• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Calciomercato Inter, l'UEFA non perdona: bisogna vendere per prendere Touré e Lavezzi

Calciomercato Inter, l'UEFA non perdona: bisogna vendere per prendere Touré e Lavezzi

Il Fair Play Finanziario condanna i nerazzurri ad incassare per poter spendere in estate


Yaya Touré (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

05/03/2015 07:32

CALCIOMERCATO INTER YAYA TOURE' LAVEZZI ICARDI/ MILANO - La possibile sanzione che la UEFA imporrà all'Inter in materia di Fair Play Finanziario, mette i nerazzurri di fronte ad un obbligo ben preciso: per poter investire sul calciomercato, bisognerà prima vendere i pezzi pregiati e monetizzare. Lo sa il presidente Thohir, lo sa il Ds Ausilio e lo sa anche Mancini: qualche sacrificio potrebbe essere necessario per costruire l'Inter che verrà. 

L'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport', ha provato a fare i conti in tasca all'Inter in vista della prossima sessione di calciomercato. Il sogno di Roberto Mancini si chiama Yaya Touré, ivoriano che potrebbe essere strappato al Manchester City (salvo ulteriore rinnovo con i 'Citizens') con circa 15 milioni di euro. Altro pallino del 'Mancio' è Darmian del Torino: Cairo per lui chiede 20 milioni di euro, ma con la cessione ai granata dell'altra metà di Benassi (circa 3,5 milioni di euro) i nerazzurri potrebbero ammortizzare la spesa. Per Lavezzi, al di sotto di 16 milioni di euro il PSG non è nemmeno disposto ad ascoltare richieste, mentre Babacar (scadenza di contratto con la Fiorentina nel 2016) ne viene valutato almeno 13.

In porta potrebbe arrivare Perin (altri 16 milioni di euro) mentre Gignac del Marsiglia e Toulalan del Monaco sono due parametri zero. Una bella lista della spesa che permetterebbe all'Inter di cambiare volto alla squadra, costringendola al tempo stesso a cedere qualche prezzo pregiato. In prima fila, in tema di cessioni, ci sarebbe Icardi: l'argentino è vicino al rinnovo di contratto, ma di fronte ad un'offerta sui 40 milioni di euro, i nerazzurri potrebbero vacillare, così come sarebbero disposti a privarsi al giusto prezzo anche di Handanovic. Al portiere sloveno sarebbe già stato proposto un rinnovo, ma il giocatore tentenna: vuole giocare la Champions League ed è attratto dalle sirene ai altri club: come anticipato dalla nostra redazione, la Roma segue Handanovic da gennaio.

Indiziati a lasciare Milano anche Vidic, Kuzmanovic e Palacio, con Hernanes in forse visto il calo di presenze e prestazioni. Ragionamenti tutti in divenire da qui all'inizio del calciomercato Inter anche se una cosa appare certa: per far tornare grande la 'Beneamata', Thohir non potrà non pensare prima di tutto al bilancio.




Commenta con Facebook