• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Caso Bergamini, la famiglia si oppone all'archiviazione. Manifestazione il 28 febbraio

Caso Bergamini, la famiglia si oppone all'archiviazione. Manifestazione il 28 febbraio

I legali della famiglia dello sfortunato calciatore del Cosenza si oppongo alla decisione del Tribunale di Castrovillari


Donato Bergamini

25/02/2015 13:35

CASO BERGAMINI RICHIESTA ARCHIVIZIAZIONE MANIFESTAZIONE - Non si ferma l'Associazione 'Verità per Denis' che intende continuare a tenere alta l'attenzione sul caso di Donato 'Denis' Bergamini, il calciatore del Cosenza ucciso in circostanze ancora da chiarire il 18 novembre 1989. La Procura della Repubblica di Castrovillari, dopo la riapertura delle indagini nel 2011, ha chiesto l'archiviazione del caso. Ma la famiglia non ci sta e neanche l'Associazione 'Verità per Denis' e tutti coloro i quali tengono a conoscere la verità sulla sorte dello sfortunato giocatore rossoblu.

"Negli scorsi giorni, presso il Tribunale di Castrovillari, si è tenuta l’udienza in cui i legali della famiglia di Donato, detto 'Denis', Bergamini, si sono opposti alla richiesta di archiviazione formulata dalla Procura per l’omicidio dell'ex calciatore del Cosenza. Per sapere chi ha ucciso il nostro Denis, a oltre 25 anni da quale maledetta notte, la Procura - si legge nel comunicato dell'Associazione pubblicato sul proprio sito ufficiale - non ha neanche accettato di sottoporre i resti agli esami immuno-isto-chimici che avrebbero potuto dirci molto di più rispetto a quello che già oggi sappiamo, e che di per sè già basterebbe a dar seguito alla riapertura del caso decisa nel 2011. Per questo motivo, e poiché non vogliamo che la storia del nostro Denis finisca così, con un'archiviazione inspiegabile ed inaccettabile, come Associazione Verità per Denis rifiutiamo che si metta la parola fine a questa triste e vergognosa storia confermando la bugia del suicidio.   

Dal tribunale di Cosenza eravamo partiti, in quel piovoso 27 dicembre del 2009, ed al tribunale di Cosenza torneremo sabato 28 febbraio, alle ore 16, per invocare sempre e solo GIUSTIZIA E VERITA' PER DENIS BERGAMINI, ucciso il 18 novembre 1989. Oltre all'associazione, saranno presenti i tifosi rossoblù che mai, da quella data, hanno smesso di essere vicini alla famiglia Bergamini. DOBBIAMO ESSERCI TUTTI, INSIEME PER DENIS, PER LA FAMIGLIA BERGAMINI, PER LA VERITA'!"

 

A.L.




Commenta con Facebook