• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-FIORENTINA

Candreva e Felipe Anderson imprendibili, Klose rapinatore d'area. Salah non punge, Neto salva il salvabile


Festa della Lazio (Getty images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

09/03/2015 20:55

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-FIORENTINA

LAZIO

Marchetti 6 - La Fiorentina non riesce quasi mai a tirare nello specchio di porta. Sicuro quando viene chiamato in causa, ma non deve fare straordinari oggi.

Basta 6 - Buona l'intesa con Candreva sulla corsia destra con il quale trova spesso la sovrapposizione con i tempi giusti. In copertura è composto e regge senza timori il duello fisico con Pasqual.

De Vrij 6,5 - Sempre sicuro e senza grossi disturbi sulle palle alte e sui traversoni della Fiorentina. Legge ottimamente le trame palla a terra degli avversari che tentano la giocata al limite dell'area di rigore. 

Mauricio 6 - Bene anche lui in tandem con l'olandese. Più ruvido rispetto al collega ed infatti parla chiaro il giallo che si prende poco prima di uscire. Lascia il campo per problemi fisici. Dal 49' Novaretti 6 - Una sola sbavatura nella sua partita, e non la paga a dire il vero. Davanti la 'Viola' è poca cosa oggi e lui entra in gara con tranquillità, sfiorando peraltro anche la rete su corner.

Radu 6,5 - Parte con Salah dalla sua parte, prosegue con Diamanti, il risultato è lo stesso: duro da scavalcare e attento nelle diagonali difensive. Come il collega sulla fascia opposta partecipa attivamente anche alla fase d'attacco. 

Cataldi 6 - Buona prova a centrocampo. Bravissimo in fase d'interdizione e preciso nel complesso anche nel primo passaggio. 

Biglia 7,5 - Conclusione a rete straordinaria per potenza e coordinazione che si insacca alla sinistra di Neto per il vantaggio biancoceleste. Alla mezz'ora di gioco ci riprova sempre al volo sempre da fuori area, ma trova il brasiliano più reattivo e fortunato (devia sul montante). Intelligente, equilibrato, preciso nel gestire il possesso palla laziale e l'apertura della manovra dei suoi.

Candreva 7,5 - Buon martello sulla destra dove riesce ad eludere la marcatura di Pasqual con una certa disinvoltura. Non sfrutta a dovere un ottimo lancio lungo di Basta sbagliando l'aggancio e favorendo il recupero del marcatore. In generale non molla mai e si distingue anche in fase di copertura. Freddo dal dischetto per trasformare in gol il calcio di rigore concesso da Tagliavento. Dal 76' Keita s.v.

Mauri 6,5 - Meno appariscente rispetto ai compagni di reparto che si districano in dribbling e finte, ma molto concreto e fine a livello tattico. Attira su di sé il pressing avversario per liberare gli inserimenti degli esterni. Senza dubbio fondamentale. Dall'81' Onazi s.v.

Felipe Anderson 7 - Va un po' a folate e non riesce mai a trovare il dribbling decisivo per andare comodamente in porta, merito anche dei viola che lo raddoppiano sistematicamente, tuttavia le sue accelerazioni fanno male. Spreca una buona opportunità contro Neto con un colpo complicato. Nella seconda frazione di gara si guadagna però il penalty del 2-0 saltando di netto Tomovic che deve ricorrere al fallo in area. 

Klose 7,5 - Sciupa una clamorosa occasione a tu per tu con l'estremo difensore viola al 9': bravo nel liberarsi del marcatore, ma poco freddo una volta arrivato al tiro. Domina il duello contro Basanta che riesce ad anticipare sempre. Da rapace vero sfrutta la respinta di Neto su un tiro potente di Candreva per siglare il 3-0 dei padroni di casa e altrettanto da bomber mette in rete pure il 4-0 da pochi passi.

All. Pioli 7,5 - Fiorentina annientata ed impotente davanti alla corazzata biancoceleste. Intensità, organizzazione e spettacolo per larghi tratti. Non chiude il primo tempo in doppio vantaggio? Ci pensa ampiamente nella ripresa con quattro reti. Passo da Champions.



FIORENTINA

Neto 7 - Incolpevole sul gol di Biglia che sblocca la contesa. Bravo a rimanere in piedi davanti a Klose costringendolo all'errore sotto porta dopo pochi minuti. Il mediano argentino ci riprova anche in seguito allo stesso modo, con una botta al volo dalla distanza, ma stavolta il brasiliano si oppone (aiutato pure dal palo). Compie un gran numero di interventi meno complicati ma comunque essenziali.

