• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Sabatini verso l'addio: viaggio nella crisi giallorossa

Calciomercato Roma, Sabatini verso l'addio: viaggio nella crisi giallorossa

L'eliminazione dall'Europa League è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ora è tempo di bilanci


Walter Sabatini © Getty Images
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

20/03/2015 13:07

CALCIOMERCATO ROMA CRISI SCUDETTO EUROPA LEAGUE FUTURO SABATINI GARCIA PJANIC NAINGGOLAN / ROMA - "Roma s'è rotta... a presto". Con questo striscione esposto dalla Curva Sud dopo il passivo di 0-3 maturato ieri sera nel match di Europa League contro la Fiorentina, la crisi della Roma ha raggiunto il suo apice. Il solo punto di distacco dalla Lazio in campionato, l'eliminazione in Coppa Italia e in Europa League hanno portato all'esasperazione della piazza, sfociata in una vera e propria contestazione al termine della gara di ieri. Una crisi profonda, che in casa Roma potrebbe portare ripercussioni anche nel calciomercato. Sono tante, infatti, le scelte discutibili riguardo al calciomercato Roma, soprattutto nella sessione di gennaio, che hanno in qualche modo influenzato il proseguimento della stagione.

CALCIOMERCATO ROMA, SABATINI SOTTO ACCUSA: ADDIO A GIUGNO

Se è il mercato ad essere sotto accusa in casa giallorossa, nel banco degli imputati non può che essere presente il direttore sportivo del club Walter Sabatini. Dopo la buona campagna acquisti della scorsa stagione, in tanti hanno contestato le scelte più recenti del ds, a partire dai 30 milioni di euro spesi in estate per Juan Manuel Iturbe, protagonista di un'annata sfortunata con soli 3 gol in 25 presenze, fino ad arrivare alle ancor più discutibili scelte di gennaio.

L'iniziale flessione della Roma nel periodo invernale, infatti, è coincisa con le assenze di Seydou Keita e Gervinho, impegnati in Coppa d'Africa, che hanno messo in luce una rosa inadatta a sopperire alla mancanza di giocatori titolari per un lungo periodo. A gennaio Garcia ha provato a scuotere l'ambiente chiedendo rinforzi, soprattutto in attacco, dopo la cessione in prestito di Mattia Destro al Milan, ma in giallorosso arrivano soltanto Victor Ibarbo, che si infortunerà nel primo match con la Roma e, saltato Luiz Adriano, Seydou Doumbia, anch'egli proveniente dalla Coppa d'Africa e palesemente fuori condizione. Due giocatori che di fatto non sono mai riusciti ad essere un valore aggiunto per lo scacchiere giallorosso.

La squadra inizia a perdere terreno in campionato, subisce l'eliminazione in Coppa Italia e infila una lunga serie di pareggi. Walter Sabatini al termine della sessione invernale di mercato, così come ieri al termine della disfatta di Europa League contro la Fiorentina, si è assunto le proprio responsabilità ammettendo gli errori di valutazione, ma ha respinto l'ipotesi dimissioni. L'avventura alla Roma di Walter Sabatini, in ogni caso, potrebbe concludersi a giugno, con una vera e propria rivoluzione.

"VOGLIAMO 11 GARCIA": I TIFOSI SI SCHIERANO CON L'ALLENATORE

Chi, nonostante la profonda crisi di risultati, potrebbe restare alla Roma è invece Rudi Garcia. L'allenatore francese, dopo la buona stagione dello scorso anno, ha guadagnato la stima della piazza e dei tifosi e, probabilmente, è stato l'unico tesserato escluso dalla contestazione di ieri sera della Curva Sud. I supporter giallorossi addirittura hanno intonato "Vogliamo 11 Garcia", a dimostrazione di quanto l'ex tecnico del Lille potrebbe non rientrare nella rifondazione estiva. 

Una rifondazione comunque necessaria, visto che negli ultimi mesi la squadra attuale ha dato segno di non seguire più le indicazioni del tecnico, come parzialmente confermato in maniera indiretta anche da Radja Nainggolan in alcune dichiarazioni, nonostante le smentite dello stesso Rudi Garcia in conferenza stampa

Tra i possibili partenti nella rosa della Roma in vista di giuno, spicca senza dubbio il nome di Miralem Pjanic, oggetto pregiato del club giallorosso ormai in rotta con l'ambiente e aperto ad una nuova esperienza in un top club europeo. Paris Saint-Germain e Liverpool lo seguono da mesi con grande attenzione e il recente clima di contestazione nella capitale potrebbe accelerare il suo addio. 




Commenta con Facebook