• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Wolfsburg, Mancini: "La storia dice che possiamo rimontare. Ecco come sta Shaqiri"

Inter-Wolfsburg, Mancini: "La storia dice che possiamo rimontare. Ecco come sta Shaqiri"

L'allenatore nerazzurro presenta il match di Europa League


Roberto Mancini (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

18/03/2015 15:26

INTER-WOLFSBURG CONFERENZA MANCINI / MILANO - Tutto pronto per il match fra Inter e Wolfsburg che deciderà se i nerazzurri continueranno l'avventura in Europa League o no. In conferenza stampa si presenta il tecnico Roberto Mancini insieme a Juan Pablo Carrizo, protagonista in negativo all'andata. Ecco le parole del tecnico: "Io tendenzialmente sono ottimista, a volte forse anche troppo. Ma sono convinto che possiamo farcela, bisogna vincere 2-0 e non è per niente impossibile. Vogliamo questa vittoria, del resto la storia dell'Inter nelle coppe ci ha abituato a credere nelle rimonte, e poi non può girarci sempre tutto male. Vogliamo regalare una splendida serata ai tifosi. In una partita secca può accadere di tutto, loro di certo ci aspetteranno per ripartire in contropiede, dobbiamo essere bravi noi a segnare subito e poi gestire la gara. Un episodio può cambiare tutto. Il Wolfsburg è forte, noi avremo bisogno di una serata di altissimo livello per farcela, ci servirà anche per darci morale in vista del campionato. Il terzo posto è molto lontano, ma la matematica non ci condanna ancora e quindi dobbiamo provarci fino alla fine". 

LE CONDIZIONI DI KOVACIC E SHAQIRI - Si parla anche dello stato psico-fisico di Mateo Kovacic, molto in ombra col Cesena: "Potrebbe dipendere dal fatto che sta giocando poco. Ma ci può stare, è un ragazzo giovane e i giovani alternano partite buone ad altre meno buone. Spero sia una gara importante anche per lui, sono queste le partite che possono cambiare la storia di una stagione e di un calciatore". Su Shaqiri: "Ho parlato con il medico, non lo rischieremo se c'è la possibilità che si faccia male, ma è una cosa che valuteremo insieme allo staff poco prima dell'inizio della partita". 

FUTURO NON INCERTO - Si era vociferato nelle ultime settimane che Mancini volesse tornare in Premier League. Una notizia che trova una smentita e una spiegazione nelle parole del tecnico: "Non c'è niente di vero, è una mia frase alla BBC che è stata tradotta male. Io ho semplicemente detto che la Premier mi piace e che mi ci sono trovato bene, non che voglio tornarci. Il mio futuro è qui all'Inter e spero di restarci più a lungo possibile". 

VENTO NEGLI OCCHI - Un retroscena al termine di Inter-Cesena, con Mancini che è stato visto molto abbattuto e con gli occhi rossi al termine del match. Il Mancio spiega così l'accaduto: "Alla fine della gara contro il Cesena ero sicuramente molto abbattuto, ma più che altro ero deluso per i ragazzi, perché so quanto lavorano e so che hanno dato tutto. In serate come quella di Cesena non bisogna pensare solo al gol, ma sempre a dare il massimo, per questo i miei ragazzi devono stare sereni. Gli occhi rossi erano per il forte vento..."

 

 




Commenta con Facebook