Tomovic 5 - Bella accelerazione in avvio nella quale brucia Radu guadagnandosi subito un corner, peccato che davanti poi non combini altro. Attento soprattutto nelle ripartenze laziali con il compito di contenere Felipe Anderson, poi però il brasiliano nel secondo tempo riesce a sverniciarlo ed lui ricorre al fallo in area di rigore, con la sentenza di Candreva dal dischetto.

Savic 6 - Arriva alla sufficienza soprattutto perché non va in grosso affanno come Basanta, ma non è il Savic più lucido che si sia mai visto. Sbriga qualche situazione complicata con praticità.

Basanta 5 - Saltato con facilità disarmante da Klose che però lo perdona sparando addosso al portiere al nono minuto di gioco. Il duello si ripete per tutto il match e vede nel complesso vincitore il bomber tedesco che lavora con grande esperienza. 

Pasqual 5 - Soffre molto la rapidità e l'intraprendenza di Candreva dalla sua parte. E' costretto a rimanere sempre piuttosto schiacciato nella propria metà campo e quando esce non mette al centro palloni particolarmente interessanti. 

Kurtic 5 - Poca intensità e poca attenzione nel seguire gli inserimenti dei centrocampisti laziali, inoltre nemmeno ordinato nel pressing sui portatori di palla. In fase d'impostazione palesa i suoi limiti tecnici.

Badelj 5,5 - Meno inspirato e coraggioso rispetto alle ultime uscite: non sale in cattedra con lanci e dialoghi palla a terra con i compagni. Si limita un po' troppo al passaggio semplice. Spara alle stelle un ottimo suggerimento di Salah, che lo libera al limite dell'area di rigore. Dal 76' Joaquin s.v.

Fernandez 5 - Combina poco pure lui in mezzo al campo non buttandosi a dovere tra le linee, cosa che sembra diventata invece la sua specialità. Pericoloso con un calcio di punizione che comunque termina a lato non di un soffio. 

Diamanti 5 - Prestazione decisamente molto opaca. Sempre costretto ad allargarsi quasi sulla linea dell'out e tenuto a bada senza grattacapi dai difensori biancocelesti. Non rientra in campo dopo l'intervallo. Dal 46' Pizarro 6 - Non dà la svolta attesa alla manovra dei viola, ma quantomeno porta maggior ordine in mediana.

Ilicic 5,5 - Tanto movimento, tanta voglia, ma fa fatica a ricoprire la posizione che gli affida Montella (punta centrale, o se volete 'falso nueve'). Prova senza ombra di dubbio volitiva e generosa, ma senza acuti degni di nota. Dal 55' Gilardino 6 - Porta più preoccupazione in area di rigore, ma di palle gol non ne arrivano.

Salah 5,5 - Non gli viene mai concesso un uno contro uno comodo: obbligato a farsi spazio tra le tantissime maglie biancocelesti che fanno densità in mezzo al campo. Rende meglio quando può giocare in campo aperto o un po' più vicino all'area di rigore, ma gli avversari sono bravi ad allontanarlo. 

All. Montella 5 - Fiorentina inconcludente e molto opaca che arriva con enorme difficoltà in porta e stavolta non c'è Salah a risolverla in qualche modo. Difesa disorganizzata, possesso palla sterile e passi indietro. Lazio dominante sul piano fisico.

Arbitro: Tagliavento 6,5 - Buona direzione di gara contaddistinta da dialogo e personalità, La gestione dei cartellini gialli sembra corretta e bilanciata. Unico episodio da segnalare il fallo da rigore di Tomovic: Anderson lo salta di netto ed il serbo lo atterra in tackle. Decisione corretta. 



TABELLINO

LAZIO-FIORENTINA 4-0 

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, de Vrij, Mauricio (Dal 49' Novaretti), Radu; Cataldi, Biglia; Candreva (Dal 76' Keita), Mauri (Dall'81' Onazi), Felipe Anderson; Klose. All. Pioli. A disp.: Strakosha, Berisha, Braafheid, Cavanda, Cana, Ciani, Ledesma, Ederson, Perea.

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Savic, Basanta, Pasqual; Kurtic, Badelj (Dal 76' Joaquin), Fernandez; Diamanti (Dal 46' Pizarro), Ilicic (Dal 55' Gilardino), Salah. All. Montella. A disp.: Rosati, Lezzerini, Rodriguez, Richards, Alonso, Rosi, Lazzari, Borja Valero, Vargas.

Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni

Marcatori: 6' Biglia (L), 65' rig. Candreva (L), 75',85' Klose (L)

Ammoniti: 28' Basanta (F), 48' Mauricio (L), 63' Kurtic (F), 64' Tomovic (F), 66' Candreva (L)

Espulsi: -




Commenta con Facebook