• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > VIDEO - ESCLUSIVO, Pantanetti come Chilavert: "Gol e salvezza per il mio Real Porto"

VIDEO - ESCLUSIVO, Pantanetti come Chilavert: "Gol e salvezza per il mio Real Porto"

L'ALTRO CALCIO è la rubrica di Calciomercato.it che approfondisce la passione del calcio dilettantistico


Esultanza Pantanetti (Youtube Calciomercato.it)
ESCLUSIVO
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

24/03/2015 16:06

L'ALTRO CALCIO ESCLUSIVO REAL PORTO PANTANETTI VITTORIA-PATERNO' / ROMA -  Il calcio è passione, a qualsiasi livello. Il mondo del pallone non è costituito solamente dalla ricca cornice degli scenari professionistici. La sublimazione di questo sport, la si trova anche dalla Serie D in giù, dove di soldi ne girano pochi ma di storie interessanti ce ne sono a volontà.

Nuovo appuntamento per la rubrica di Calciomercato.it alla scoperta di quello che abbiamo rinominato 'L'Altro Calcio', per dar visibilità anche a chi, mediaticamente, ne ha molta meno. Questa settimana spazio all'impresa di Pantanetti, portiere goleador del Real Porto e alla follia che ha portato la sospensione di Città di Vittoria-Paternò.

 

REAL PORTO-ANKON DORICA, PANTANETTI PORTIERE GOLEADOR COME CHILAVERT

Il gol di un portiere è sempre un evento particolare, specialmente se arriva su calcio di punizione. La mente, infatti, corre ai grandi interpreti di questo fondamentale che si sono distinti tra i pali: José Luis Chilavert e Rogerio Ceni ad esempio, numeri uno capaci di trasformarsi in '10' puri su calcio piazzato. Sabato è successo anche a Federico Pantanetti, 29enne portiere del Real Porto, squadra di Porto Recanati che milita nel girone C della Seconda Categoria marchigiana. Sua, infatti, la punizione che ha aperto le marcature nella sfida all'Ankon Dorica, terminata poi con il punteggio di 3-0. Pantanetti è intervenuto in esclusiva a Calciomercato.it per parlare della prodezza effettuata in campo: "La partita era ferma sullo 0-0 ed è stato fischiato un calcio di punizione a nostro favore dal limite, sulla sinistra del loro portiere. Io sono mancino e siccome il mister mi vede spesso calciare durante l'allenamento mi ha detto: 'Vai e calciala tu'. Sono state parole che mi hanno investito di una grande responsabilità, avevo anche il vento contro. Ho tirato di collo pieno e la palla si è insaccata. Sono molto contento perché ho sbloccato il risultato (la gara è poi terminata 3-0, ndr) e abbiamo raggiunto la salvezza matematica. Gioco a calcio dal 1994 ed è il mio primo gol. Chilavert? Mi sono sentito un po' come lui, è stata una grande emozione. Il paraguaiano aveva doti tecniche che molti altri portieri gli invidiavano. Il mio idolo in assoluto, però, è Gianluigi Buffon: sono juventino ma lo ammiravo già quando giocava nel Parma. Peruzzi e Schmeichel sono altri due portieri che mi piacevano". Con tre giornate ancora da disputare, dunque, il Real Porto ringrazia il 'suo' Chilavert che ha di fatto blindato la salvezza. E chissà, magari il prossimo anno potranno arrivare anche i play-off, d'altronde con un '10' aggiunto in squadra tutto è possibile.

 

VITTORIA-PATERNO', FOLLIA PURA: 14 ESPULSI E GARA SOSPESA


E' una storia allucinante quella che arriva dalla Sicilia, campionato di Eccellenza girone B. Teatro del 'fattaccio' lo stadio comunale di Vittoria, in provincia di Ragusa. I padroni di casa del Città di Vittoria ed il Paternò si stanno sfidando in una gara che mette in palio importanti punti salvezza. Il primo tempo termina con gli ospiti in vantaggio grazie ad una rete di Scariolo. I giocatori imboccano il tunnel degli spogliatoi dove si accende una rissa di proporzioni preoccupanti. Ad avere la peggio il calciatore del Paternò Enzo Tornatore ed il massaggiatore Alfio Sinatra, costretti al ricovero nel vicino ospedale. Per sedare gli animi sono intervenute anche le forze dell'Ordine con l'arbitro, il signor Iapichino di Siracusa, che ha optato per la sospensione della gara, espellendo 7 giocatori per parte anche se su questo dato regna ancora incertezza e sarà solo il Giudice sportivo a chiarire il numero ufficiale di cartellini rossi. Il presidente del Vittoria, Salvatore Barravecchia, ha attaccato pesantemente il direttore di gara, queste le parole riportate dal 'Corriere di Ragusa': "Siamo di fronte ad una decisione assurda, l'arbitro ha rovinato due società squalificando di proposito giocatori che non erano nemmeno presenti nel tunnel, arrivando al numero per non far proseguire la gara. Sto seriamente pensando di ritirare la squadra". Gli fanno eco le parole dell'allenatore del Paternò Ciccio Pannitteri: "Non ci sono parole, la rissa è avvenuta tra giocatori facilmente individuabili. Non siamo vittime, una volta aggrediti ci siamo difesi ma l'arbitro ha coinvolto anche noi nel marasma generale. Due dei nostri tesserati sono finiti in ospedale e se verranno squalificati 7 giocatori il campionato è irrimediabilmente compromesso. L'arbitro avrebbe dovuto espellere i responsabili e far continuare la gara invece ha rovinato la stagione ad un passo dalla salvezza, denunceremo tutto in Lega". 




Commenta con Facebook