• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Fiorentina, Mancini: "Contento della reazione. Podolski può fare di più, Icardi..."

Inter-Fiorentina, Mancini: "Contento della reazione. Podolski può fare di più, Icardi..."

Il tecnico ha commentato la sconfitta casalinga


Roberto Mancini (Getty Images)
Maurizio Fedeli (Twitter: @maurilio85)

01/03/2015 20:24

INTER FIORENTINA MANCINI / MILANO – Mancini ha commentato a 'Sky' la sconfitta casalinga contro la Fiorentina: "Siamo stati generosi. La Fiorentina è un'ottima squadra, gioca insieme da tanto tempo. E' stata una partita equilibratissima e dopo il gol siamo andati in difficoltà, ma abbiamo avuto tante occasioni per pareggiare. Se avessimo pareggiato prima l'avremmo anche vinta forse. Siamo stati titubanti a tratti, devo dirlo".

Il tecnico si è poi soffermato sulla palla-gol creata dall'Inter nel finale, con Palacio che ha preferito tirare in porta invece di passare la palla a Icardi, meglio posizionato: "La palla-gol di Palacio nel finale era clamorosa, se fosse arrivata a Icardi sarebbe stato gol. Loro dopo il gol hanno fatto poco, potevamo pareggiare tranquillamente. Sono partite particolari queste, è andata così e dobbiamo essere contenti per la reazione".

ICARDI - "Il suo futuro? Era più importante vincere stasera (sorride, ndr)".

SHAQIRI – "Il giocatore è subentrato perché aveva giocato giovedì. Pensavo che Podolski e Kovacic potessero darci di più – e devono farlo. Per come è entrato Shaqiri sicuramente mi sarei pentito di non schierarlo dal 1', ma col senno di poi. Cosa succede a Podolski? Deve far di più, così sicuramente non è abbastanza. Sappiamo che può dare molto di più e lo speriamo".

STAGIONE - "In questo momento siamo su due obiettivi e li inseguiremo fino in fondo. Poi se tra cinque giornate saremo a -10 dal Napoli ma ancora in Europa League è chiaro che l'obiettivo primario diventerà quello".




Commenta con Facebook