• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI DINAMO MOSCA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI DINAMO MOSCA-NAPOLI

Partita molto equilibrata con Mertens piuttosto pimpante; deludenti invece i trequartisti russi


Faouzi Ghoulam (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

19/03/2015 19:53

Ecco le pagelle di DINAMO MOSCA-NAPOLI di Europa League. 


DINAMO MOSCA

Gabulov 6 - Un'uscita a farfalle al 58' con Higuaìn che lo brucia, lo dribbla e poi alza un pallonetto di poco alto. E' l'unico vero brivido in una partita in cui comunque il Napoli non tira moltissimo in porta. 

Kozlov 6 -  Pensando che stasera su quella fascia avrebbe avuto di nuovo Mertens non avrà dormito stanotte, memore della gara di andata. E' dura anche stasera, ma quantomeno riesce a limitare i danni. 

Samba 6 - Fisicamente è davvero impressionante, ad un certo punto in un alterco col 'piccolo' Britos (1 metro e 88) fa la parte del gigante. Utile sia in difesa che sui calci piazzati offensivi. 

Hubocan 6,5 - All'andata Higuaìn gli aveva fatto vedere i sorci verdi, stasera invece gli prende le misure e non lo perde quasi mai, con chiusure spesso decisive. Ottimo anche nell'anticipo. 

Buttner 6,5 - Quando non è Callejòn è Maggio, quando non è Maggio è Callejòn. Brutti momenti per l'olandese sull'out sinistro, ma riesce a tener botta e anzi si propone anche con costanza, arrivando anche vicino al gol dopo un'ora di gioco. Dall'84 Ionov sv

Vainqueur 6 - Uomo d'ordine a metà campo, tocca un'infinità di palloni e un bel po' di gambe. Fase attiva e fase passiva, tutto molto ordinato. 

Zhirkov 6 - L'uomo più esperto e anche quello più duttile della squadra, si piazza a fare il mediano e fa valere tutto il suo mestiere. Calciatori così in certe squadre sono utilissimi. 

Valbuena 5,5 - La permanenza in Russia lo ha un po' imbolsito. Fra i peggiori all'andata, anche stasera non mette in mostra quel cambio di passo che aveva fatto le sue fortune a Marsiglia. Gran parte delle speranze di qualificazione della Dinamo passavano soprattutto dai suoi piedi. 

Kokorin 5,5 - Segna un gran bel gol, di spalla, ma era in leggero fuorigioco. Se all'andata si era preoccupato più di difendere stasera fa praticamente la seconda punta, provando a girare di più intorno a Kuranyi. Comunque non indimenticabile. 

Dzsudzsák 5,5 - Si piazza sulla destra, all'opposto della sua posizione abituale, provando le incursioni a rientrare. Ma quasi mai riesce davvero a trovare spazio vitale. 

Kuranyi 6 - A lui invece la 'campagna di Russia' sembra aver donato una seconda giovinezza. Non trova la porta ma fa un gran lavoro di smistamento e dà gran peso offensivo, liberando anche spazi per le incursioni di Kokorin. Prezioso. 

All: Cherchesov 6 - La sua squadra scende in campo determinata quantomeno a provarci, spinta dal calore del pubblico di casa. Ma il divario tecnico è importante e il Napoli si chiude bene, lasciando ben pochi spazi agli avversari. Finisce comunque in maniera onorevole, giocando una gara piacevole e piuttosto equilibrata con discrete occasioni da gol. 


NAPOLI 

Andujar 6 - Sicuro nelle uscite, poche conclusioni in porta che neutralizza senza problemi. Molto bene dopo una battuta a vuoto anche per lui, in quel di Verona. 

Maggio 6 - Buona la spinta offensiva, ma un paio di interventi fallosi nei pressi dell'area di rigore creano punizioni pericolose che mettono in difficoltà la squadra. Visto il disarmante atteggiamento della squadra sui calci piazzati sarebbe meglio evitare. 

