• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-VERONA

Nel Verona deludono in pochi, benissimo Hallfredsson e Tachtisids. Mpoku galleggia, la difesa affossa Zola


Luca Toni (Getty Images)
Lorenzo Bettoni

01/03/2015 14:47

ECCO LE PAGELLE DI CAGLIARI-VERONA:

 

CAGLIARI

Brkic 5,5 - Sembra uscire a vuoto sul gol di Toni, ma il cross di Hallfredsson è ottimo ed i centrali di fronte a lui non leggono l’azione. Nonostante questo non sempre sembra sicuro.

Gonzalez 6 - Dalla sua parte Hallfredsson piazza il cross per la rete di Toni, ma il gol non è certo colpa sua. Zola lo sacrifica a fine primo tempo per rendere la squadra più offensiva. Dal 46’ Farias 6 – Ci mette un po’ ad ingranare, ma poi riesce a fare qualcosina mettendo in difficoltà Agostini. Non sempre salta l’uomo, ma almeno ci prova.

Rossettini 5 - Male sul gol di Toni, visto che gli sta troppo lontano in una zona dove il campione del mondo azzurro ne sbaglia davvero poche. Per il resto della gara il Verona attacca poco, ma lui soffre sempre. Poca personalità.

Diakite’ 5,5 - Piazzato male sul cross di Hallfredsson che porta al gol di Toni è lui nel primo tempo a portare su il pallone per iniziare l’azione dei sardi. E questo la dice lunga sulla squadra di Zola.

Murru 6 - Si fa vedere spesso in appoggio, ma non crossa quasi mai. Dietro ha poco lavoro perché gli esterni del Verona non hanno il compito di spingere. Potrebbe evitare l’ammonizione temporeggiando su Toni ma va a sbattergli addosso, salva sulla linea lo 0-3.

Donsah sv – Ha solo il tempo di provare il gol di testa in apertura, poi si fa male accartocciandosi su Hallfredsson ed è costretto ad uscire. Dal 13’ Joao Pedro 4,5 – Entra subito dopo il gol del vantaggio di Toni ed ha il compito di supportare Mpoku e Longo. Delude Zola e pubblico non azzeccando mai una giocata e girando sempre a largo dall’area del Verona.

Conti 6 - Si applica in entrambe le fasi, ma il Verona fa molta densità e lui fa fatica a verticalizzare. Riprende spesso i suoi e quasi li muove da dentro il campo. Nel secondo tempo rischia di regalare il 2-0 al Verona perdendo palla a centrocampo e allo scadere segna la rete del 2-1 su punizione.

Dessena 5 - Parte da mezz’ala e con l’ingresso di Farias ad inizio secondo tempo si sposta terzino. Si perde Juanito in occasione del 2-0. Dal 61’ Cop 5,5 – Dovrebbe dare più peso all’attacco ma si vede poco.

Mpoku 6,5 - Si muove molto al limite dei sedici metri, ma fa vedere le cose migliori da “trequartista”. Da quella posizione fa un paio di scambi interessanti con Longo nel primo tempo. Ogni volta che il Cagliari si rende pericoloso lui c’entra qualcosa.

Ekdal 5 - Si vede poco sia quando gioca vicino a Longo che quando arretra dalle parti di Conti. Con una difesa piazzata come quella del Verona lui dovrebbe fare la differenza con i movimenti senza palla o con le palle in profondità, ma non gliene riesce una.

Longo 5,5 – Fa a sportellate con Marquez e Moras ma spesso riceve il pallone spalle alla porta ed in inferiorità numerica.

All. Zola 5 – Sfortunato perché dopo neanche 15’ deve rinunciare al suo uomo più in forma. Il Verona poi si chiude fin da subito ed i suoi faticano a creare occasioni. Tenta il tutto per tutto buttando dentro tutti gli attaccanti che ha a disposizione, ma non sembra avere idee chiarissime su come uscire dalla crisi di risultati.

 

VERONA

Benussi 7 - Bravo nel secondo tempo a salvare sul tiro-cross di Farias quando tutta la difesa sembrava tagliata fuori. Toglie da sotto l’incrocio una punizione di Mpoku al quale dice ancora di no a tempo scaduto.

Pisano 6,5 - Al ventesimo c’è Longo pronto a calciare solo contro a Benussi, ma lui fa un recupero clamoroso sporcando in corner la conclusione dell’ex Inter.

Marquez 6,5 - Nel primo tempo controlla Longo concedendogli solo la mezza occasione salvata da Pisano.

Moras 6 – Non soffre particolari scossoni.

Agostini 6,5 – Vita facile nel primo tempo, nella ripresa soffre un po’ di più con Farias, ma limita i danni.

Hallfredsson 7 - Partita di sostanza e qualità, recupera tantissimi palloni e non sbaglia nemmeno un passaggio. Insieme a Tachtisidis è nettamente il migliore in campo tra tutti e 22 gli effettivi in campo. Arrivano dai suoi piedi gli assist per entrambi i gol del Verona.

Tachtsidis 7 - Quantità e qualità per l’ex Roma. Tutte le palle giocate dal Verona passano dai suoi piedi. In tandem con Hallfredsson dà ritmo e forza ai suoi.

Ionita 6 - Partita di sacrificio, si mangia il gol dello 0-3. Dall’88 Obbadi sv - Ha giusto il tempo di una sgambata.

Sala 6,5 - Non ha il compito di attaccare, tenta di far ripartire la squadra con un paio di contropiedi ma poi si concentra soprattutto sulla fase difensiva, come gli dice Mandorlini. Dal 72’ Greco 6 - Controlla la situazione.

Jankovic 6 - Diversamente da Sala tende ad accentrarsi di più nelle azioni offensive, ma come  il collega dall’altra parte del campo il suo compito è quello di evitare danni e non di crearne. Dal 55’ Juanito 6 - Non fa in tempo ad entrare in campo che il suo nome è già nel tabellino dei marcatori.

Toni 6,5 - La prima palla che tocca in area di rigore si traduce nel suo decimo gol in Serie A. Si sfianca a tenere su il pallone anche quando non lo segue nessuno dei suoi.

All. Mandorlini 7 - Già al minuto zero imposta la partita per portare a casa un punto. I suoi esterni non hanno il compito di spingere, ma di controllare le folate del Cagliari. Dopo nemmeno dieci minuti è già in vantaggio e la partita gli si mette in discesa, così come il discorso salvezza.

Arbitro: Paolo Valeri 6 - I giocatori in campo sono molto corretti e non gli danno troppe beghe, lui gestisce bene la partita.

 

TABELLINO

CAGLIARI-VERONA 1-2

Cagliari (4-3-2-1): Brkic; Gonzalez (dal 46’ Farias), Rossettini, Diakite’, Murru; Donsah (dal 13’ Joao Pedro), Conti, Dessena (dal 61’ Cop); Mpoku, Ekdal; Longo. All. Zola.

Verona (4-3-3): Benussi; Pisano, Marquez, Moras, Agostini; Hallfredsson, Tachtsidis, Ionita (dal ’88 Obbadi); Sala (dal 72’ Greco), Jankovic (55’ Juanito), Toni. All. Mandorlini.
Arbitro: Valeri di Roma 2

Marcatori: 9’ Toni (V), 56’ Juanito (V), 90’ Conti (C)

Ammoniti: 46’ Murru (C), 54’ Conti (C), 57’ Joao Pedro (C), 67’ Pisano (V), 89’ Greco (V)

Espulsi: -




Commenta con Facebook