• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, ESCLUSIVO Petruzzi: "Squadra irriconoscibile. Sabatini, quanti errori!"

Roma, ESCLUSIVO Petruzzi: "Squadra irriconoscibile. Sabatini, quanti errori!"

Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex calciatore


Walter Sabatini © Getty Images
ESCLUSIVO
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

20/03/2015 11:10

SERIE A ROMA INTERVISTA ESCLUSIVA PETRUZZI / ROMA - All'indomani dell'eliminazione in Europa League per mano della Fiorentina, c'è grande delusione in casa Roma. Per analizzare le ultime news Roma, la redazione di Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l'ex calciatore giallorosso Fabio Petruzzi.

ROMA-FIORENTINA 0-3 - "C'è tanta delusione tra noi tifosi giallorossi - ha esordito Petruzzi ai nostri microfoni - Non mi era mai successo in tanti anni di vedere l'immagine della Curva Sud vuota. Il momento è difficilissimo: non si riesce a trovare una via d'uscita, non si riesce a capire i motivi di questo crollo verticale degli ultimi mesi. Non riconosco più la Roma: non si riesce più a far gol e si subiscono troppo facilmente. Ieri era una delle partite più importanti della stagione e dopo 10 minuti ti sei ritrovato sotto di un gol per un fallo da rigore su un'azione avversaria banale. Dopo lo 0-2, poi, è crollato tutto. Dispiace, ma non bisogna mollare e non bisogna piangersi addosso. Non abbassiamo la guardia e ripartiamo a  testa alta perché questa squadra ha tutti i mezzi per farlo. I calciatori hanno carattere e personalità. De Rossi? Lui è un tifoso in campo, ha sempre dato tutto per questa maglia. E' il calciatore più pagato della Serie A ma quei soldi se li è meritati. Quando sta bene, è tra i più forti al mondo e lui per primo sa che in questo momento non lo sta dimostrando. Mi auguro di rivederlo al top con questa maglia".

TESTA AL CAMPIONATO - "La Roma ha ancora le sorti del campionato nelle proprie mani e questo non va dimenticato. Certo - ha aggiunto l'ex calciatore - le squadre dietro vanno a tremila e tu vai a 10 all'ora, ma non si può buttare tutto all'aria proprio adesso".

RUDI GARCIA - "Il secondo posto in classifica a fine stagione ti permetterebbe di capire se la società crede ancora in Garcia - ha poi dichiarato Petruzzi a Calciomercato.it - In quel caso, dovrebbe essere lui a decidere il mercato. La Roma, seppur in un campionato mediocre, è seconda in classifica da due anni. E' stata tra le più belle squadre d'Europa, giocando un bel calcio e subendo poco e nulla. Dove è finita quella Roma? Come è possibile che sia tutto finito a pochi mesi di distanza? L'allenatore ha dimostrato di saper far girare questa squadra".

SABATINI E IL CALCIOMERCATO - "Le scelte di calciomercato sono state sbagliate. Io lo scorso anno avrei tenuto Benatia e avrei ceduto Pjanic. Il difensore marocchino è stato il vero uomo in più dello scorso anno, non si doveva arrivare allo scontro con lui. Benatia doveva essere il punto fermo di questa Roma perché è tra i 3-4 difensori più forti al mondo. Anche l'acquisto di Iturbe mi ha lasciato perplesso, dal punto di vista tattico e non solo: la Roma avrebbe dovuto acquistare un calciatore già pronto. Si parlava la scorsa estate di uno scambio Pjanic-Lavezzi: io l'avrei fatto subito. Sono stati commessi tanti errori anche nel calciomercato invernale. Non si può passare da Luiz Adriano a Doumbia perché sono calciatori totalmente diversi: l'ivoriano non è una prima punta, infatti in Costa d'Avorio è il sostituto di Gervinho. Ciò detto - ha concluso Petruzzi in esclusiva a Calciomercato.it - Sabatini non è l'unico colpevole".

 




Commenta con Facebook