• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-CHIEVO

Niang delude, Bertolacci l'unico pericoloso. Super Paloschi, Bizzarri provvidenziale.


Borriello in azione (Getty Images)
Davide Sperati

15/03/2015 17:00

ECCO LE PAGELLE DI GENOA-CHIEVO

 

GENOA

Perin 5,5 – Carrera (osservatore di Antonio Conte) lo osserva dalla Tribuna e lui al 12', risponde subito presente, respingendo un insidioso diagonale di Meggiorini. Sul primo gol subito poteva fare di più, mentre sul secondo è sfortunato nel rimbalzo della palla.

Roncaglia 5 – Nonostante il fastidio muscolare accusato giovedì, si presenta regolarmente in campo. Un suo errore al 12' poteva costare il gol di Meggiorini. Non garantisce il massimo della sicurezza.

Burdisso 5,5 – 299° gara in serie A. L'argentino nel primo tempo gestisce abbastanza bene la difesa a tre proposta da Gasperini. Nella ripresa però, interviene male su Meggiorini, che serve Paloschi per il 2-0.

De Maio 5,5 – Qualche responsabilità sul secondo gol subito, anche se nella gestione del match non è andato malissimo.

Edenilson 5 – Il brasiliano non riesce a spingere molto anche perchè Zukanovic lo marca molto bene. Dal 76' Kucka s.v.

Rincon 5,5 - Troppo statico davanti alla difesa. Più utile in fase d'interdizione che in quella d'impostazione. Ammonito salterà la prossima sfida.

Bertolacci 6,5 – Il migliore. Buona la prestazione del centrocampista rossoblu che si rende spesso pericoloso. Ci prova sia nel primo che nel secondo tempo, ma senza mai trovare il gol. Al 59' serve divinamente Borriello con un passaggio filtrante che andava soltanto spinto in rete.

Bergdich 5 – Il peggiore. Il neoacquisto - 26enne marocchino - colleziona un'altra presenza da titolare, ma senza particolari acuti anzi, la sua gara è nettamente sotto la sufficienza. Dal 46' Borriello 6,5 – Il suo innesto coincide con il gol degli ospiti. Comunque offre una prestazione più che positiva rendendosi più volte pericoloso. Al 63' solo un grande intervento di Bizzarri gli nega la gioia del gol.

Iago Falque 5 – Al 10' non sfrutta una buona occasione per portare in vantaggio i suoi, mentre al 26' viene giustamente ammonito dall'arbitro per una netta simulazione. Partita da dimenticare in fretta.

Perotti 6 - Marcato stretto dai clivensi, per rimediare qualche pallone giocabile deve tornare fino a centrocampo. Al 26' il suo destro a giro finisce di poco alto. Molto volenteroso.

Niang 5 - Marcato duro da Cesar e Dainelli, non cerca mai la profondità e spesso è con le spalle alla porta. Dal 69' Pavoletti 6 – Entra quando ormai la gara è compromessa.

All. Gasperini 5,5 - Non modifica il suo 3-4-3 con Burdisso centrale, Rincon in mediana, preferito a Kucka e il tridente offensivo Iago-Perotti-Niang. Il suo Genoa soffre il Chievo e dalla mediana in sù le cose non vanno bene. Nella ripresa toglie uno spento Bergdich per Borriello, ma ormai è troppo tardi perché subito dopo, il Chievo passa in vantaggio.


CHIEVO

Bizzarri 7 – Sempre attento nelle uscite. Compie un miracolo al 63' quando si distende come un elastico, deviando in corner il colpo di testa di Borriello.

Frey 6,5 - Di nuovo in campo, sull'out basso di destra, il capitano del Chievo copre molto bene la sua zona di competenza.

Dainelli 6,5 – Punto di riferimento per la difesa gialloblu, spesso se la deve vedere con Niang a cui non lascia un metro di spazio. Dal 69’ Gamberini 6 – Non fa rimpiangere il suo compagno di squadra. Attento.

