• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Atalanta > Atalanta, ESCLUSIVO Zauri: "Non era Colantuono il problema. Reja? Un vecchio volpone"

Atalanta, ESCLUSIVO Zauri: "Non era Colantuono il problema. Reja? Un vecchio volpone"

Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex calciatore Luciano Zauri


Stefano Colantuono ©Getty Images
ESCLUSIVO
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

04/03/2015 11:47

CALCIOMERCATO ATALANTA INTERVISTA ESCLUSIVA LUCIANO ZAURI SU COLANTUONO REJA PARTITA LAZIO-NAPOLI - Nel giorno della semifinale di Coppa Italia Lazio-Napoli e dell'avvicendamento ufficiale tra Colantuono e Reja sulla panchina dell'Atalanta, Calciomercato.it ha contattato in esclusiva l'ex calciatore - tra le altre - di Lazio e Atalanta Luciano Zauri.

ESONERO COLANTUONO - "La notizia dell'esonero di Colantuono a Bergamo - ha esordito Zauri ai nostri microfoni - è arrivata come un fulmine a ciel sereno. E' vero, da qualche partita mancavano ormai i risultati, ma la conferma del tecnico non pensavo fosse in discussione considerato il peso specifico che lui riveste nella storia recente del club. Continuo a credere che non sia Colantuono il problema dell'Atalanta, ma è difficile cambiare 20 giocatori. Colantuono ha salvato la squadra orobica in condizioni incredibili, anche con punti di penalizzazione. Lui va elogiato e ringraziato. Calcioscommesse? Non credo c'entri qualcosa".

SQUADRA A REJA - "Reja è un 'vecchio volpone'. Ha grande carisma e capacità di dialogo con i giocatori, riesce subito a individuare i problemi di una squadra. Complice la situazione del Parma - ha concluso Zauri a Calciomercato.it - ora avrà probabilmente a disposizione due settimane per integrarsi al meglio in questa nuova realtà".

 

 

 




Commenta con Facebook