• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-INTER

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-INTER

Shaqiri e Icardi ci provano, ma Eder purga l'Inter. Podolski non entra mai in partita


L'esultanza di Eder (getty images)
Andrea Della Sala

22/03/2015 22:40

ECCO LE PAGELLE DI SAMPDORIA-INTER:

 

SAMPDORIA

Viviano 6 - Non ha particolari interventi da fare. Si distende bene su Guarin che calcia dalla distanza ed è sempre pronto e tempestivo nelle uscite alte. 

De Silvestri 6 - Non rischia mai sulla sua corsia, cerca di spingere ma arriva poche volte sul fondo e non si rende mai pericoloso.

Silvestre 6 - Molto bene quando deve uscire e andare in pressione su Icardi, chiude sempre con grande tempismo. Meno bene all'interno dell'area dove l'interista gli prende sempre il tempo.

Romagnoli 6,5 - Ferma splendidamente Icardi nel primo tempo con un gran tackle. Sempre puntuale nelle chiusure e, quando serve, si fa sentire anche con le cattive maniere. 

Regini 6,5 - Splendida la diagonale con la quale ferma Icardi. Juan Jesus cerca sempre di affondare, ma lui lo contiene e non si fa mai sorprendere. 

Acquah 6 - Solita partita di grande freschezza atletica, anche se a volte esagera nel portare palla. Corre per due, forse per questo non ha la lucidità necessaria per servire i compagni. A inizio secondo tempo spaesato e stanco soffre molto e Mihajlovic lo sostituisce. Dal 52' Obiang 5,5 - Parte malissimo, perdendo un pallone in mezzo al campo e rischiando seriamente di combinare un guaio. Ha due buone occasioni in contropiede ma prima Ranocchia e poi Vidic lo fermano. 

Palombo 5,5 - Shaqiri ha un altro passo e lui fa grande fatica nel cercare di contenerlo. Nel secondo tempo lo svizzero lo pressa quando lui deve costruire e va ancora più in difficoltà. 

Soriano 5 - Meno dinamico del solito. Non riesce a proporsi come spesso sa fare, impreciso anche negli appoggi più semplici. Spreca un clamoroso contropiede nel secondo tempo. Dall'81' Duncan s.v.

Eder 7,5 - Strepitoso il gol con cui sblocca il match su calcio da fermo. Trafigge Handanovic con una bordata dalla distanza. Si conferma padrone di Marassi, è l'ottavo gol (su nove siglato) in campionato siglato in questo stadio. Sempre pericoloso anche quando serve i compagni. Ci riprova ancora, dopo il gol, su punizione. 

Eto'o 6,5 - Ruolo atipico per l'ex nerazzurro, parte largo e si accentra, ma di fatto sembra quasi un trequartista. Solito grande spirito di sacrificio quando l'Inter è in possesso di palla. Più suggeritore che finalizzatore. 

Muriel 6,5 - Ha la prima grande occasione del match, grazie a un suo aggancio strepitoso che spreca calciando alle stelle. Quando ha campo diventa devastante ed è imprendibile per i difensore dell'Inter. In grande condizione. Dal 66' Okaka 6 - Lotta come al solito, guadagna falli e fa respirare la squadra nella parte finale della gara. 

All. Mihajlovic 6,5 - Dopo la vittoria a Roma, batte anche l'Inter e continua il sogno europeo della Sampdoria. Primo tempo equilibrato, nel secondo tempo soffre un po' il gioco dell'Inter, ma poi Eder la sblocca e può giocare in contropiede azionando le sue bocche di fuoco in attacco,

 

INTER

Handanovic 6 - Una sola parata nel primo tempo, e anche nella ripresa non ha grandi interventi da compiere. Eder lo beffa con una conclusione dalla lunga distanza, ma il tiro del doriano è davvero imparabile. 

D'Ambrosio 5,5 - Non è in grande forma, e infatti non riesce mai ad offendere e dar man forte all'offensiva nerazzurra. Fatica in fase difensiva quando Eder e Eto'o affondano dalla sua parte. 

Ranocchia 6 - Concede davvero poco, infatti, i rischi per la retroguardia nerazzurra arrivano più per le ripartenze della Sampdoria. Va a vuoto su Muriel nel primo tempo, ma poi rimane sempre concentrato. Fondamentale il suo intervento su Obiang, vale come un gol fatto. 

