• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-MILAN

Joaquin cambia la partita. A Inzaghi non bastano un grande Paletta e una 'rapina' di Destro


Joaquin (Getty Images)
Stefano Carnevali

16/03/2015 21:14

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-MILAN:

 

FIORENTINA

Neto 6 – Sotto pressione per tutto il primo tempo, non compie grandi parate, ma è costretto a giocare tanto con i piedi. Si prende anche qualche rischio. Non può davvero nulla sulla deviazione di Destro che porta in vantaggio il Milan. 

Richards 5 – Tanta fatica. Dalla sua parte il Milan sfonda per tutto il primo tempo. Buon per lui che arrivino puntuali i raddoppi di Rosi e le imprecisioni di Menez. Montella lo lascia negli spogliatoi dopo l'intervallo. Dal 46' Joaquin 7,5 - Dà tanta qualità, dispuntando un buon avvio di secondo tempo e riuscendo a limitare Abate. Poi passa dall'altra parte sfonda: assist per il gol del pareggio e rete della vittoria sfruttando un cross fortunoso di Pasqual. 

Rodriguez 6,5 – Tiene in piedi una difesa sotto pressione per tutto il primo tempo. Al 26' è miracoloso su Antonelli e Bonaventura. Soffre un po' di più nel secondo tempo, quando la Fiorentina si espone al contropiede del Milan. Firma il gol del pareggio con un gran colpo di testa. 

Basanta 5,5 – Poco lucido anche lui. Non riesce e frenare Honda e fatica su Destro. Al 30' da pochi passi coglie una traversa clamorosa. Buon finale di frazione, ma secondo tempo di nuovo in sofferenza. 

Rosi 6,5 – Grande lavoro in difesa. Nel primo tempo è decisivo nelle coperture. Fa poco in avanti. Bravissimo su Menez nel cuore del primo tempo. Salva la Fiorentina anche al 18' della ripresa fermando ancora Menez. Dall'80' Babacar s.v.

Aquilani 5 – Tanti errori di palleggio che non gli sono abituali. Poco ordine e poco ritmo. Non torna in campo dopo l'intervallo. Dal 46' Badelj 6,5 - Da subito un'altra musica: preciso e ispirato, dirige con autorità la mediana viola. 

Kurtic 4,5 – Brutto primo tempo. Tocca pochissimi palloni e fatica anche a fare filtro. Molto male anche nella ripresa: lo saltano davvero tutti e non riesce ad aiutare i compagni. 

Pasqual 6 – Fatica anche lui: Abate lo costringe a restare sulla difensiva molto spesso. Cresce un po' nel finale di tempo. Nella ripresa, con la Fiorentina proiettata in avanti, sbaglia tanto. Bene nel finale.

Ilicic 6,5 – In gran condizione. Svaria su tutto il centro-destra dell'attacco viola e calcia non appena ha l'occasione. E' il più vivace della Fiorentina ed è il calciatore che meglio occupa lo spazio alle spalle di Gilardino. Va un po' fuori giri nella ripresa. 

B. Valero 5 – Agisce sulla trequarti, in linea con Ilicic. Nonostante in avvio goda di molto spazio, disputa un primo tempo davvero negativo. E' pigro, impreciso e scostante. Non trova mai la posizione giusta nemmeno nel secondo tempo. 

Gilardino 5 – Esordio dal 1' in questa stagione. Gli capita una serata difficile per la Viola e lui, per quanto faccia a sportellate con tutti, finisce stritolato tra Mexes e Paletta per tutto il primo tempo. Pochissimo anche nella rirpesa. 

All. Montella 6,5 – Tanti cambi, in ottica Europa League. La squadra ha geometrie certamente superiori a quelle rossonere, ma anche una minore reattività, probabilmente a causa dei tanti impegni ravvicinati. La difesa balla per molti minuti. Le cose migliorano un po' quando Montella ripropone la difesa a 4. Ma la verità è che questo Milan è troppo tenero: sono i rossoneri a tenere in piedi la Viola anche nel suo momento peggiore. Cambia tutto nella ripresa: le cose milgiorano un po', ma non c'è molta energia. Nel momento migliore arriva il gol del Milan. Successivamente le cose vanno male ma poi arriva un uno-due micidiale. 

 

MILAN

Diego Lopez 6 - Dopo un avvio piuttosto tranquillo, vive un finale di tempo piuttosto vivace, soprattutto a seguito dei calci piazzati che mandano sempre fuori giro la difesa rossonera. Molto bravo in avvio di ripresa. Nulla può sui gol della Fiorentina.

Abate 6  – Torna titolare dopo il lungo infortunio ed è anche capitano. Gioca un bel primo tempo, in entrambe le fasi. In ritardo solo sul gol del pari di Rodriguez. Dall'87' Bonera s.v..

Paletta 6,5 – Un'altra buona prestazione. E' il difensore più sicuro del Milan. Mexes lo aiuta poco e lui è spesso costretto all'1 contro 1. Al 43' compie un miracolo su Ilicic. Si ripete al 49', dopo un 'orrore' di Mexes che ha mandato in porta Ilicic. Non perfetto solo in occasione del gol di Rodriguez, quando non aiuta Abate. 

