• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Lippi: "Io dt? Non mi risulta. Inzaghi non era insicuro da calciatore"

Calciomercato Milan, Lippi: "Io dt? Non mi risulta. Inzaghi non era insicuro da calciatore"

L'ex ct dell'Italia ha parlato del possibile approdo in rossonero e della crisi del club


Marcello Lippi ©Getty Images
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

14/03/2015 15:05

CALCIOMERCATO MILAN LIPPI INZAGHI / MILANO - Intervenuto sulle frequenze di 'Radio Deejay', l'ex ct dell'Italia Marcello Lippi ha parlato degli ultimi rumours che lo accostano al Milan e della crisi del club rossonero.

RUOLO DA DT AL MILAN - "Non mi risulta. Non penso di andare in una squadra di club, anzi, non ci andrò. Se il prossimo anno ci fosse una squadra che mi offrisse il ruolo di direttore tecnico, invece, ne potremo parlare".

INZAGHI - "Quando giocava non mi sembra mostrasse insicurezze. Aveva il suo modo di giocare, di aggredire la porta che non aveva nessun altro attaccante. Non so se poi lo fosse caratterialmente. Il suo gol alla Repubblica Ceca? Prima che segnasse mi giro verso la panchina e dico: 'volete scommettere che non gliela passa a Barone?' Non è questione di egoismo, ma da animale da gol".

TORNARE AD ALLENARE PER GLI EUROPEI - "Sì, ma dev'essere una Nazionale con un po' d'ambizione. Intanto mi faccio l'estate che è una cosa importante. Poi vediamo settembre, ottobre".

RUOLO DI ALLENATORE -  "Una volta smesso di giocare pensano tutti di sapere tutto sul calcio. E' successo anche a me, che non sono stato un grande campione. Quando inizi ad allenare scopri, invece, cose che non concepivi nemmeno".




Commenta con Facebook