Cesar 6,5 - Buon senso tattico e sempre puntuale nelle chiusure. Per poco non realizza il gol dell'uno a zero nella parte iniziale del primo tempo.

Zukanovic 6,5 – Una delle sorprese del Chievo di quest'anno. Sulla sinistra offre una prestazione più che convincente marcando attentamente Iago Falque e all'occorrenza Edenilson.

Schelotto 6 – Al 11' offre a Cesar una gran palla, che però non viene indirizzata in rete. Per il resto svolge bene entrambe le fasi di gioco.

Radovanovic 7 - Perno centrale davanti alla difesa, si muove molto bene in mezzo al campo. Da evidenziare anche il fatto che, spesso dai suoi piedi, ripartono le azioni del Chievo.

Hetemaj 5,5 – Una mezz'ora non convincente nella zona nevralgica del campo. Al 20' viene ammonito, diffidato salterà il prossimo match contro il Palermo. Esce per un infortunio muscolare. Dal 29' Christiansen 6 – Buono l'impatto sulla gara. Lo svedese prova anche il tiro dalla distanza durante la prima frazione, ma la palla termina abbondantemente fuori.

Birsa 6,5 - Al 12' intercetta una buona palla da Roncaglia, servendo subito Meggiorini, che per poco non realizza il vantaggio ospite. Si muove bene, spesso creando la superiorità numerica. Meglio però nel primo tempo.

Paloschi 8 – Il migliore. Gara generosa suggellata da una doppietta importantissima. Già nel primo tempo provava la via del gol ma senza fortuna. Nella ripresa, dopo appena tre minuti di gioco, scattato sul filo del fuorigioco, con un preciso diagonale, porta in vantaggio i suoi. Dopo venti minuti chiude il match realizzando col destro il gol che mette al sicuro i tre punti in trasferta. Marassi e il Genoa evidentemente gli portano bene.

Meggiorini 7 – Due assist per questo vecchio leone. Il primo gol è tutto merito suo, perché con un tocco fino, apre la strada per il gol del compagno. Mentre sul secondo, è da lodare la precisione del cross che Paloschi devia in fondo al sacco. Dal 80' Biraghi s.v.

All. Maran 7 - Nel Chievo 4-4-2 d’ordinanza: Meggiorini fa coppia con Paloschi. Prezioso il recupero di Frey in difesa. Nonostante il pareggio, nella prima frazione, il suo Chievo gioca meglio dei padroni di casa e chiude il match con una grande ripresa. Vittoria meritata contro il collega Gasperini.

 

Arbitro: Doveri 7 – 71° gara arbitrata in Serie A per l'arbitro romano. Forse esagerata l'ammonizione a Bertolacci nei primi minuti del match, ma tutto sommato poi, gestisce molto bene sia la distribuzione dei cartellini che gli episodi chiave dell'incontro. Corretta la punizione assegnata al Genoa per fallo di Dainelli su Borriello: il contatto avviene fuori l'area di rigore, giusto non assegnare il penalty.

 

TABELLINO

GENOA-CHIEVO 0-2

Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson (dal 76’ Kucka), Rincon, Bertolacci, Bergdich (dal 46' Borriello); Iago Falque, Perotti, Niang (dal 69' Pavoletti). A disp.: Lamanna, Izzo, Tambè, Marchese, Laxalt, Mandragora, Lestienne. All. Gasperini

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli (dal 69’ Gamberini), Cesar Zukanovic; Schelotto, Radovanovic, Hetemaj (dal 29' Christiansen), Birsa; Paloschi, Maggiorini (dal 80' Biraghi). A disp.: Seculin, Cofie, Feftatzidis, Pellissier, Pozzi. All. Maran

Arbitro: Daniele Doveri di Roma 1

Marcatori: 48' Paloschi (C), 67' Paloschi (C).

Ammoniti: 10' Bertolacci (G), 20' Etemaj (C), 26' Iago Falque (G), 60' Dainelli (C), 60' Borriello (G), 69' Rincon (G), 92' Birsa (C).

Espulsi: -




Commenta con Facebook