• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-ZENIT

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-ZENIT

Glik è un grande capitano, Quagliarella in ombra. Nello Zenit bene Witsel e Hulk.


Kamil Glik (Getty Images)
Davide Sperati

19/03/2015 23:03

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-ZENIT:


TORINO

Padelli 6 – Inoperoso per tutto il primo tempo. Nella ripresa qualche intervento in più in uscita ma nessuna parata degna di annotazione.

Maksimovic 6 - Vince il ballottaggio con Bovo, prendendo posto a destra, nella difesa a tre proposta da Ventura. Qualche passaggio sbagliato ma tutto sommato fa il suo.

Glik 7Il Migliore. Il “bomber” del Toro torna titolare dopo il turnover di campionato e infatti il suo Torino non rischia praticamente mai nulla in difesa. Autore del vantaggio granata con una grande colpo di testa che quantomeno regala la meritata vittoria al Torino.

Moretti 6 – Lo Zenit pensa soprattutto a gestire il risultato, e per lui non c'è molto da fare.

Darmian 5,5 – Rispetto a Molinaro spinge di meno. Al 55' anziché crossare avrebbe dovuto calciare in rete.

Farnerud 5,5 – Si fa vivo con una punizione dal limite dell'area nel primo quarto di gara, che esce non di molto. Per il resto non la sua miglior prestazione. Esce per infortunio. Dal 63' Bovo 6 – Entra e si posiziona nella zona centrale del campo. Si sacrifica in un ruolo non suo.

Gazzi 6,5 – Posto davanti alla difesa fa un buon filtro a centrocampo. Al 77' va anche vicinissimo al gol, ma il suo colpo di testa viene respinto dal portiere.

El Kaddouri 5,5 – Il giocatore con più qualità del centrocampo granata non riesce a cambiare il passo della sua squadra. Troppo timido non riesce mai ad inventarsi qualcosa di buono. Dal 75' Martinez 6 – Ventura lo butta nella mischia nell'ultimo quarto di gioco, alla ricerca di un gol che riaprirebbe il discorso qualificazione. Infatti il suo colpo di testa al 77' è la conclusione più pericolosa della ripresa.

Molinaro 6 – Diversi cross provenienti dai suoi piedi. La sua spinta sulla fascia sinistra dà subito grattacapi alla retroguardia russa: sfiora il gol al 7' anche se il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco. Ammonito per un fallo ingenuo durante il primo tempo. Dal 81' Amauri 6 – Un colpo di testa a due minuti dalla fine procura l'angolo che porta in vantaggio il Torino.

Quagliarella 5Il peggiore. Stretto nella morsa dei difensori avversari, non riesce mai a trovare il guizzo vincente. Una punizione al 33' e un colpo di testa da distanza ravvicinata dopo pochi minuti, sono le uniche due azioni pericolose proposte dall'attaccante. Nella ripresa esce completamente dalla scena.

Maxi Lopez 6 – Serviva un'impresa e lui fino all'ultimo lotta e combatte come un leone. Ventura lo preferisce a Martinez e lui ripaga il mister con una prova tutto cuore. Ci prova al 31' ma la sua conclusione viene deviata in angolo. Poi al 34' la grande opportunità: in mischia non riesce l'aggancio che poteva valere l'uno a zero. Cala un po' nella ripresa.

All. Ventura 5,5 – Contro lo Zenit era la partita più importante e difficile dell'anno. Nel primo tempo lo Zenit si chiude bene e il suo Toro non è cinico come dovrebbe. Nella ripresa doveva rischiare di più, mentre lui ritarda eccessivamente i cambi di Martinez e Amauri.


ZENIT

Lodygin 6 – Il Torino ci prova ma senza mai rendersi veramente pericoloso.

Smolnikov 5,5 – Difensore roccioso, soffre la velocità di Molinaro, mandandolo spesso al cross, soprattutto durante la prima frazione.

Neto 6 – L'ex Siena, dovrebbe essere ammonito al 15' per un fallo di mano che l'arbitro non vede. Comunque è autore di una discreta prova.

Garay 6 – Il giocatore argentino gioca bene senza nessuna sbavatura.

Criscito 6 – Dopo il gol fatto nell'andata, anche stasera l'italiano (fresco di rinnovo contrattuale), si muove bene sull'out basso di sinistra. Dalla sua parte infatti Darmian non punge.

Tymoshchuk 6 – In ballottaggio fino all'ultimo con Ryazantsev, gestisce con ordine le manovre dello Zenit.

Witsel 6,5 – Anche stasera una prestazione di qualità per il centrocampista belga. Nel primo tempo si rende pericoloso anche in avanti.

Hulk 6 – Il brasiliano è, insieme a Witsel, il giocatore più temibile dello Zenit. Partita intelligente, qualche accelerazione e niente più.

Danny 5,5 – La sua gara verrà ricordata principalmente per un'ammonizione rimediata nella ripresa e poco altro. Dal 86' Lombaerts s.v.

Shatov 5,5 – Praticamente si limita a controllare le folate offensive dei giocatori granata. Dal 81' Ryazantsev s.v.

Rondon 5,5 – Unica punta nel modulo dello Zenit, non gioca una buona partita.

All. Villas Boas 6 – Lo Zenit non superava gli ottavi di una competizione europea dal lontano 2008, anno in cui poi vinse il trofeo, battendo in finale i Rangers per 2-0. La sua squadra gioca intelligentemente, gestendo senza troppa difficoltà il match.

Arbitro: Matej 6,5 – Il fischietto sloveno al 7' fischia un fuorigioco a Molinaro che sfiora il gol. Decisione corretta. Al 15' non sanziona col giallo, il tocco di mano di Neto. Al 33' i giocatori del Toro reclamano un rigore per un tocco di mano di Tymoshchuk, che però avviene di poco fuori l'area. Nella ripresa episodio dubbio dopo appena tre minuti di gioco: Glik scatta leggermente in fuorigioco sul calcio di punizione battuto da Farnerud. Palla in rete ma l'assistente alza la bandierina. Decisione che sembra esatta.

 

TABELLINO

TORINO-ZENIT 1-0

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Farnerud (dal 63' Bovo), Gazzi, El Kaddouri (dal 75' Martinez), Molinaro (dal 81' Amauri); Quagliarella, Maxi Lopez. A disp.: Castellazzi, Jansson, Gaston Silva, Masiello. All. Ventura

Zenit (4-2-3-1): Lodygin; Smolnikov, Neto, Garay, Criscito; Tymoshchuk, Witsel; Hulk, Danny (dal 86' Lombaerts), Shatov (dal 81' Ryazantsev); Rondon. A disp.: Baburin, Rodic, Mogilevets,, Zuev, Sheydaev. All. Villas Boas

Arbitro: Jug Matej (SVN)

Marcatori: 90' Glik (T)

Ammoniti: 19' Molinaro (T), 36' Tymoshchuk (Z), 46' Criscito (Z), 47' Neto (Z), 51' Danny (Z), 51' Quagliarella (T), 58' Lodygin (Z), 61' Gazzi (T), 85' Smolnikov (T), 88' Hulk (Z)

Espulsi:




Commenta con Facebook