• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BAYER LEVERKUSEN-ATLETICO MADRID

PAGELLE E TABELLINO DI BAYER LEVERKUSEN-ATLETICO MADRID

Calhanoglu e Bellarabi sono poesia, Gabi opaco, Griezmann fuori dal gioco. Sciocchezza di Tiago


Hakan Calhanoglu (Getty Images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

25/02/2015 22:39

ECCO LE PAGELLE DI BAYER LEVERKUSEN-ATLETICO MADRID:

 

BAYER LEVERKUSEN

Leno 7 - Nei primi quarantacinque minuti è provvidenziale nello smanacciare un pallone vagante finito sulla testa di Griezmann, poi ha del prodigioso l'intervento di riflesso sulla mezza rovesciata a botta sicura di Tiago. 

Hilbert 6 - Sicuro e preciso in copertura sulla corsia destra. Quando può tenta anche la sovrapposizione in profondità con Bellarabi: risultati non eccelsi. Basti l'ottima prova in difesa. 

Papadopoulos 6,5 - Difensore 'Old school' dal piede pesante e dalla grinta inesauribile. Non ha paura di affondare il tackle o di affondare i tacchetti. Il cartellino giallo è sempre dietro l'angolo e alla fine se lo prende, ma spaventa, e non poco, gli attaccanti spagnoli. 

Spahic 6,5 - Straordinariamente pericoloso per Moya: nella prima frazione di gara gli viene negata la gioia del gol da Mandzukic, che salva sulla linea di porta, e successivamente colpisce la traversa da fuori area con una bordata. Preciso in difesa dove forma un buon tandem con il collega greco.

Wendell 6 - Il terzino più temuto dagli autovelox della Ruhr. Velocissimo e tutto sommato anche disciplinato tatticamente: partecipa attivamente sia alla fase d'attacco che alla fase di ripiegamento. Classe '93 molto interessante.

Bellarabi 7 - Altra freccia per Schmidt, questa però più dotata a livello tecnico. Incredibile capacità di strappare e di affondare tra le linee avversarie. Fa impazzire Siqueira fino a quando rimane in campo con sterzate improvvise, sempre con il pallone rigorosamente incollato al piede. L'imbeccata con la suola per il gol di Calhanoglu è un piccolo capolavoro.

Bender 6 - Scoglio in mezzo al centrocampo tedesco, zona nella quale è bravo a capire in anticipo le trame offensive dei 'Colchoneros' interrompendole. Ben piazzato e ben presente. Dal 67' Rolfes 6 - Si piazza al centro nella stessa posizione del compagno che rileva aiutando a portare a casa il risultato.

Castro 6 - Mette in campo più qualità e maggiori doti d'impostazione rispetto a collega in mediana. Ottimo nel dettare il primo passaggio e nello smistar palle sugli esterni ed in verticale sulla punta. 

Son 6 - Il sudcoreano è molto rapido, ma è quello che sul fronte d'attacco combina meno. In alcune occasioni sbaglia i tempi dell'inserimento vanificando delle ripartenze interessanti delle 'Aspirine'. 

Calhanoglu 7,5 - Sempre nel vivo della manovra offensiva dei tedeschi: belle idee, ma soprattutto una grande precisione nei suggerimenti per i compagni. Più che da seconda punta agisce da trequartista alle spalle di Drmic ed in mezzo ai due esterni rossoneri. Tempo d'inserimento perfetto nell'azione dell'1-0 e siluro senza star tanto a pensare. Talento cristallino. Dall'87' Brandt s.v.

Drmic 6 - Calamita essenziale sui lanci lunghi dalla difesa: riesce a mettere a terra un numero davvero alto di palloni nonostante due clienti come Miranda e Godin, abili sulle palle alte. Dall'80' Kiessling s.v.

All. Schmidt 7 - L'ha preparata davvero bene: gioco divertente, rapido, mai noioso. Ha dei grandi piedi in squadra, ma li ha saputi disciplinare al meglio: compito assolutamente non facile. Subisce pochissimo l'iniziativa spagnolo ed è sempre propositivo, che sia la favola di questa Champions?

 


ATLETICO MADRID

Moya 5,5 - Insicuro in diverse situazioni, specie sui traversoni, nei quali sceglie con grande difficoltà il tempo delle uscite. E' sulla traiettoria del tiro di Calhanoglu sull'1-0 ma non si oppone con fermezza.

Juanfran 6 - Sulla sua corsia agisce lo scattante Son che comunque riesce a tenere grazie all'esperienza, costringendolo a giocate non semplici. Si fa vedere anche in avanti senza però costruire niente di rilevante. 

