• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Cagliari, Inzaghi: "Sono il primo responsabile. Domani conta solo vincere"

Milan-Cagliari, Inzaghi: "Sono il primo responsabile. Domani conta solo vincere"

L'allenatore rossonero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match


Filippo Inzaghi (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

20/03/2015 13:10

MILAN CAGLIARI CONFERENZA STAMPA INZAGHI / MILANO - Prova da non fallire per il Milan e Filippo Inzaghi. Scotta la posizione del tecnico rossonero, che domani sera nell'anticipo del 'Meazza' contro il Cagliari non può permettersi un nuovo passo falso, pena l'addio alla panchina del 'Diavolo'. Inzaghi - per le news Milan - ha parlato quest'oggi a Milanello alla vigilia dell'incrocio contro i sardi: Calciomercato.it ha seguito la conferenza stampa dell'allenatore milanista.

OBBLIGO TRE PUNTI - "Bisogna ritrovare la vittoria e portare necessariamente i tre punti a casa. Anche se sarà una gara complicata: conosciamo il calcio di Zeman. Nelle ultime partite abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo; fino a Natale abbiamo fatto bene, poi gli infortuni hanno complicato tutto. Ma siamo sulla strada giusta: a Firenze abbiamo fatto bene, quando recupereremo gli infortunati avrò più scelta. I tifosi? ICi sono stati sempre vicini, accettiamo i fischi quando sono meritati. Adesso sta a noi farli tornare allo stadio e trasformare i fischi in applausi".

FUTURO - "Quando alleni il Milan sai a cosa puoi andare incontro. Era impossibile non pensare di soffrire, dato che si tratta della mia prima esperienza. La squadra sta dando risposte molto importanti, quindi io vado tranquillo e sereno per la mia strada. Non voglio scaricare le colpe su altri, sono l'allenatore e il primo responsabile".




Commenta con Facebook