• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Parma, Palmieri: "Grazie a Inter, Errea e Ferrero per la solidarietà"

Parma, Palmieri: "Grazie a Inter, Errea e Ferrero per la solidarietà"

Il responsabile del settore giovanile gialloblu ha parlato del difficile momento societario


Parma (Getty Images)

26/02/2015 15:25

PARMA PALMIERI INTER SAMADEN FERRERO SAMPDORIA GANDOLFI ERREA / PARMA - Attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale del Parma, il responsabile del vivaio Francesco Palmieri ha ringraziato per le diverse iniziative di solidarietà nei confronti della società. "Nonostante le tante difficoltà che stiamo affrontando giorno dopo giorno, riusciamo ancora a far proseguire l’attività ai nostri ragazzi. E' una cosa che riusciamo a fare grazie agli sforzi di chi quotidianamente continua ad operare nel club ma anche grazie alle dimostrazioni di solidarietà e di affetto che stiamo ricevendo da più parti. In questo momento ci tengo a ringraziare pubblicamente due cari amici come il Responsabile del Settore Giovanile dell'Inter Roberto Samaden e il Presidente di Errea Angelo Gandolfi,  ma anche il Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. L'Inter già domani passerà a prendere la nostra squadra che parteciperà alla Manchester United Premier Cup e Roberto mi ha dato la massima disponibilità per altre eventuali necessità, mentre l'Errea con Angelo si è messa totalmente a disposizione per le prossime trasferte. Domenica l'Errea provvederà al trasporto e al pranzo delle formazioni Allievi che saranno impegnate a Firenze e Milano.  Infine un grazie sentito anche al Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero per il bel gesto che ha fatto, permettendoci di effettuare la trasferta della Primavera di sabato".

M.Z.




Commenta con Facebook