• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciopoli, Travaglio: "La prescrizione è diventata un'arma per non pagare"

Calciopoli, Travaglio: "La prescrizione è diventata un'arma per non pagare"

Il direttore de 'Il Fatto Quotidiano': "Servirebbe coraggio per una riforma"


Luciano Moggi ©Getty Images

24/03/2015 17:19

CALCIOPOLI TRAVAGLIO MOGGI PRESCRIZIONE/ ROMA - Marco Travaglio è intervenuto ai microfoni di 'Roma Radio' per commentare la sentenza della cassazione che ha visto cadere in prescrizione l'associazione a delinque contestata all'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi e all'ex amministratore delegato bianconero Antonio Giraudo: "Già con le intercettazioni c'era poco da discutere, questi signori dovrebbero ringraziare di averla fatta franca - ha dichiarato il direttore de 'Il Fatto Quotidiano' - la prescrizione libera gli Stati dal dovere di inseguire i colpevoli di alcuni reati, è diventata un'arma per non pagare e per questo i processi non finiscono mai. Servirebbe coraggio per una riforma. La prescrizione si dovrebbe fermare in caso di condanna in primo grado. La prescrizione è un'amnistia che tocca ricchi e potenti, certo non gli altri. La prescrizione inizia a 'ticchettare' nel momento in cui viene commesso il reato, non quando ti beccano".

S.F.




Commenta con Facebook