• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > VIDEO CM.IT - Figc, Tavecchio: "Non si potrà più comprare un club di A con un euro. Rinvio per Gen

VIDEO CM.IT - Figc, Tavecchio: "Non si potrà più comprare un club di A con un euro. Rinvio per Genoa-Parma"

Il presidente Federale ha parlato in conferenza stampa al termine del Consiglio


Tavecchio (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Corti

27/02/2015 16:35

FIGC  TAVECCHIO PARMA / ROMA - Al termine del consiglio federale, il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha parlato in conferenza stampa partendo dai risultati delle italiani in Europa: "Abbiamo avuto un grande successo, i risultati non sono di poco conto". 

Si passa poi a parlare delle decisioni prese: "Abbiamo ratificato che i campionati finiranno il 15 maggio 2016. Sulle riforme ho invitato tutti i competenti a fare delle proposte. Le riforme devono far superare questo sistema. Se non si potrà arrivare al 75% chiederò al Coni di rivistare le norme e i principi ispiratori, con maggioranza al 66%".

Sulla discussione nata per la crisi del Parma, Tavecchio spiega: "Oggi sono state dettate le linee guida che prevedono grosse restrizioni in capo a chi decide di acquisire una società di Serie A. Nessuno potrà più comprare una società con un euro. La partita domenica scorsa è stata rimandata perchè i giocatpori non volevano giocare a porte chiuse e non ho voluto mortificarli. Questa è stata una settimana che non ha tenuto conto delle mie indicazioni: nessuno ha presentato i libri in tribunale, conseguentemente il tribunale non è in grado di aprire una procedura fallimentare e aprire un esercizio provvisorio. La società è allo sbando, davanti alla dichiarazione della Lega di voler cooperare si doveva valutare con attenzione. La FIGC non ha nessuna responsabilità sulla situazione del Parma. Al 30 giugno gli impegni sportivi erano stati assolti. Da settembre in poi l'imprenditore non ha pagato e poi ha ceduto il controllo ad altra persona. Non consegnando i libri in tribunale nessuno può dare un euro a una società fallenda. Non c'è l'interlocutore che può incassare. Considerato lo stato etico morale e sportivo, i calciatori non possono esprimersi al massimo agonisticamente, valutate le richieste di Aic e Aia sarà preso il provvedimento di rinviare la partita di domenica. E' un fatto amministrativo particolarmente grave. Mi prendo la responsabilità personale".

Tavecchio prosegue: "E' l'ultima ancora di salvezza per il Parma. Le mie competenze finiscono, non posso rinviare ogni domenica le partite. Non giocando quattro volte di seguito in campionato per rinunce il problema si risolve da solo. Ho avocato a me la delega alle riforme. Malagò e Delrio non hanno posto veti su nessuno. Un conto è essere presidente di una commissione, un conto membro di una commissione. Se non mi perviene niente farò io una proposta. La Serie A a 18 squadre? C'è confronto tra Lega di Serie A e Serie B, è problema di numeri e risorse. Entro marzo questa questione dovrà essere chiusa, dopodichè andrei direttamente al Coni. Entro il 30 giugno sarà fatto questo processo".

Ancora Tavecchio: "A ottobre è passato quasi inosservato il discorso del fair play finanziario, adesso sta tornando di attualità. Bisognerà sapere se impegni finanziari che una società prende saranno assolti. Lotito? Non ha mai avuto un ufficio in Figc. L'ufficio in Figc è del vicepresidente vicario, che è Maurizio Beretta. La denuncia contro Iodice? Quando uno è denunciato da un altro può agire, è il primo che deve chiedere alla rinuncia della clausola compromissoria".

Prende la parola anche Uva: "Abbiamo fatto le nominde della commissioni che sono state accorparte. La commissioni antidoping diventa antidoping e tutela della salute. Presidente è stato nominato Sica. Ringrazio il dottor Capua che ha svolto questo ruolo per 14 anni. E' stata nominata anche la commissione premi, presieduta dal dottor Valeri". 

Inoltre, Rossella Sensi è stata nominata coordinatrice della commissione sviluppo del calcio femminile.




Commenta con Facebook