• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-DINAMO MOSCA

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-DINAMO MOSCA

Straordinari Higuain e Mertens, per gli ospiti disastrosi Samba e Valbuena


Gonzalo Higuain (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

12/03/2015 23:08

ECCO LE PAGELLE DI NAPOLI-DINAMO MOSCA:


NAPOLI

Andujar 6 - Sul gol della Dinamo non può nulla, poi è un tranquillo vigilare che non accada più nulla di pericoloso, e per fortuna gli dice bene. 

Henrique 5,5 - L'appoggio a Callejòn è discreto, nella fase difensiva come sempre lascia a desiderare. L'angolo che vale il gol di Kuranyi vede tragicamente coinvolto anche lui insieme al "compare" Britos. E dire che loro due insieme a volte formano la coppia difensiva del Napoli. 

Koulibaly s.v. - Da un'altra parte sul gol della Dinamo, davvero troppo poco per essere giudicato. Distorsione alla caviglia: in bocca al lupo. Dal 5' Albiol 5,5 - Entra quando ormai il peggio è passato, ma il brivido lo regala anche lui, a metà secondo tempo, quando stava regalando a Ionov il contropiede del 3-2. 

Britos 5,5 - Dice: ho uno così al centro della difesa perché sarà pure un disastro con i piedi però almeno di testa le prende tutte. Ecco, riguardatevi il gol della Dinamo, lui Jorginho ed Henrique applicano la negazione del concetto stesso di marcatura. Si assesta un minimo col passare del tempo.  

Ghoulam 6,5 - La partita un po' così da parte di Valbuena gli consente di essere costantemente dall'altra parte del campo. Un suo cross dalla trequarti vale la zuccata di Higuaìn per il momentaneo pareggio. 

Inler 6,5 - Il filtro, i passaggi, addirittura il pressing. Si inizia a vedere la personalità, il piglio del leader, l'aggressività in mezzo al campo. Due di fila: attenzione che potremmo iniziare a crederci. 

Jorginho 5 - Timido e impacciato, sbaglia sul gol della Dinamo e azzecca giusto i passaggi in orizzontale, quando verticalizza sembra sempre avere il fiato sul collo di tutta Napoli. Molto meglio quando la Dinamo gioca ad un mediano. E ci mancherebbe.  

Callejòn 6 - L'ennesima buona partita di sacrificio, lo si vede a volte addirittura alle spalle di Henrique per dare una mano. Meno lucido quando si propone, ma a livello tecnico-tattico contribuisce a dare peso all'attacco. Dall'82' Zuniga sv

De Guzman 6 - Si dice che in campo ci vogliono gli "attributi", ebbene è proprio ciò che ci mette l'olandese sul terzo gol del Pipita, deviando il pallone con il sottopantaloncino, per così dire. Un assist un po' insolito, l'unico sussulto vero di una partita piuttosto sacrificata. Dal 70' Hamsik sv

Mertens 7,5 - Particolarmente ispirato, così come qualche giorno fa contro l'Inter. Punta spesso l'avversario e lo salta puntualmente, si muove come una lepre e in uno dei suoi scatti brucianti guadagna anche il rigore del 2-1. Più a sprazzi nella ripresa, ma sempre devastante quando parte palla al piede. Chiedete a Samba. 

Higuaìn 8 - I difensori non sanno marcare? I centrocampisti non filtrano? Sei sotto dopo un minuto contro una squadra tecnicamente inferiore? Niente paura, ci pensa il numero 9. Prima una zuccata (non proprio la specialità della casa) che brucia in un colpo Samba e Gabulov, poi il rigore calciato centrale ma preciso. E il Napoli è in vantaggio, una parola che con 'Pipita' va spesso a braccetto. Per finire, per gradire, il gol della tripletta, stop e tiro al volo, una magia che vale oro colato. Come lui. 

All. Benìtez 6 - Ok, la vittoria è in cassaforte e al ritorno si può perdere anche uno a zero, il Napoli va sotto a freddo e poi ribalta con sicurezza e grande personalità. Ma gli errori difensivi sono ancora da matita blu, ancora sui calci piazzati, perfino contro una squadra non irresistibile come la Dinamo. Non si può, davvero. 


DINAMO MOSCA 

Gabulov 6 - Il Pipita lo trafigge tre volte, lui non può far altro che lanciare urlacci alla sua difesa, che non lo assiste per nulla. Malcapitato. 

Kozlov 5 - Preso nel mezzo tra Ghoulam e Mertens, vede i sorci verdi e si ritrova con un mal di testa numero uno. Colpa anche di Valbuena che non lo aiuta per nulla da quella parte, certo, ma lui pure ci mette del suo. 

