• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-RAYO VALLECANO

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-RAYO VALLECANO

Messi e Suarez travolgenti, Dani Alves: rosso evitabile. Nel Rayo Tito è disastroso ma Bueno gioca bene


Leo Messi in azione (Getty Images)
Lorenzo Bettoni

08/03/2015 13:57

ECCO LE PAGELLE DI BARCELLONA-RAYO VALLECANO:

 

BARCELLONA

Bravo 6 - Praticamente mai chiamato in causa.

Dani Alves 5,5 - Attento nel primo tempo, più spregiudicato nella ripresa, quando il risultato glielo permette. Ingenuo nel prendersi il rosso nel finale.

Piqué 6,5 - Un po’ ruvido in qualche occasione, ma sempre efficace. Dopo un primo tempo così così cresce nella ripresa e segna anche la rete del 2-0.

Mathieu 6,5 - Più pulito di Piqué in fase difensiva, non soffre mai.

Jordi Alba 7 - Partita giocata a ritmi altissimi. Ridacchia dopo l’ammonizione che gli fa saltare per squalifica il prossimo match, ma gli assicura “El Clasico” tra due settimane. Dal 69’ Adriano 6 – Fa il minimo indispensabile con il risultato già al sicuro.

Xavi 6,5 - Manda in porta Suarez per l’1-0 e cerca un altro paio di imbeccate nel primo tempo. Poi si gestisce.

Mascherano 6 - Spostato in avanti per coprire l’assenza di Busquets, soffre un po’ il dinamismo dei biancorossi nel primo tempo ed infatti si becca pure un cartellino giallo. Concede poco allo spettacolo e si concentra più sulla sostanza. Dopo un’ora Luis Enrique gli concede un po’ di riposo. Dal 60’ Rakitic 6 – Luis Enrique lo prova pivot al posto di Busquets e lui fa il compitino.

Iniesta 7 - Inizia in sordina, ma poi si vede il vero Iniesta fatto di palla incollata al piede, dribbling e passaggi in velocità che sanno fare in pochi al mondo. Dal 64’ Rafinha 6,5 – Il migliore dei subentrati. Dà qualità e dinamismo al centrocampo blaugrana anche dopo l’uscita di Don Andres.

Pedro 7 - Porta l’acqua al mulino di Messi e Suarez, corre dall'inizio alla fine.

Messi 8 - Quella che per un buon giocatore sarebbe un’ottima partita, per lui è un match normale. Salta l’uomo tutte le volte che ne ha uno davanti e si trova bene con Suarez. Sbaglia un penalty, ma l’arbitro glielo fa ribattere e da lì in poi non si ferma più. Riprende Ronaldo in classifica marcatori e lo supera in classifica nella Liga.

Suarez 8,5 - Finalmente ha capito il mondo Barça ed adesso non finisce più di segnare. Nei primi 20’ del primo tempo è immarcabile: segna la rete dell’1-0, il quarto gol nelle ultime cinque partite. Duetta benissimo con Messi e lo cerca anche quando un attaccante come lui dovrebbe cercare la conclusione, segna un gol in meno dell'argentino, ma la sua prestazione è leggermente migliore di quella di Messi.

All. Luis Enrique 6,5 – Barça a due facce. Nel primo tempo calcia meno del Rayo, nella ripresa i suoi tirano più di 15 volte. Senza Neymar segna 6 reti ed ha a disposizione una potenzialità offensiva mostruosa. Torna in testa alla Liga.

 

RAYO VALLECANO

Alvarez 6 – Nel primo tempo gioca quasi da libero perché i suoi stanno molto su e lui deve fermare i contropiedi dalla banda di Luis Enrique. Non può niente sui gol ed anzi para pure il rigore a Messi che però l’arbitro fa ripetere.

Tito 4 - Sul gol dell’1-0 mette in difficoltà tutta la difesa con una rimessa laterale che i suoi non riescono a gestire e finiscono per regalare a Xavi e di conseguenza a Suarez, tenuto in gioco dallo stesso Tito. Nella ripresa fa un rigore netto ancora su Suarez e si becca il secondo giallo. Nettamente il peggiore in campo.

