• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI HULL CITY-CHELSEA

PAGELLE E TABELLINO DI HULL CITY-CHELSEA

Remy decisivo. Hazard e Costa sempre incisivi. Ivanovic in serata no. Bel ritorno di Ramirez.


Hull City-Chelsea (getty images)
Davide Ritacco

22/03/2015 18:50

ECCO LE PAGELLE DI HULL CITY-CHELSEA:

 

HULL CITY

McGregor 5,5 – Impallinato immediatamente in soli 10’ minuti. Praticamente tocca il pallone solo per raccoglierlo dalla rete. Nella ripresa è grave l’incertezza sul tiro di Remy che porta in vantaggio gli ospiti.  

McShane 6 – Molto bene per più di un’ora poi cala alla distanza dopo aver speso molto e chiuso quasi ogni falla. Negli ultimi minuti non riesce più ad arginare e a stringere come avrebbe dovuto.

Dawson 5,5 – Nel primo tempo gioca una gara gagliarda sfidandosi spesso con Costa che non è un cliente facile. Nella ripresa è corresponsabile della rete di Remy.

Bruce 5,5 – I maligni dicono che gioca solo perché è il figlio dell’allenatore, la prestazione di stasera non fuga i dubbi. Molta energia ed irruenza e poca diligenza tattica.  

Robertson 6 – Strepitosa dicesa sulla sinistra con assist spettacolare e vincente per la rete del 1-2 di Elmohamady. Sempre buoni spunti dalla sua parte prima di tirare i remi in barca. Dal 80’ Aluko s.v.

Elmohamady 6,5 – Parte forte e trova giustamente la rete facendosi trovare puntuale all’appuntamento datogli da Robertson. Spreca un’occasione colossale sparando contro Courtois al 60’. Poteva essere la rete del vantaggio.

Meyler 6 – Sempre bravo davanti alla difesa nel raddoppiare e sovrapporsi ai compagni, meno lucido quando ha il pallone fra i piedi. Dal 80’ Quinn s.v.

Livermore 6 – Ingaggia un duello personale e verbale con Diego Costa che lo sceglie come provocatore. Alla fine lui resta in campo a testa alta ma lo spagnolo-brasiliano esce con un gol in tabellino.

Ramírez 7 – L’ex Bologna gioca a tutto campo e grazie al suo piede educatissimo regala geometrie importantissime. E’ forse la migliore partita della stagione. Esce fra gli applausi al 80’. Dal 80’ Brady s.v.

N’Doye 6,5 – Bravo a fare tutte le fasi di gioco: sa difendere e appoggiare Hernandez in attacco. E’ fra gli ultimi ad alzare bandiera bianca.  

Hernández 6,5 – Subito dopo il vantaggio del Chelsea, avrebbe la possibilità per pareggiare la partita ma tira addosso a Courtois. L’ex Palermo si riscatta poco dopo grazie all’assist dello stesso portiere del Chelsea per il momentaneo 2-2.

All. Bruce 6,5 – Quello che dopo 9’ non sembrava poter accadere è accaduto. Il suo Hull City ha saputo recuperare due gol al Chelsea. I suoi tiger hanno anche accarezzato la possibilità di vincerla ma alla fine Remy gli ha puniti. Di questo passo però la salvezza è vicina.

 

CHELSEA

Courtois 6 – Imperdonabile il suo errore in occasione del 2-2. Il belga regala la palla ad Hernandez che sentitamente ringrazia. Si riscatta intorno l’ora di gioca quando per tre volte nella stessa azione tiene a galla il Chelsea con interventi prodigiosi.

Ivanovic 5 – Terribili leggerezze che hanno permesso al Hull City di ritornare in partite. Lui che è un punto di forza del Chelsea, stasera si è preso una serata di libertà.  

Cahill 5,5 – Si fa ammonire subito e risulta essere fra i più distratti di una difesa non certo in giornata. Soffre molto l’agilità di Hernandez.   

Terry 6 – Grazie alla sua esperienza riesce ad emerge e strappare una sufficienza ma anche lui non è esente da colpe per il brutto primo tempo condotto dai suoi compagni di reparto.

Filipe Luis 5,5 – Se questa poteva essere una buona chance per scalare posizioni nelle gerarchie di Mourinho, non l’ha saputa sfruttare.  

Fabregas 6 – Dopo un primo tempo anonimo, nella ripresa riprende per mano il Chelsea e sfiora anche il gol ad inizio ripresa. Non si può però regalare un tempo agli avversari.   

Matic 5,5 – Troppo sufficiente in ogni sua giocata. Il doppio vantaggio iniziale gli fa perdere la concentrazione necessaria per rendere al meglio. Anche nella ripresa è tra i più svagati, commette anche un brutto fallo da ‘arancione’.

Ramires 6 – Soffre come tutto il Chelsea nel primo tempo ma come sempre è il più attivo a livello di corsa e generosità. Mourinho lo sacrifica dopo un’ora di gioca per provare a vincere. Dal 60’ Oscar  6 – Entra per dare maggior peso ed imprevedibilità all’attacco e anche grazie al suo ingresso, il Chelsea porta a casa tre punti.

Willian 6 – Meno incisivo di alter volte. Nella ripresa il suo palleggio rapido e veloce comunque crea pericoli. Dal 80’ Zouma s.v.

Hazard 7 – Pronti via e il folletto belga porta in vantaggio il Chelsea con un sinistro al fulmicotone che non da scampo a McGregor. Resta un rebus irrisolto per la difesa della famiglia Bruce. Scivola sempre via con pericolosità.   

Costa 6,5 – 19 centri in campionato. Un impatto devastante nella Premier e un valore aggiunto per il Chelsea. Oltre al gol anche l’assist che apre le marcature. Un perno centrale devastante. Dal 75’ Remy 7 – E’ sempre costretto a fare il supplente a mostri sacri come Costa e Drogba. Si ritaglia il suo spazio è al primo pallone toccato punisce la Hull City e regala tre punti fondamentali a Mou.  

All. Mourinho 6,5 – Con qualche sofferenza di troppo e con tanta fatica porta a casa una vittoria pesantissima che porta anche la sua firma. Il cambio costretto e “fortunato” tra Costa e Remy vale tre punti.

Arbitro: Oliver 7 – Tiene sempre in pugno la partita nonostante qualche scaramuccia di troppo e tackle duri. Usa poco i cartellini (solo due cartellini gialli) ma quello di Matic poteva anche essere di un altro colore. Il fatto che fosse era al minuto 89 ha inciso sul giudizio.

 

TABELLINO

HULL CITY-CHELSEA 2-3

Hull City (4-3-1-2): McGregor; McShane, Dawson, Bruce, Robertson (dal 80’ Aluko); Elmohamady, , Meyler (dal 80’ Quinn), Livermore; Ramírez (dal 80’ Brady); N’Doye, Hernández. A disp.: Roseinor, Davies, Sagbo, Harper. All.: Bruce

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Cahill, Terry, Filipe Luis; Fabregas, Matic; Ramires (dal 60’ Oscar), Willian (dal 80’ Zouma), Hazard; Diego Costa (dal 75’ Remy). A disp.: Cech, Cuadrado, Azpilicueta, Loftus-Cheek. All.: Mourinho

Arbitro: Oliver

Marcatori:  2’ Hazard, 9’ Diego Costa (C), 26’ Elmoahamady, 28’ Hernandez (H), 77’ Remy (C)

Ammoniti: 13’ Cahill (C), 89’ Matic (C)

Espulsi:




Commenta con Facebook