta con Facebook