• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica diciottesima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica diciottesima giornata

Lo Zenit San Pietroburgo ricomincia vincendo grazie a Rondon, bene anche CSKA e Dinamo Mosca


Valbuena in azione (Getty Images)
Andrea Corti (@cortionline)

10/03/2015 10:42

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Dopo la lunga pausa invernale riprende la Russian Premier League, dominata nella prima parte della stagione dallo Zenit San Pietroburgo. La squadra di Villas-Boas, reduce dal turno di Europa League passato a scapito del PSV Eindhoven e alla vigilia del doppio confronto con il Torino, comincia alla grande il suo 2015 in campionato battendo nettamente l’Ural. Nel 3-0 finale il protagonista assoluto è il venezuelano Rondon, che con una tripletta si toglie anche la soddisfazione di balzare in testa alla classifica cannonieri a quota 10 reti.

INSEGUITRICI – Se lo Zenit non stecca la prima, ancora meglio fa il CSKA Mosca, che va a vincere sull’insidioso campo del Terek Grozny. A regalare i tre punti ai ‘Soldati’ è il nigeriano Musa, che dopo la cessione di Doumbia alla Roma ha assunto un ruolo ancora più importante nello scacchiere di Slutski. Difficile però per l’ex squadra dell’Armata Rossa colmare il divario con la capolista, distante sette punti e con alle spalle un potenziale economico ben maggiore. Al terzo posto non molla la Dinamo, che in attesa di affrontare il Napoli in Europa League (in una doppia sfida che la vede sfavorita) batte abbastanza agevolmente l’Ufa in un match in cui va a segno anche il tedesco Kuranyi.

COLPO – Decisamente importante anche il successo del Krasnodar, che spazza via le ambizioni di uno Spartak Mosca sempre più destinato a una stagione anonima. Anche la Lokomotiv vince in trasferta con il Rostov ultimo in classifica, e la lotta per l’Europa si fa decisamente interessante con tutti i posti ancora in ballo (eccezion fatta per il primo).

LE ALTRE – Dopo l’ottimo finale di 2014 comincia bene anche il 2015 della Torpedo Mosca, con un prezioso pareggio a reti inviolate nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Amkar Perm. Il Rubin Kazan (che alcuni report degli ultimi giorni vogliono interessato al tecnico dell’Empoli Sarri per la prossima stagione) ha infine la meglio sull’Arsenal Tula di Dmitri Alenitchev, in coda alla classifica insieme al Rostov.

 

RISULTATI

FK Rostov-Lokomotiv Mosca 0-1: 64' Skuletic;

Dinamo Mosca-Ufa 3-1: 10' Ionov (D), 20' Valbuena (D), 30' rig. Marcinho (U) 71' Kuranyi (D);

Spartak Mosca-Krasnodar 1-3: 61' Pereyra (K), 67' Ari (K), 72' Ahmedov (K), 87' Promes (S);

Zenit Petersburg-Ural 3-0: 45', 70' e 78' Rondon;

Terek-CSKA Mosca 1-2: 45' e 76' Musa (C), 61' Lebedenko (T);

Amkar-Torpedo Mosca 0-0;

Rubin Kazan-Arsenal Tula 1-0: 5' Portnyagin;

Kuban-M. Saransk 0-0.

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 44 punti, CSKA Mosca 37, Dinamo Mosca 35, Krasnodar 34, Lokomotiv Mosca 33, Kazan 30, Spartak Mosca 29, Kuban 27, Terek 25, M. Saransk 21, Ufa 18, Torpedo Mosca 15, Ural 13, Amkar 13, Arsenal Tula 11, FK Rostov 11.

NB: prima classificata: qualificazione in Champions League

Seconda: play off Champions League

Terza e quarta: qualificazione ai playoff di Europa League

Quartultima e terzultima: playout retrocessione

Penultima e ultima: retrocessione

 




Commenta con Facebook