Godin 5,5 - Sverniciato da Calhanoglu nell'azione che porta all'1-0 del turco con troppa facilità. Bel duello aereo con la punta del Bayer Leverkusen, Josip Drmic, nel quale ottiene vittorue parziali.

Miranda 6 - Meglio del compagno centrale, ma i ragazzi terribili di Schmidt lo fanno ammattire quando lo puntano in corsa. Complessivamente se la cava portando a casa la sua lauta sufficienza.

Siqueira 5,5 - Bellarabi dalla sua parte gli fa girare la testa grazie al proprio dinamismo. Sempre piuttosto in ritardo nelle diagonali difensive e globalmente poco produttivo in fase di spinta. Esce per problemi fisici. Dal 38' Jesus Gamez 5,5 - Più composto magari in difesa, ma apporto pari a zero in avanti.

Arda Turan 6,5 - Non un passo brillantissimo il suo stasera, ma quanta tecnica nel controllare il pallone mantenendone il possesso. Davanti per i 'Colchoneros' è il migliore: quello con le idee più chiare, quello con la maggior intraprendenza. Esce dal campo solo perchè non al meglio fisicamente. Dal 65' Torres 5,5 - Cercato molto dalle telecamere in panchina, alla fine entra nel rettangolo di gioco. O almeno si dice che si entrato in campo.

Gabi 5 - Mancano anche le sue intuizioni in mezzo e la manovra infatti ne risente parecchio, risultando appesantita e poco fluida. Non è mai appariscente, questo lo sappiamo, ma nella serata di Leverkusen è proprio fuor d'acqua. 

Tiago 4,5 - Anche lui molto male. Rischia (già ammonito) di lasciare in 10 i suoi per un calcio rifilato ad un avversario, ma non ci riesce, tuttavia basta aspettare qualche minuto poichè porta a termine la sua missione con un entrataccia inutile che lo fa uscire dal campo. Diversi palloni persi e poca lucidità: tra le cause dell'insuccesso in terra teutonica dei suoi. 

Saul 6 - Non combina molto sulla propria fascia di competenza, ma si rende protagonista di alcuni recuperi utili in fase di ripiegamento. Anche lui si infortuna (al fianco) ed è costretto al cambio. Dal 42' Raul Garcia 5,5 - Non regala nulla di elettrizzante nella grossa fetta di partita che gli concede Simeone.

Mandzukic 5,5 - Lotta con vigore, ma costantemente a metri e metri dall'area di rigore, e quindi diventa tutto abbastanza fine a sé stesso. Assente nella zona calda, che dovrebbe dominare in maniera naturale.

Griezmann 5 - Non pervenuto nonostante la capigliatura decisamente accesa. Gira a vuoto e non trova mai lo spunto giusta in velocità, rimanendo sempre complessivamente inespresso. 

All. Simeone 5 - Due infortunio subito in apertura non lo aiutano certamente, ma i suoi oggi al di là di tutto sembrano una squadra senza spina dorsale e con le idee molto confuse. Surclassati dalla gioventù delle 'Aspirine'.

Arbitro: Kralovec 6,5 - Buonissima direzione di gara da parte del fischietto ceco. L'Atletico si lamenta per un fallo di mano in area di Wendell, lui non fischia e fa bene: il tocco non c'è. Sembra giusto anche annullare un gol dei 'Colchoneros' su calcio d'angolo, il pallone infatti pare varcare la linea di fondo per poi rientrare in parabola. Inceccepibili entrambi i gialli a Tiago con conseguente cartellino rosso. 



TABELLINO

BAYER LEVERKUSEN-ATLETICO MADRID 1-0 

Bayer Leverkusen (4-4-2): Leno; Hilbert, Spahic, Papadopoulos, Wendell; Bellarabi, Bender (Dal 67' Rolfes), Castro, Son; Calhanoglu (Dall'87' Brandt), Drmic (Dall'80' Kiessling). All. Schmidt

Atletico Madrid (4-4-2): Moya; Juanfran, Godin, Miranda, Siqueira (Dal 38' Jesus Gamez); Arda Turan (Dal 65' Torres), Gabi, Tiago, Saul (Dal 42' Raul Garcia); Mandzukic, Griezmann. All. Simeone

Arbitro: Pavel Kralovec (CZE)

Marcatori: 57' Calhanoglu (B)

Ammoniti: 23'+77' Tiago (A), 35' Papadopoulos (B), 58' Wendell (B), 60' Godin (A), 62' Bender (B), 88' Castro (B), 89' Torres (A), 89' Kiessling (B), 92' Jesus Gamez (A)

Espulsi: 77' Tiago (A)




Commenta con Facebook