• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Mancini trema: senza Europa due cessioni eccellenti

Calciomercato Inter, Mancini trema: senza Europa due cessioni eccellenti

Dalle sanzioni Uefa al prestito di Goldman Sachs: Thohir con le spalle al muro


Roberto Mancini (Getty Images)
Marco Di Federico

03/03/2015 10:53

CALCIOMERCATO INTER THOHIR MANCINI ICARDI / MILANO - La sconfitta interna contro la Fiorentina ha complicato molto i piani dell'Inter verso l'Europa. Il terzo posto dista sempre dieci punti mentre il quinto, occupato proprio dai viola, ne è lontano sette. Tanti, non troppi, ma sicuramente un bella montagna da scalare anche in vista della prossima stagione: perché senza Europa il calciomercato Inter dovrà necessariamente essere molto attivo anche in uscita. Come scrive oggi 'TuttoSport', di mezzo c'è infatti il piano di rientro dal prestito quinquennale di Goldman Sachs per 230 milioni di euro e le possibili sanzioni della Uefa per il fairplay finanziario: due spine nel fianco di Thohir, per cui le mancate entrate di una qualificazione europea andrebbero ad incidere pesantemente su un bilancio già consolidato in perdita per 103 milioni di euro.

Il Piano B, quello che nascerebbe dal mancato accesso in Europa, prevede così almeno due cessioni eccellenti. Anche perché a gennaio l'Inter si è già impegnata per circa 25 milioni di euro con gli arrivi di Brozovic e Shaqiri. A lasciare l'Inter non sarà Mauro Icardi, per il quale si è arrivati agli sgoccioli per quanto riguarda lo spinoso rinnovo di contratto: per il giocatore è pronto un nuovo ingaggio da circa 3,5 milioni di euro a stagione fino al 2019, con diritti di immagine gestiti al 50% dall'Inter. A blindare la partenza dell'attaccante argentino, dalla cui cessione potrebbero entrare nelle casse nerazzurre almeno 30-35 milioni di euro, è stato più volte Roberto Mancini, a dimostrazione di come il progetto del tecnico abbia in Maurito il suo epicentro.

Il principale candidato ad essere al centro del calciomercato in uscita dei nerazzurri è così Samir Handanovic, il cui contratto scade nel 2016 e sul quale ci sono Roma, Liverpool e Manchester United. C'è poi Fredy Guarin, completamente rinato con la cura Mancini, e Mateo Kovacic, fresco di rinnovo ma ancora un corpo estraneo nel sistema di gioco del nuovo tecnico.




Commenta con Facebook