• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Chievo-Milan, Inzaghi: "Tutte falsità su Cerci, l'ho voluto io qui. Destro..."

Chievo-Milan, Inzaghi: "Tutte falsità su Cerci, l'ho voluto io qui. Destro..."

Il tecnico rossonero parla in conferenza stampa


Filippo Inzaghi (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

27/02/2015 15:16

CHIEVO MILAN CONFERENZA INZAGHI / MILANO - Alla vigilia di Chievo-Milan, il tecnico rossonero Pippo Inzaghi parla in conferenza stampa. Calciomercato.it segue per voi le dichiarazioni del tecnico rossonero che ha affrontato tutte le news Milan del momento. 

CHIEVO - "Per tutti è difficile affrontare squadre che lottano per la salvezza. E' una trasferta non semplice ma abbiamo voglia di fare bene e siamo nelle condizioni ideali per portare a casa i tre punti". 

EUROPA - "La voglia c'è, quello che ha fatto il Milan in Europa è innavicinabile. Facciamo i complimenti alle cinque squadre italiane che hanno fatto bene in Europa League: è un motivo di orgoglio. Il Torino a Bilbao ha fatto una grande imprese anche con un gol di Darmian che è un ragazzo italiano. Speriamo che il Milan torni presto a calcare i palcoscenici che ci hanno visto protagonisti". 

CERCI - "Intanto mi dispiace che sono uscite cose non vere come semrpe. Sono cose che vanno risolte nello spogliatoio. Se fosse vero quanto scritto, Cerci sarebbe fuori rosa. A fine partita era dispiaciuto per essere entrato per cinque minuti, io gli ho spiegato che il terzo cambio non potevo farlo primo perché avevo due calciatori che non stavano bene. Quando ha giocato ha avuto un atteggiamento psitivo. Mi ha chiesto spiegazioni, gliele ho date: al Milan l'ho voluto io quindi il problema non si pone". 

DESTRO - "Non vedo problemi: più giocare con un trequartita, due punte, due terzini che spingono e due mezzale di qualità cosa si può fare. Vorrei fare anche io più gol. Sono contento di quello che sta facendo Mattia e di quello che sta facendo Pazzini. Le due punte devono cercare di aprirsi e non aspettare solo la palla in area ma questo lo sanno benissimo. A Cerci e Menez questo lavoro viene meglio, ma ho quattro attaccanti e fa piacere avere in panchina due attaccanti da poter mandare in campo. Non dimentichiamo che c'è anche Honda che nella prima parte di stagione ha fatto benissimo". 

ALEX - "E' pronto a giocare: abbiamo quattro centrali per due posti e ci sarà da scegliere. Presto poi tornerà anche Abate e con due giocatori per ruolo possiamo migliorare". 

BERLUSCONI - "L'ho sentito ieri sera, poi questa mattina quando mi a detto che non sarebbe venuto. Mi auguro che domani la squadra gli dedichi una bella vittoria". 

PARMA - "C'è molto dispiacere. Quello che leggo è incredibile. Mi dispiace per la città, per la gente, la società, i lavoratori. Siamo pronti a tutto per salvare la società. Abbiamo tutti interesse a far sì che il Parma risolva questa situazione".




Commenta con Facebook