• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Palermo-Juventus, Allegri: "Settimana decisiva per campionato e Champions"

Palermo-Juventus, Allegri: "Settimana decisiva per campionato e Champions"

Il tecnico bianconero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Andrea Corti (@cortionline)

13/03/2015 12:00

PALERMO JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / TORINO - Alla vigilia del match con il Palermo, che precede quello di Champons League sul campo del Borussia Dortmund, il tecnico della Juventus Massimiano Allegri ha incontrato i giornalisti nella sala conferenze di Vinovo: "E' una partita molto difficile, poi da dopodomani penseremo a quella di Dortmund. Però questa è la settimana decisiva per il campionato e la Champions".

TURNOVER - "Non mi piace parlare di migliori e peggiori, la Juve ha una rosa importante. E' normale che alcuni giocatori hanno giocato molto, e abbiamo fatti a meno spesso di Asamoah, Caceres, Barzagli e Pirlo. Domani valuterò, abiamo bisogno anche di forze fresche e a Dortmund potrebbe anche esserci qualche cambio nella formazione cosiddetta titolare".

PIRLO - Gli infortuni stanno caratterizzando ultimamente le news Juventus: "Pirlo lo stiamo monitorando giorno dopo giorno sperando di averlo a disposizione a Dortmund. Llorente lo stiamo valutando, Barzagli domani può essere della partita. Ma la formazione fino all'allenamento di oggi ancora non l'ho decisa. Servirà una Juve che gioca a calcio, dobbiamo stare molto attenti. Non voglio sentire parlare di Dortmund. Se non possiamo giocare una partita ogni 4-5 giorni o ci siamo allenati male o non hanno il motore per giocare in una grande squadra".

VIDAL - "Non deve avere l'ansia, a calcio bisogna giocare con serenità. In questo momento sta meglio fisicamente, il problema è che viene valutato solo quando fa un gol. Lui è un centrocampista, va valutato per prstazione che fa, come Pogba, le cui migliori partite sono state con la Lazio e con il Borussia. Entrambi hanno segnato molti gol, i numeri sono dalla loro parte".

MATRI - Nell'ultimo calciomercato è arrivato anche Matri, che però finora non ha trovato spazio: "Lui e Llorente difficilmente potranno giocare insieme per caratteristiche.Marchisio sta bene fisicamente, deve sapere gestire meglio le partite e a volta fare qualche corsa in meno quando non ce ne è bisogno".

PEPE - "Simone è da due anni che non giocava a calcio. Può giocare nel 3-5-2 e 4-3-3. Si esprime al meglio largo a destra, ma per me può fare anche la mezz'ala perché è tatticamente intelligente".

TOP FIVE IN EUROPA - "E' l'ambizione di tutti. Mercoledì proveremo a dimostrare il nostro valore".

STURARO - "A centrocampo ho quattro giocatori: lui, Pereyra, Marchisio e Vidal. Si è ambientato bene ed è pronto per giocare".

 




Commenta con Facebook