Mexes 5,5 – Sempre disordinato ed esuberante. Per un recupero spettacoloso, 'sforna' posizionamenti rivedibili in serie. Al 49' manda in porta Ilicic, con un orribile passaggio ad Antonelli. Salva ancora Paletta. Cresce un po' dopo il vantaggio rossonero, ma nel finale crolla. 

Antonelli 5 – Poco propositivo. Sembra preoccupato dalla presenza di Menez sulla sua corsia. Si perde Basanta in occasione della traversa colpita dal difensore argentino. Molto prudente anche nella ripresa, tiene bene fino al crollo finale. 

van Ginkel 5 – Un'altra occasione per il giovane olandese. Fa la mezz'ala destra, con compiti di costruzione. Gli manca sempre qualcosa per rendere le giocate positive: una volta è parte in leggero ritardo, un'altra volta il passaggio è 'un filo' troppo lungo. Non ha la convinzione necessaria. Lotta, ma non incide mai nel secondo tempo. 

Essien 5,5 – Vertice basso del rombo rossonero. Si abbassa molto quando c'è da far partire la manovra senza per altro avere particolari intuizioni. Tanta difficoltà quando è aggredito. Ordinato nel secondo tempo, anche se si limita a fare lo stretto indispensabile. Dal 90' Pazzini s.v.

Bonaventura 6 – Giocando da mezz'ala risulta meno efficace rispetto a quando può operare più alto. Al 26' ha una grande occasione ma si fa 'mangiare' dal recupero in extremis di Rodriguez. Nella ripresa deve sacrificarsi molto. Da un suo tiro errato arriva il gol di Destro. Poi scende in trincea anche lui, ma non basta.

Honda 5 – Sulla carta è il trequartista, di fatto parte piuttosto largo a destra. Non lesina per impegno e generosità, ma è sempre un po' troppo impacciato nel momento decisivo. Imballato. Nel secondo tempo manca del tutto la sua qualità. Dall'80' Cerci s.v..

Menez 6 – Centro-sinistra per lui, leggermente più basso rispetto a Destro. Sempre fastidioso per la Fiorentina, manca nella giocata finale in troppe occasioni. Da apprezzare il tentativo di giocare ordinato e di applicarsi tatticamente. Risulta comunque troppo poco preciso. Nella ripresa è molto generoso in ripiegamento e sorprendentemente ordinato: così è utile per la squadra, anche se meno spettacolare. 

Destro 5,5 – Ritorna titolare dopo la panchina contro il Verona e fa fatica. Servito poco, ci mette però del suo: sbaglia quasi ogni movimento e risulta sempre fuori dal gioco. Nell'unica occasione avuta nel primo tempo calcia malissimo. Tocca un solo altro pallone e segna deviando il tiro sballatissimo di Bonaventura. Il massimo con il minimo e non basta.

All. Inzaghi 5,5 – Ripropone una sorta di 'albero di Natale', con Menez e Honda alle spalle di Destro. Tanti problemi nella costruzione della manovra, ma le prime occasioni sono dei rossoneri. Con il passare dei minuti i pericoli portati verso la porta di Neto diventano numerosi, ma manca sempre il colpo decisivo. Squadra con paura, che non sa sfruttare le debolezze altrui. Il secondo tempo comincia male, ma paradossalmente arriva il gol del vantaggio. Poi tanta difesa, senza troppa sofferenza fino al crollo finale. Un'altra sconfitta incredibile. Un'altra dolorosa rimonta. 

 

Arbitro: Russo 7 – Un buon primo tempo. Non è molto tempestivo nelle decisioni, però non sbaglia quasi mai. Valuta bene il contrasto di Paletta su Ilicic: regolare. L'unico vero errore arriva al 45', quando ferma un'azione pericolosa senza concedere la norma del vantaggio al Milan. Giallo per Ilicic un po' severo. A 5' dalla fine Rodriguez reclama per una trattenuta di Abate, ma è troppo leggera per essere da rigore. 

Dall'87' Valeri  SV -. 

 

TABELLINO

FIORENTINA-MILAN 2-1

FIORENTINA (3-4-2-1): Neto; Richards (46' Joaquin), Rodriguez, Basanta; Rosi (80' Babacar), Aquilani (46' Badelj), Kurtic, Pasqual; B. Valero, Ilicic; Gilardino. All: Montella

MILAN (4-3-2-1): D. Lopez; Abate (87' Bonera), Paletta, Mexes, Antonelli; van Ginkel, Essien (90' Pazzini), Bonaventura; Honda (80' Cerci), Menez; Destro. All: Inzaghi

Arbitro: Russo di Nola

Marcatori: 56' Destro (M); 83' Rodriguez, 90' Joaquin (F)

Ammoniti: 23' Menez, 29' van Ginkel, 34' Mexes, 76' D. Lopez (M); 52' Pasqual, 60' Rodriguez, 73' Ilicic (F)

Espulsi:

Note: All'87' l'arbitro Russo cede il posto a Valeri per un infortunio. 




Commenta con Facebook