Albiol 6 - Qualche brivido, ma niente di davvero preoccupante. La gara scorre abbastanza sciolta e lui gestisce come sa. Ordinaria amministrazione. 

Britos 6 - Va spesso allo scontro fisico con gli attaccanti avversari, anche per sopperire a limiti tecnici evidenti sia in marcatura che nell'uno contro uno. Riesce comunque a tenere botta. 

Ghoulam 6,5 - Attento in fase difensiva, Dzsdzsak non è il più agevole dei clienti e l'algerino sembra preoccupato soprattutto di tenerlo a bada. Ci riesce bene. 

Jorginho 6 - I ritmi non elevatissimi premiano il compassato brasiliano, che non spicca ma sa rendersi comunque utile. Sbaglia pochi passaggi e gestisce bene. 

David Lopez 6,5 - Peggiore in campo contro il Verona, stasera invece sfodera nuovamente la sua sapienza tattica e smista il pallone come da abitudine, senza grossi picchi ma senza mai buttare via una palla. Importantissimo soprattutto nel recupero palla: catalizza la maggior parte dei palloni che i russi provano ad impostare. 

Callejòn 6 - Fresco e pimpante, si propone benissimo alle spalle di Buttner e in una delle sue incursioni prende anche un gran bel palo a Gabulov spiazzato. Un po' più prudente nella ripresa, ma va bene così. 

Gabbiadini 5,5 - Si dà da fare, corre molto, un paio di conclusioni tentate senza troppa fortuna, qualche scambio con Higuaìn che si perde fra le maglie dei difensori di casa. Niente di trascendentale. Dal 70' Hamsik sv

Mertens 6,5 - La sua prestazione all'andata ha fatto innamorare i russi, al punto che si registra anche un sondaggio per l'eventuale acquisto. A Mosca si conferma, dimostrando che è davvero in un momento di grazia: scorribande sempre pericolose, nel primo tempo un missile da 30 metri che si stampa sulla traversa. Semplicemente imprendibile. Dal 62' De Guzman 6 - Entra per far rifiatare Mertens e per mettere il risultato in ghiaccio, tatticamente è più valido del belga e fa benissimo il suo lavoro. 

Higuaìn 6 - Combatte, ci prova, non è servito benissimo ma il suo lo fa sempre. Nella ripresa almeno un paio di occasioni degne di nota, un lob che termina di poco alto e una serpentina fra i difensori che quasi fa urlare al miracolo. Il suo lo fa sempre. Dall'80' Zuniga sv

All: Benìtez 6 - Non c'era bisogno di strafare, bastava tenere a bada i russi per portare a casa la qualificazione, e così sia. Gara di controllo, gestita bene con esperienza e personalità, senza faticare troppo. Fieno in cascina per il campionato, dove serve assolutamente una sterzata. 


Arbitro: Nijhuis 6,5 - Due reti annullate alla Dinamo, nella seconda occasione il fuorigioco di Kokorin era abbastanza evidente mentre è più difficile (ma giusta) la prima. Il Napoli reclama (poco, a dire il vero) un rigore nella ripresa su Maggio, ma anche in quel caso sembra tutto sotto controllo. 

 

TABELLINO

DINAMO MOSCA - NAPOLI 0-0

DINAMO MOSCA (4-4-1-1) - Gabulov; Kozlov, Hubocan, Samba, Buttner (dall'85’ Ionov); Dzsudzsak, Vainqueur, Valbuena, Zhirkov; Kokorin, Kuranyi. A disposizione: Shunin, Douglas, Rotenberg, Danilkin, Yusupov, Tashaev. All. Čerčesov

NAPOLI (4-2-3-1) - Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Jorginho, D. Lopez; Callejon, Gabbiadini (dal 71 Hamsik), Mertens (dal 63’ De Guzman); Higuain (dall’81’ Zuniga). A disposizione: Rafael, Henrique, Inler, Zapata. All. Benitez

Arbitro: Nijhuis (NED)

Ammoniti: 41’ Maggio, 53’ Mertens, 73’ Vainqueur

 

 




Commenta con Facebook