• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Roma, Toere: duello scudetto per la freccia turca

TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Roma, Toere: duello scudetto per la freccia turca

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'esterno del Besiktas


Töre in azione (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

11/03/2015 18:27

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO JUVENTUS ROMA GARCIA ALLEGRI BESIKTAS TOERE / ROMA - Nonostante gli undici punti di distacco in classifica, Juventus e Roma non accennano a terminare il proprio duello. Se, infatti, per il campionato i giochi sembrano conclusi lo stesso non si può certo dire del calciomercato. Nella scorsa estate i giallorossi si sono aggiudicati il primo round soffiando alla concorrenza Juan Manuel Iturbe. Quest'anno il calciomercato Juventus e il calciomercato Roma sono pronti ad infiammarsi per Goekhan Toere, freccia turca del Besiktas. Il giovane classe '92 piace ad entrambe le dirigenze, come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Il giocatore sarà osservato in questi mesi per poi essere oggetto d'assedio durante l'estate. Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI TOERE, OBIETTIVO DI JUVENTUS E ROMA PER IL CENTROCAMPO 

Goekhan Toere nasce a Colonia, in Germania, il 20 gennaio 1992 da genitori turchi emigrati per cercare fortuna. Muove i primi passi nell'Adler Dellbruck ma nel 2003 entra nel settore giovanile del Bayer Leverkusen. Alla soglia della maggiore viene notato da Frank Arnesen, celebre scout del Chelsea e grande scopritore di talenti. Toere, dunque, si trasferisce a Londra dove gioca con la squadra giovanile dei 'Blues' senza esordire tra i senior ma vincendo la Reserve League e la Youth Fa Cup. Nel 2011 si trasferisce all'Amburgo insieme ai suoi compagni Michael Mancienne e Jacopo Sala. Sotto la gestione di Thorsten Fink mette in mostra doti importanti tanto che il Rubin Kazan lo acquista a titolo definitivo. In Russia, però, non trova spazio e così viene ceduto in prestito al Besiktas dove trova la propria dimensione ideale sotto la guida di Slaven Bilic che lo riscatta nel 2014. 

Toere ha scelto di difendere i colori della nazionale turca, militando in tutte le selezioni giovanili dall'under-15 all'under-21. Ha debuttato tra i 'grandi' nell'agosto del 2011 sotto la guida di Guus Hiddink e può vantare 22 presenze.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI TOERE 

Alto 1,76 per 70 kg, fisico brevilineo ed asciutto, ambidestro. Toere è sicuramente uno dei prodotti più interessanti del calcio turco, capace di esprimere grandi talenti come ad esempio Arda Turan dell'Atletico Madrid. Il suo ruolo ideale è quello di esterno d'attacco, predilige la fascia destra ma può giostrare indifferentemente anche a sinistra. Ideale, dunque, in un 4-3-3 oppure in un 4-2-3-1. Velocissimo, dotato di un dribbling secco. E' un funambolo della fascia, suo vero habitat naturale. Ha nelle corde molte giocate: arriva sul fondo per crossare, taglia in area oppure si accentra per scaricare la conclusione. E' molto abile nel fornire assist ma anche nel segnare. E' ancora un po' 'anarchico' tatticamente parlando e deve imparare a leggere le situazioni in maniera meno egoista.

 

TOERE E' UN GIOCATORE ADATTO A JUVENTUS E ROMA?

Goekhan Toere è una tipologia di giocatore che potrebbe fare le fortune sia della Juventus che della Roma. In maglia bianconera il funambolo turco potrebbe infatti offrire a Massimiliano Allegri un'alternativa importante al 4-3-1-2 permettendo al tecnico toscano di disporre di un 4-3-3 con un elemento imprevedibile sulla fascia (cosa che al momento non può fare, con il solo Pepe come esterno d'attacco). Stesso discorso per la Roma di Rudi Garcia, con l'allenatore francese che fa del 4-3-3 il suo marchio di fabbrica e che avrà bisogno di nuova linfa sugli esterni vista la difficile annata di Iturbe e in virtù di un Ljajic che potrebbe salutare la Capitale. Toere, dunque, sarebbe un investimento interessante. E' un classe '92, ha ampi margini di miglioramento e potrebbe arricchire entrambe le rose. Ecco perché sarà oggetto di un vero e proprio duello di mercato.




Commenta con Facebook