• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Torino-Napoli, Ventura: "I ragazzi non mi sorprendono. Squadra matura per diventare grande"

Torino-Napoli, Ventura: "I ragazzi non mi sorprendono. Squadra matura per diventare grande"

Il tecnico granata ha commentato l'ottima prestazione casalinga


Giampiero Ventura ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

01/03/2015 23:16

TORINO NAPOLI VENTURA / TORINO - Dopo l'ottima prestazione del Torino che ha portato alla bella vittoria sul Napoli, il tecnico granata Ventura ha espresso tutta la sua gioia ai microfoni di 'Sky Sport': "La soddisfazione è che finché le forze ce l'hanno permesso abbiamo giocato da squadra contro il Napoli dopo una partita importante 48 ore prima su un campo difficile come quello dell'Athletic. Abbiamo fatto bene 70', poi c'erano 7/11 che avevano già giocato in Europa League e nell'ultimo quarto d'ora abbiamo pagato, ma c'è stato un buon approccio con grande lucidità. Siamo sulla strada giusta, è il quattordicesimo risultato utile con l'Europa League e tenendo presente tutte le nostre vicissitudini devo fare i complimenti alla squadra, anche stasera entrata in campo con personalità e per vincere".

GRUPPO - "Eravamo pronti ad affrontarli anche se avessero giocato in maniera più aggressiva. Questo gruppo è estremamente disponibile nel volere le cose e cercare di applicarle in campo. Non mi ha sorpreso perché questo atteggiamento si era visto già nelle ultime partite. Siamo molto più maturi oggi".

GRANDE - "Quando riparti con un gruppo completamente nuovo serve tempo. Ci sono giocatori che dicevano 'Io questo non l'avevo mai fatto' o 'Io questo non avrei mai pensato di doverlo fare'... E' evidente che per colmare quel piccolo grande gap con le squadre di qualità superiore serva organizzazione, capacità di leggere gli spazi, di chiudere e aggredire. Su quest'aspetto sono cresciuti molto. La squadra oggi è matura per iniziare a lavorare per diventare grande".

TEMPO - "Ci abbiamo messo un po' di tempo ma siamo padroni delle situazioni, anche sulle palle inattive degli avversari. Non sempre ci riusciamo, ma proviamo".

MORETTI - "Porto l'esempio di Moretti: è arrivato qui a 32 anni con una carriera importante, però è venuto e ha detto 'Mi diverto', si è calato nella parte e si è messo in discussione, raggiungendo la Nazionale a 33 anni. Questo è solo ed esclusivamente merito suo. Ha avuto la voglia di conoscere quello che un po' gli è scappato durante gli anni".

 




Commenta con Facebook