• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Roma-Juventus, la partita vista da Verdone e Sermonti

Roma-Juventus, la partita vista da Verdone e Sermonti

I due tifosi vip raccontano la loro vigilia della partita


Garcia (Getty Images)

01/03/2015 10:09

ROMA-JUVENTUS LA PARTITA VISTA DA CARLO VERDONE E PIETRO SERMONTI / TORINO - L'edizione odierna di 'Tuttosport' propone una doppia intervista sul tema Roma-Juventus al tifoso vip romanista Carlo Verdone e al bianconero Pietro Sermonti.

Verdone: "Temo che lo Scudetto sia un film già concluso. Anche in caso di vittoria della Roma, mi pare improbabile si possa riaprire il discorso. Quelli di Garcia sono stati proclami avventati e inopportuni. La botta presa contro il Bayern si è rivelata una sberla incredibile. Via Destro per Doumbia? Uno scambio che no avrei mai fatto. Meno male che c'è Totti! Pirlo è il Totti della Juve. 100 milioni per Pogba? Queste cifre mi fanno schifo. E' immorale strapagare così tanto i giocatori".

Sermonti: "Nove punti di distacco sono tanti. I miei amici romanisti hanno interrotto le comunicazioni (ride, n.d.r.).  All'Olimpico domani si gioca il primo match-point per lo Scudetto. Abbiamo dimostrato di non essere Conte-dipendenti. Garcia? La sua strategia comunicativa è stata suicida. Pogba è un miracolo vivente, è illegale per il calcio italiano. Coi 100 milioni della sua eventuale cessione comprerei un semi-sconosciuto da 10 milioni 'alla Vidal', poi sogno la coppia Cavani-Tevez supportata da Reus".

S.D.




Commenta con Facebook