• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Inter e Roma, Ayew: occasione di qualità per l'attacco

TATTICA DEL MERCATO - Inter e Roma, Ayew: occasione di qualità per l'attacco

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'attaccante dell'Olympique Marsiglia


Andre
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

25/03/2015 18:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER ROMA AYEW OLYMPIQUE MARSIGLIA / ROMA - La Serie A vive una settimana di pausa per via degli impegni della Nazionale di Antonio Conte. Il calciomercato, dunque, torna protagonista specialmente per quanto riguarda squadre che stanno programmando attentamente una possibile rivoluzione estiva. Giorni importanti sia per il calciomercato Inter, con Piero Ausilio sempre al lavoro, sia per Walter Sabatini e dunque per il calciomercato Roma. Uno degli obiettivi per l'attacco è Andre Ayew, esterno offensivo ghanese dell'Olympique Marsiglia che è in scadenza di contratto e che è sui taccuini di Inter e Roma. Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.

 

BIOGRAFIA DI ANDRE' AYEW, OBIETTIVO DI INTER E ROMA PER L'ATTACCO

André Morgan Rami Ayew nasce a Seclin, in Francia, il 17 dicembre 1989. Figlio del celebre Abedi Pelé (in Italia ha vestito la maglia del Torino) muove i primi passi nelle giovanili del Nania, società ghanese di Accra. A 16 anni torna in Francia nell'Olympique Marsiglia con cui esordisce nella stagione 2007-2008 sotto la gestione del belga Eric Gerets. Tra il 2008 ed il 2010 gioca in prestito al Lorient ed all'Arles-Avignon per accumulare esperienza, dimostrando di avere ottime potenzialità. Torna all' 'OM' nel 2010/2011 con Didier Deschamps come allenatore. Ayew è maturato ed esplode definitivamente, diventando fondamentale per la conquista di due Coppe di Lega e due supercoppe nazionali. Dopo l'addio di Deschamps rimane un riferimento per la compagine marsigliese anche con Elie Baup, José Anigo e Marcelo Bielsa.

André Ayew ha giocato nella selezione francese under-17 salvo poi scegliere di difendere i colori del Ghana, con cui vince il Mondiale under-20 in Egitto nel 2009. L'esordio con le 'Black Stars' arriva nel 2007 con Claude Le Roy. Prende parte a due edizioni dei Mondiali (2010 e 2014) e quattro della Coppa d'Africa (2008, 2010, 2012, 2015) diventandone capocannoniere nel 2015: nella competizione continentale ha collezionato due secondi posti ed una medaglia di bronzo. Conta 63 presenze ed 11 gol.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI ANDRE' AYEW

Alto 1,76 per 72  kg, fisico compatto e normolineo, sinistro naturale. Ayew è un giocatore di grande qualità e duttilità. Nasce come esterno d'attacco di sinistra. Può agire in un 4-3-3 oppure sulla linea dei trequartisti in un 4-2-3-1, potendo anche giostrare in posizione centrale dietro alla punta (abile anche come 'attaccante aggiunto'). E' in possesso di una tecnica individuale davvero notevole. Dribbling secco, sinistro vellutato. Sa sempre cosa fare col pallone tra i piedi. Salta l'uomo per creare la superiorità numerica e servire i compagni oppure va alla conclusione sia di piede che di testa. E', infatti, un ottimo realizzatore. Giocatore fumantino, ha un carattere deciso ed importante e può vantare grande esperienza internazionale nelle coppe europee e nelle grandi manifestazioni (è un leader assoluto del Ghana).

 

ANDRE' AYEW E' UN GIOCATORE ADATTO ALL'INTER E ALLA ROMA? 

André Ayew rappresenta un'occasione davvero ghiotta per tantissime squadre ed Inter e Roma non fanno eccezione. L'attaccante ghanese infatti è in scadenza di contratto ed è già libero di firmare a parametro zero. Si tratta di un giocatore di grande qualità ed esperienza ma con la carta d'identità ancora verde (classe '89). Nel 4-3-1-2 o 4-2-3-1 di Roberto Mancini potrebbe agire come trequartista di sinistra, centrale oppure anche come seconda punta d'appoggio. Nel 4-3-3 di Rudi Garcia invece potrebbe giostrare come esterno d'attacco mancini, sposando appieno la filosofia di gioco del tecnico francese che ama i calciatori che creano la superiorità numerica. Ayew, insomma, sarebbe un vero colpo di mercato (specialmente a queste condizioni) e nella nostra Serie A potrebbe fare la differenza.




Commenta con Facebook