Vidic 5,5 - Non dà mai l'idea di sicurezza. Non si è ancora adattato al campionato italiano, anche se sono passati parecchi mesi dal suo arrivo. Fatica con i contropiedisti doriani e deve spesso ricorrere al fallo. Chiude bene su Obiang. 

Juan Jesus 5,5 - Mancini lo schiera terzino e il brasiliano ci mette buona volontà cercando di proporsi sempre sulla corsia di sinistra, ma una volta sul fondo non ha il piede per servire i compagni in area. Quando Eder gioca dalle sue parti, trema. 

Guarin 5,5 -  Brutto primo tempo con tantissimi errori nel servire i compagni e troppa sufficienza nel gestire la palla. Si accende ad inizio secondo tempo con un paio di accelerazioni che creano scompiglio nell'area della Samp. Impegna Viviano con un tiro da fuori, ma è troppo poco. 

Medel 5,5 - Il suo apporto in termini di corsa e di dinamicità non mancherà mai, come sempre però i suoi limiti sono in fase di costruzione dove, quando non ha l'appoggio vicino, sbaglia sempre la verticalizzazione. 

Brozovic 5,5 - Utile, si fa trovare al posto giusto, ma probabilmente è ancora un po' troppo scolastico. E' lento quando ha la palla tra i piedi, e non ha le idee chiare. Non rischia mai la verticalizzazione. Dal 75' Palacio 5,5 - Ha una sola occasione, ma non riesce a sfruttarla. Probabilmente doveva entrare prima. 

Shaqiri 6,5 - Sicuramente è il giocatore dell'Inter che ha creato, assieme a Icardi, più problemi alla squadra blucerchiata. Piazzato da Mancini tra le linee, quando ha palla accelera e lascia sul posto Palombo. E' lui la luce della squadra nerazzurra. 

Podolski 4,5 - Assente. Completamente fuori dalla manovra dell'Inter. Ha problemi di condizione fisica, ma anche nei movimenti non riesce mai a farsi trovare dai compagni. Tocca pochi palloni e manca una facile deviazione che poteva portare l'Inter in vantaggio. Dall'87' Camara s.v.

Icardi 6,5 - Lui la sua partita la fa. Pericoloso, come sempre, in area di rigore, dove è immarcabile. Grande tempismo nei movimenti, ha le occasioni migliori per i nerazzurri. Colpisce una traversa e va vicino al gol anche di testa. 

All. Mancini 6 - Probabilmente la sconfitta l'Inter non la meritava. Dopo un primo tempo alla pari, l'avvio del secondo tempo dei nerazzurri è di grande intensità, ma non riesce a trovare la rete. Nel momento migliore della sua squadra, Eder pesca il jolly e l'Inter poi subisce il colpo e non riesce a rendersi ancora pericolosa. 

 

Arbitro:  Valeri 5,5 - Gestisce al meglio la gara e giudica bene tutti gli episodi della partita. La partita ha grande intensità e il direttore di gara decide di lasciar giocare e di non spezzettare il gioco. Manca forse un giallo a Ranocchia e c'è qualche dubbio su un contatto tra De Silvestri e Icardi: il rigore per i nerazzurri ci poteva stare.

 

TABELLINO

SAMPDORIA-INTER 1-0

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Acquah (dal 52' Obiang), Palombo, Soriano (dall'81' Duncan); Eder, Eto'o, Muriel (dal 66' Okaka). A disp.: Romero, Frison, Mesbah, Correa, Bergessio, Coda, Djordjevic, Marchionni, Wszolek. All.: Sinisa Mihajlovic

INTER (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic (dal 75' Palacio); Shaqiri; Podolski (dall'87' Camara), Icardi. A disp.: Carrizo, Andreolli, Kovacic, Campagnaro, Obi, Felipe, Puscas, Hernanes, Dimarco, Bonazzoli. All.: Roberto Mancini

Marcatori: 65' Eder (S)

Arbitro: Valeri di Roma

Ammoniti: 17’ Soriano (S), 20’ Romagnoli (S), 22’ Shaqiri (I), 31’ Vidic (I), 44’ Jesus (I), 64' D'Ambrosio (I), 68' Icardi (I), 69' Medel (S), 86' Eder (S)

Espulsi




Commenta con Facebook