• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Caressa e il servizio sugli 'zombie': "Se ho offeso qualcuno mi dispiace"

Roma, Caressa e il servizio sugli 'zombie': "Se ho offeso qualcuno mi dispiace"

Il direttore di 'Sky Sport': "Se non possiamo più scherzare, chiudiamo tutto"


Seydou Doumbia (Getty Images)

16/03/2015 15:11

ROMA CARESSA SKY ZOMBIE/ ROMA - Il direttore di 'Sky Sport' Fabio Caressa, ha voluto replicare così ai tifosi giallorossi indignati con l'emittente satellitare per la messa in onda di un servizio che paragonava gli attaccanti di Rudi Garcia a degli Zombie: "Sono rimasto un po' sorpreso da questa cosa. E' gusto quindi spiegare alcune cose: diciamo intanto cos'è successo. La domenica mattina facciamo una trasmissione diversa dal clima abituale di questo canale, molto serio. Ogni tanto facciamo sorridere su Sky Sport24. Ci spingiamo un po' più in là: abbiamo presentato un servizio con De Grandis che aveva la tazza di Winnie The Pooh, può essere una cosa seria De Grandis così? No. Noi cerchiamo di fare un po' sorridere, un po' di satira. Premesso che a volte riesce e altre no: una battuta può non far ridere, succede anche ai comici. Parlavamo dei dati della Roma, dell'attacco giallorosso peggiorato moltissimo, tanti numeri negativi, allora lì io, non Sky, io, ho fatto mettere The Walking Dead dicendo che era l'allenamento dell'attacco della Roma. Ma secondo voi uno che fa una cosa del genere sta scherzando o dicendo una cosa seria? Vuole essere una mancanza di affetto verso i tifosi della Roma, per cui potersi offendere? A me sembra francamente di no. E non è vero che non l'abbiamo fatto sulle altre squadre: nelle stesse due ore abbiamo scherzato sugli allenatori del Milan, sul Parma col pullman nuovo di Manenti, abbiamo scherzato su una cosa grave come Alonso. Su internet questa cosa è stata decontestualizzata, sembrava un servizio sulla Roma e non è andata così. Parlo a titolo personale, non Sky: se ho offeso qualcuno mi dispiace, ma era un modo di fare le battute. Non vi è piaciuta? Era brutta? Può essere. Però era una battuta. Usciamo da questa esasperazione dei toni: se non riusciamo neanche a scherzare sul pallone basta, chiudiamo. E' un dato di fatto che l'attacco della Roma ora non funziona, lo dicono tutti. Non è una presa in giro. Mi sembra strano, Roma è la terra delle battute cattive, tutti i comici romani che le fanno. Dalle 10 alle 12 la domenica Sky Sport24 fa due ore leggere, senza la pretesa di dire grandi verità. Parliamo di calcio cercando di fare battute, se vi incazzate di nuovo ce lo dite. L'importante è che non pensiate sia fatta per essere cattivi con una squadra. Hanno detto della Juventus: mentre Mariani parlava delle cifre di vendita di Pogba, io e De Grandis sotto cantavamo il coro 'Non si vende Pogba'. Ma secondo voi si è offeso qualcuno? No, è vista nella chiave in cui è fatta. L'abbiamo fatta anche a Marotta e si è messo a ridere. Cercheremo di essere meno offensivi se le persone si offendono, ma lasciateci la libertà di provare a farci due risate sul mondo del calcio. Se qualsiasi cosa è preda dei troll di internet siamo veramente finiti. Sui giochi bisogna scherzare e accettare gli scherzi. Ma la Roma che difficoltà può avere da noi che mandiamo in onda gli zombie? Boh... Rispetto la sensibilità di ognuno e dico mi dispiace se qualcuno si è offeso. Se la battuta non vi è piaciuta ne faremo delle altre che vi piaceranno di più. Non è nostra intenzione offendere nessuno. Tutte le domeniche facciamo delle battutelle, con la tazza di Winnie The Pooh, che è la cosa più seria in onda".

M.T/S.F.




Commenta con Facebook