Amaya 5 – Inizialmente non fa errori clamorosi anche perché due gol li regala Tito. Dopo il 3-0 però si scioglie.

Ba 5 - Non tratta mai con le buone Suarez che spesso gli va' via. Come Amaya il match diventa un incubo dopo il 3-0.

Insua 6 - Dalla sua parte il Rayo soffre poco. Insua è bravo sia sull’uomo che con le diagonali.

Trashorras 6 - Arriva dalla cantera del Barça, dove non ha lasciato un ricordo indelebile. Al Camp Nou però mette in difficoltà Mascherano per ampi tratti della partita e si fa notare per la quantità e la qualità che dà ai suoi. Nel primo tempo sfiora anche il pari su calcio di punizione.

Jozabed 5,5 - Sta meno nel vivo dell’azione rispetto a Trashorras, ma è un centrocampista più di rottura che di qualità. Dal 64’ Quini 5,5 – Il Barça non è mai sazio e lui entra proprio nel momento in cui gli uomini di Luis Enrique sono infuocati.

Lica 4,5 - Non si nota praticamente mai. Dal 69’ Aquino 5,5 - si vede solo per un giallo.

Kakauta 6 - Tra i più poistivi dei suoi. Sulla destra ingaggia uno dei duelli più alla pari del match con Jordi Alba. E’ lui a trovare Bueno che si guadagna il penalty.

Bueno 6,5 - Fa qualcosa di “Bueno” nel primo tempo con qualche lampo centrale davvero niente male. Nel secondo tempo cala come tutti i suoi ma guadagna e realizza il rigore del 5-1. E’ il miglior marcatore spagnolo della Liga.

Leo Baptistao 5,5 - Non gli arriva nemmeno un pallone giocabile ed allora va a prenderseli lui, il problema è che non riesce mai a tirare in porta. Dal 81’ Manucho sv – Non ha il tempo di entrare in partita.

All. Paco Jemez 5,5 - “Perdere di uno o di sette non fa differenza” aveva detto in fase di pre-partita. Il primo dei tempo dei suoi è bellissimo, pur rendendosi poco pericolosi tirano in porta più del Barça. Nella ripresa Piqué segna subito il 2-0 ed i suoi si sciolgono.

Arbitro: Jesus Gil 6,5 – Partita piena di episodi. Al decimo nega un rigore a Suarez, ma è giusto quello che gli fischia nel secondo tempo ed anche quello che concede al Rayo. Sacrosante entrambe le espulsioni.

 

TABELLINO

BARCELLONA-RAYO VALLECANO 6-1

Barcellona (4-3-3): Bravo; Dani Alves, Piqué, Mathieu, Jordi Alba (dal 69’ Adriano); Xavi, Mascherano (dal 60’ Rakitic), Iniesta (dal 64’ Rafinha); Pedro, Messi, Suarez. A disp: ter Stegen, Bartra, Sergi Roberto, Munir. All. Luis Enrique.

Rayo Vallecano (4-3-2-1): Alvarez; Tito, Amaya, Ba, Insua; Trashorras, Jozabed (dal 64’ Quini); Lica (dal 69’ Aquino), Kakauta, Bueno; Leo Baptistao (dall’ 81 Manucho). A disp: Cobeno, Nacho Martinez, Pozuelo, Alex Moreno. All. Paco Jemez.

Arbitro: Jesus Gil

Marcatori: 5’ Suarez (B), 49’ Piqué (B), 56’ Messi (B), 63’ Messi (B), 68’ Messi (B), 80’ Bueno (R), 91’ Suarez (B)

Ammoniti: 29’ Mascherano (B), 55’ Trashorras (R), 57’ Jordi Alba (B), 84’ Aquino (R), 90’ Adriano

Espulsi: 54’ Tito (R), 79’ Dani Alves (B)




Commenta con Facebook