Samba 4,5 - Bruciato sul tempo da Higuaìn sul pareggio azzurro, è quasi imbarazzante il modo in cui cerca di recuperare. Anche in seguito si dimostra molto molto malfermo. Un difensore "ballerino". Ok, scusate, questa era pessima... 

Hubocan 5 - A proposito di marcature da incubo, potete apprezzare la chiusura dello slovacco sul terzo gol del Napoli. Segue a zona col fiato sul collo... Zhirkov, non esattamente il suo obiettivo principale. Per Higua è un gioco da ragazzi. 

Zhirkov 6 - L'esperienza e il mestiere, il controllo dell'intera fascia sinistra a 34 anni suonati: da parte sua anche il missile che dopo 30'' mette in difficoltà Andujar. Poi scala a fare il mediano, anche lì con buoni risultati. 

Zobnin 4 - Schierato come rimpiazzo di Denisov, non è proprio raffinatissimo con i piedi, ma si fa valere col fisico. Anche troppo, visto che commette spesso fallo. L'intervento su Ghoulam che gli vale il secondo giallo, a trenta secondi dall'inizio della ripresa, non rientra neppure in questa casistica qui. E' semplicemente follia pura. 

Vainquer 6 - Anche lui non è il massimo sul piano dell'impostazione, ma corre molto e tiene a bada chi passa dalle sue parti, anche con le maniere forti. Di certo fa meno danni del compagno, soprattutto si ritrova a rimediare anche ai suoi errori. Tradito.  

Valbuena 4,5 - Assolutamente disastroso in fase difensiva, perde un paio di palloni importanti e lascia indisturbato Ghoulam. Poi la follia, quello sgambetto a Mertens in piena area di rigore che lo si può rivedere in fotogrammi a pagina uno del manuale di come NON si fa la fase difensiva. In russo si dice "katastròfa". Dal 73' Ionov s.v.

Kokorin 5 - Ha una posizione strana, ibrida, fa una specie di movimento rotatorio attorno a Kuranyi e tatticamente è una mossa niente male. Lui però è palesemente in serata no, sbaglia anche le cose più elementari. Ha dichiarato di non sapere che Maradona ha giocato a Napoli: del Pibe farebbe bene a studiarsi la storia, la geografia, la vita la morte e i miracoli. 

Dzsdzsak 6 - Giocatore utilissimo sul piano tattico, lo scambio di posizione con Zhirkov è molto importante per mettere in difficoltà il Napoli, che soffre soprattutto da quel lato. Prende in carico anche i calci piazzati. Un leader naturale. Dal 92' Tashaev s.v.

Kuranyi 6 - Tempo un minuto e timbra con un preciso colpo di testa, inserimento facile facile tra due difensori che dormono. Ma è proprio questo il suo mestiere, è esattamente questo che deve fare. Dal 62' Buttner 6 - Entra per rinforzare il centrocampo, perché si piazza da terzino consentendo a Zhirkov di avanzare il suo raggio d'azione. La affronta col piglio giusto.  

All. Cherchesov 5,5 - Riesce a trovare un gol a freddo, utilissimo per quando farà davvero freddo, cioè a Mosca. E' una delle poche note positive di una serata in cui invece i suoi hanno messo in mostra un divario tecnico col Napoli francamente eccessivo, forse troppo. La sensazione è che a Mosca non sarà così semplice. 


Arbitro: Sidiropoulos 6 - Vede bene sul rigore per il Napoli, del resto sarebbe stato difficile il contrario. Corretta anche l'espulsione di Zobnin, il secondo giallo è più un arancione. 


TABELLINO

NAPOLI-DINAMO MOSCA 3-1

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Koulibaly (dal 9' Albiol), Britos, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon (dall'82' Zuniga), De Guzman (dal 70' Hamsik), Mertens; Higuain. A disposizione: Rafael, Contini, Mesto, David Lopez, Duvan. All. Benìtez.

Dinamo Mosca (4-2-3-1): Gabulov, Kozlov, Samba, Hubochan, Zhirkov, Vanker, Zobnin, Valbuena (dal 72' Ionov), Dzsudzsak (dal 91' Tashaev), Kokorin, Kuranyi (dal 62' Büttner). A disposizione: Douglas, Katrich, Rotenberg, Shunin. All. Cherchesov.

Arbitro: Anastasios Sidiropoulos (GRE)

Marcatori: 2', Kuranyi (D), 25',30' rig,55' Higuain (N)

Ammoniti: 28' Ghoulam (N), 30' Zobnin (D), 32' Kozlov (D), 41' Dzhudzhak (D), 78' Hubochan (D), 79' Samba (D).

Espulsi: 46' Zobnin (D)
 




Commenta con Facebook