• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Chievo-Milan, Inzaghi: "Dovevamo essere più cinici. Cerci? L'ho voluto io"

Chievo-Milan, Inzaghi: "Dovevamo essere più cinici. Cerci? L'ho voluto io"

Il tecnico rossonero ha commentato così lo 0-0 del 'Bentegodi'


Inzaghi (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

28/02/2015 23:21

CHIEVO MILAN INZAGHI DESTRO MENEZ/ VERONA - Il tecnico del Milan Filippo Inzaghi, ha commentato così lo 0-0 maturato nel match del 'Bentegodi' contro il Chievo: "Il possibile rigore su Destro? Dal campo sembrava più netto ma era un episodio difficile - ha dichiarato Inzaghi ai microfoni di 'Sky Sport' -  Abbiamo sicuramente fatto meglio nel secondo tempo, colpendo una traversa con Honda: dovevamo essere più cinici. Nel primo tempo facevamo fatica a trovare le punte, non è facile giocare con il Chievo, squadra che deve salvarsi e si chiude. Forse nella ripresa avremmo anche meritato il gol, vediamo il bicchiere mezzo pieno, è la seconda volta consecutiva che non prendiamo reti. Venire su questo campo e dominare è dura per tutti, la squadra ha giocato con personalità, migliorando sotto il punto di vista della gestione della palla".

CAMBI - "Sostituire de Jong con Cerci? Era un po' rischioso ma a dieci minuti dalla fine volevamo vincere la partita. Ho messo Bonaventura nei due mediani ed avevo già perso Montolivo. Ho provato a mettermi con quattro punte, mi dispiaceva non far entrare Cerci in quel momento".

CERCI - "Penso che Cerci possa fare la seconda punta ma anche il trequartista se fosse in una condizione migliore. Mi dispiace penalizzare giocatori come lui o Pazzini, ma in campo si va in undici. Oggi abbiamo giocato anche con quattro attaccanti: Cerci è un giocatore che ho voluto io, cerchiamo di valorizzarlo facendogli ritrovare la forma piano piano. Se non avessi perso Montolivo, stasera sarebbe anche entrato prima".

DESTRO - "Il bicchiere mezzo vuoto? Dovevamo essere più bravi nella ripresa quando abbiamo avuto tre palle per far gol. Alla squadra, comunque, non posso rimproverare nulla. L'occasione di Destro? Ha fatto un buon movimento da prima punta: vedendolo dalla panchina, avrei provato a tirare di sinistro, ma lì è una questione di istinto".




Commenta con Facebook