• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Cagliari > Cagliari, Zeman: "Tutto per la salvezza, a Sarri la panchina d'oro. Parma? Solo in Italia..."

Cagliari, Zeman: "Tutto per la salvezza, a Sarri la panchina d'oro. Parma? Solo in Italia..."

Il boemo sul Milan, prossimo avversario: "Allegri e Seedorf hanno patito meno di Inzaghi?"


Zdenek Zeman (Getty Images)
Marco Di Federico

17/03/2015 09:08

ZOLA ZEMAN GIULINI SERIE A SALVEZZA / CAGLIARI - La parentesi di Gianfranco Zola a Cagliari non è stata certo delle migliori. Otto punti in dieci giornate e sardi sempre più invischiati nella lotta per non retrocedere. Così il patron Giulini ha deciso di intervenire di nuovo sul calciomercato, per richiamare quello Zdenek Zeman che fino all'esonero non aveva lasciato grossi segni, se non l'acuto di 'San Siro' in casa dell'Inter di Mazzarri. Ora il boemo ci riprova e, dopo il pari beffa di sabato contro l'Empoli, i tifosi sperano che le news Cagliari siano finalmente positive. "Devo salvare il Cagliari, sono concentrato solo su questo obiettivo. Tornando qui neppure ho portato da Roma le mazze per concedermi qualche ora a tirare. Anche il golf può attendere. - le parole di Zeman a 'La Gazzetta dello Sport' - Contro l'Empoli mi è piaciuto il primo tempo, davvero non credevo che dopo tre mesi i ragazzi si ricordassero il mio calcio. Dopo appena quattro giorni di lavoro avevo previsto che la squadra avrebbe registrato un calo, non era pensabile che riuscisse a mantenere certi ritmi. Solo tutti insieme possiamo restare in A: il tesoro della Sardegna vale tantissimo. Io non sono il salvatore, però devo salvare il Cagliari".

JOAO PEDRO - "Sul piano atletico e tecnico ha qualità. Tatticamente, deve fare di più".

SALVEZZA - "Non faccio tabelle. Se il Chievo ha vinto a Genova allora il Cagliari deve correre tantissimo, per racimolare più punti delle concorrenti. Poi, chissà, qualche formazione va in crisi ed è risucchiata nella lotta".

SARRI - "L'ho conosciuto, di lui parlano bene diversi giocatori. Nella sfida a Empoli ci eravamo scambiati la stima reciproca. Poi siamo entrambi grandi fumatori: una settimana fa nella riunione a Coverciano ci siamo goduti qualche sigaretta... Gli assegnerei la panchina d'oro, perché ha dotato l'Empoli di un’efficace organizzazione di gioco, pur non disponendo di protagonisti con qualità straordinaria".

MILAN - "Non è giusto limitare l'analisi solo al periodo targato Inzaghi. Piuttosto, faccio una domanda: il Milan dell'ultima fase di Allegri e quello di Seedorf hanno patito meno di Pippo? Noi sabato non cambieremo in funzione dell'avversario, però pure il Cagliari si esprime in funzione di quanto concede chi ha di fronte".

PARMA - "Pesa eccome sulla regolarità del campionato. Solo in Italia è possibile che i giocatori decidano se e quando andare in campo. E non so se qualche altra società della Serie A ha una situazione simile a quella del Parma".




Commenta con Facebook